Categoria 6 - trasporto transfrontaliero di rifiuti

Criteri e requisiti per il trasporto transfrontaliero di rifiuti (Art. 8 - D.M. 120/2014)

Le imprese che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri dei rifiuti in territorio italiano si devono iscrivere all'Albo Gestori Ambientali (Art. 194, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152).

Con la deliberazione n. 3 del 13 luglio 2016, in vigore dal 15 ottobre 2016, il Comitato Nazionale ha stabilito i criteri, i requisiti e le modalità per l’iscrizione all’Albo nella categoria 6 - trasporti transfrontalieri di rifiuti.

Con la circolare n. 149 del 2 febbraio 2017 il Comitato Nazionale ha diramato chiarimenti in merito  alla documentazione da allegare alla domanda di iscrizione con particolare riferimento alla legalizzazione e alla traduzione in lingua italiana.
La documentazione da allegare alla domanda d’iscrizione nella categoria 6 deve essere prodotta con traduzione giurata in lingua italiana.


DOVE PRESENTARE LA DOMANDA DI ISCRIZIONE
Le imprese che intendono iscriversi nella categoria 6 presentano domanda esclusivamente con modalità telematica:

  • alla Sezione regionale o provinciale territorialmente competente, nel caso che dispongano di sedi secondarie in Italia o eleggano domicilio in Italia,

oppure

  • ad una Sezione regionale o provinciale a scelta dell'interessato, nel caso eleggano domicilio mediante indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) intestata all'impresa.
     

La categoria 6 è suddivisa in classi (vedi infra), in funzione delle tonnellate annue di rifiuti trasportate. Per ciascuna classe sono previsti requisiti specifici.


 

CLASSI


La categoria 6 è suddivisa in classi, in funzione delle tonnellate annue di rifiuti trasportate.

CLASSI

 TONNELLATE ANNUE DI RIFIUTI TRATTATE

A

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 200.000 tonnellate

B

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 60.000 tonnellate e inferiore a 200.000 tonnellate

C

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 15.000 tonnellate e inferiore a 60.000 tonnellate

D

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 6.000 tonnellate e inferiore a 15.000 tonnellate

E

quantità annua complessivamente trattata superiore o uguale a 3.000 tonnellate e inferiore a 6.000 tonnellate

F

quantità annua complessivamente trattata inferiore a 3.000 tonnellate

 

REQUISITI PER L'ISCRIZIONE


Le imprese che intendono iscriversi in categoria 6 devono dimostrare di essere in possesso dei seguenti requisiti:

1. Soggettivi, comprensivi dei requisiti morali

2. Dotazione minime di veicoli e di personale:

dotazioni minime di veicoli e personale

quantità annua trasportata

< a 3.000 t/a

> o = a 3.000 e < a 6.000 t/a

> o = a 6.000 e < a 15.000 t/a

> o = a 15.000 e < a 60.000 t/a

> o = a 60.000 e < a 200.000 t/a

> o = a 200.000 t/a

portata utile complessiva
dei veicoli per la fase di trasporto (in tonnellate)

1

2

8

30

100

160

personale addetto

1

2

2

4

9

16


 

3. Capacità finanziaria
Il requisito di capacità finanziaria si intende soddisfatto con un importo di € 9.000,00 per il primo veicolo e di € 5.000,00 per ogni veicolo aggiuntivo.

Tale requisito è dimostrato da documenti che comprovino le potenzialità economiche e finanziarie dell’impresa, quali il volume d’affari, la capacità contributiva ai fini dell’ I.V.A., il patrimonio, i bilanci o mediante attestazione di affidamento bancario rilasciata da imprese autorizzate all’esercizio del credito,  (art. 11, comma 2, del decreto 3 giugno 2014, n. 120)

Le imprese che hanno dimostrato il requisito di capacità finanziaria ai fini del rilascio della licenza comunitaria al trasporto merci di cui al regolamento (CE) 21 ottobre 2009 n.1072/2009 comprovano il requisito mediante presentazione di copia della stessa licenza.


4. Responsabile Tecnico
Nell’attesa delle determinazioni relativi ai criteri per la valutazione dei requisiti professionali, delle condizioni per lo svolgimento dell’incarico di responsabile tecnico e della necessaria ricognizione dei titoli conseguiti presso altro stato  comunitario, l’incarico di responsabile tecnico è assunto dal legale rappresentante dell’impresa.

ISCRIZIONE: documentazione da presentare

L'iscrizione deve essere inviata con modalità telematica allegando i seguenti documenti:

1. modello di domanda generato dal sistema in fase di consolidamento dell'istanza, firmato dal titolare/legale rappresentante dell'impresa
2. documento di identità del titolare/legale rappresentante dell'impresa in corso di validità
3. attestazione dell'idoneità tecnica dei mezzi di trasporto, firmata dal titolare/legale rappresentante dell'impresa in qualità di responsabie tecnico, secondo lo schema stabilito dal Comitato nazionale con la delibera n. 6/2014
4. copie fronte/retro delle carte di circolazione dei veicoli
5. qualora i veicoli non siano di proprietà dell'impresa, copia dei contratti attestanti la disponibilità esclusiva degli stessi (leasing, locazione senza conducente, acquisto con patto di riservato dominio, usufrutto, comodato senza conducente)
6. copia della licenza comunitaria al trasporto di merci di cui al regolamento (CE) 21.10.2009  n. 1072/2009 o dell'autorizzazione internazionale all'autotrasporto di merci
7. documentazione che comprovi il requisito della capacità finanziaria (volume d'affari, capacità contributiva ai fini dell'I.V.A., patrimonio, bilanci o idonei affidamenti bancari rilasciati da imprese autorizzate all’esercizio del credito secondo lo schema stabilito dal Comitato nazionale)
8. autocertificazione antimafia a cura del legale rappresentante che sottoscrive la domanda di iscrizione


 In aggiunta per le imprese stabilite all'estero:

9. certificazione, di cui all'art. 10, comma 2, lettera b), del D.M. 120/2014, rilasciata dall'autorità competente attestante i dati anagrafici, sede, legali rappresentanti, compagine sociale ed attività svolta dall'impresa (compreso il codice fiscale se disponibile, o il codice VAT) e la sussistenza dell'eventuale stato di liquidazione, di procedure concorsuali o altra situazione equivalente a carico dell'impresa
10. documentazione attestante che ciascun legale rappresentante non sia in stato di interdizione, inabilitazione o di interdizione temporanea dagli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese
11. documentazione attestante la regolarità dell'impresa con il pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori secondo la legislazione italiana o dello stato di residenza
12. documentazione equivalente al certificato generale del casellario giudiziario (non oltre 6 mesi dal rilascio) relativo a ciascun legale rappresentante

Per quanto riguarda lo stato di interdizione, lo stato di liquidazione, il pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali, la compagine sociale (requisiti di cui all'art. 10, comma 2, lettere b), c), e), g), del D.M. 120/2014) allegare la dichiarazione di cui alla circolare n. 149 del 2 febbraio 2017. Ogni legale rappresentante deve compilare una dichiarazione.

La documentazione deve essere prodotta in lingua originale con la traduzione giurata in lingua italiana e deve essere corredata dalla dichiarazione di conformità all'originale resa dal legale rappresentante ai sensi dell'art. 47 del D.P.R. 28.12.2000 n. 45.


Diritti di segreteria
I diritti di segreteria pari a € 90,00 e l'imposta di bollo pari a € 16,00 richiesti dal sistema telematico devono essere pagati online tramite Carta di Credito in fase di consolidamento dell'istanza.

Provvedimento di iscrizione
L'impresa riceverà via PEC la comunicazione con indicate le modalità per effettuare il download del provvedimento di iscrizione dalla propria area riservata su sito dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali.
Il rilascio del provvedimento è subordinato ai seguenti versamenti:

imposta di bollo pari a € 16,00 da pagare al momento del download del provvedimento secondo le modalità previste dal sistema telematico
- diritto annuale di iscrizione da pagare al momento del download del provvedimento secondo le modalità previste dal sistema telematico
- tassa di concessione governativa pari a € 168,00 da pagare tramite bonifico bancario o bollettino postale sul c.c. 8003 intestato a "Agenzia delle Entrate - Centro operativo di Pescara" con causale 8617. Il bollettino pagato deve essere scansionato e allegato nel corso della procedura di download del provvedimento.

 MODIFICHE dell'iscrizione

Le imprese sono tenute a comunicare alla Sezione regionale ogni atto o fatto che comporti modifica dell'iscrizione entro 30 giorni dal suo verificarsi (es. inserimento / cancellazione / reimmatricolazione veicoli).

La domanda di variazione deve essere inviata con modalità telematica.

ASSISTENZA TECNICA: contatti

Per assistenza alla presentazione telematica delle istanze di iscrizione delle imprese che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri di rifiuti (categoria 6) in tedesco, inglese e francese:

Telefono: 051 6316777
Email: support@albogestoririfiuti.it

Orari e giorni: dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 17,30 ad esclusione dei giorni festivi.

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
No votes yet

Aggiornato il: 11/02/2020 - 17:14

A chi rivolgersi