ALPS Enterprise Europe Network

La rete creata per far crescere le imprese in Europa: offerta partner e tecnologie, assistenza, innovazione, finanziamenti e normative europee

ALERT PER LE IMPRESE

Alert imprese

BlockStart: Finanziamenti per Start up e PMI con progetti sul tema Blockchain/DLT

Il progetto BlockStart, finanziato dal programma europeo Horizon2020, si rivolge a Startup e PMI attive sui temi blockchain/DLT e offre opportunità di incontro con investitori VC e Corporate e altre imprese innovative, percorsi di coaching e training. Il focus è su fintech, ICT, e retail.

Le aziende selezionate ricevono un finanziamento (non equity) fino a 20.000 Euro e business coaching/ mentoring per arrivare allo scaling up delle loro soluzioni.

Il programma è gratuito e finanziato dalla Commissione Europea: non è prevista una presa di partecipazione in equity nelle PMI, che mantengono la piena proprietà dei diritti di PI.

E’ ora aperta la prima call con scadenza il 10 febbraio 2020.

Per maggiori informazioni e per candidarsi: https://www.blockstart.eu/

 

Progetto ELIIT per supportare innovazioni e tecnologie nel settore dell’industria tessile, abbigliamento, pelli e calzature

ELIIT (European Light Industries Innovatione and Technology) è un progetto finanziato nell’ambito del programma europeo COSME (Competitiveness of Small and Medium-Sized Enterprises).

ELIIT mira a sostenere la cooperazione europea per promuovere l'uso di tecnologie dirompenti al fine di migliorare la produttività, l'integrazione della catena del valore, l'efficienza delle risorse e per creare nuovi prodotti e servizi ad alto valore aggiunto nel settore dell’industria tessile, abbigliamento, pelli e calzature (TCLF).

ELIIT supporterà il settore TCLF nell'implementazione dei migliori risultati della ricerca raggiunti in molte aree tecnologiche da parte di fornitori e/o detentori di tecnologie innovative.

Attraverso il lancio di inviti a presentare proposte, ELIIT selezionerà 25 partenariati tra PMI del settore TCLF e fornitori e/o detentori di tecnologie innovative che beneficeranno di:

Supporto finanziario di 70.000 euro per lo sviluppo di prodotti o prototipi ad alto valore aggiunto e redditività

• Un programma di coaching e consulenza personalizzata su competenze tecniche e/o soft skills per elevare la rilevanza dei progetti e aumento delle loro capacità

• Attività per facilitare il posizionamento sul mercato e i collegamenti professionali tra i membri dei partenariati e altri attori chiave organizzando attività di networking e partecipazione a seminari, conferenze e fiere

• Sostegno personalizzato alle PMI per rafforzare la protezione dei diritti di proprietà intellettuale

Le candidature sono aperte fino al 17 marzo 2020 secondo la seguente procedura:

1) Registrazione e validazione in base a criteri di ammissibilità
Tutti i potenziali partner devono registrarsi alla piattafora EMS e soddisfare i criteri di ammissibilità individualmente.

2) Presentazione della proposta di progetto in partenariato
Dopo la registrazione e la validazione dei profili dei singoli partner, la proposta progettuale deve essere presentata congiuntamente tramite la piattaforma EMS
a) Se non si ha ancora un partner, lo si può ricercare tramite la piattaforma EMS
b) Se si ha già un partner al di fuori del progetto ELIIT, entrambi devono registrarsi sulla piattaforma EMS

3) Valutazione e selezione dei progetti
Il processo di valutazione è diviso in 2 fasi:
a) Preselezione: le proposte saranno giudicate ammissibili in base ai criteri descritti nella guida per i candidati disponibile sulla pagina web di ELIIT. Al termine della preselezione verrà stilato un primo elenco di progetti finalisti
b) Valutazione finale: i progetti selezionati saranno valutati dal comitato direttivo ELIIT, che deciderà l'elenco finale dei progetti da sostenere

Per ulteriori informazioni:

https://ec.europa.eu/eliit
info@eliitproject.eu

Voucher per servizi ricerca e innovazione presso Infrastrutture di Ricerca pubbliche e private

Il 29 luglio si è aperto il bando della Regione Piemonte per favorire l'accesso da parte delle PMI ai servizi qualificati e specialistici per la ricerca e innovazione presso Infrastrutture di Ricerca pubbliche e private (IR).

Le PMI potranno richedere voucher a copertura dei costi fino al 70% e per importo minimo di 20.00 euro e massimo di 200.000.

I servizi per la ricerca e innovazione devono rientrare in una delle seguenti tipologie:

A - Servizi tecnici per la sperimentazione di prodotti e processi migliorati e/o innovativi

B - Servizi di supporto alla certificazione avanzata (Test e prove di laboratorio)

C - Messa a disposizione di attrezzature

D- Servizi qualificati specifici a domanda collettiva

Per informazioni consultare la pagina dedicata di Finpiemonte

Credito d'imposta per ricerca e sviluppo

Sono agevolabili tutte le spese relative a ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale: costi per personale altamente qualificato e tecnico, contratti di ricerca con università, enti di ricerca, imprese, start up e PMI innovative, quote di ammortamento di strumenti e attrezzature di laboratorio, competenze tecniche e privative industriali.

Tetto massimo, percentuale di agevolazione e spese ammesse:

Il limite annuo del credito di imposta è elevato in modo significativo: da 5 milioni a 20 milioni di euro. Inoltre, il credito di imposta verrà conteggiato nella misura del 50% su tutte le spese ammesse all’articolo 3 comma 6 del Dl 145/2013, senza più prevedere l’aliquota ridotta del 25% per le quote di ammortamento sulle spese per strumenti ed attrezzature di laboratorio e per le spese riferite all’acquisizione di competenze tecniche e privative industriali.

Vengono ampliame le tipologie di personale impiegato i cui costi sono ammissibili al beneficio: sarà sufficiente, infatti, che tale personale sia impiegato nelle attività di ricerca e sviluppo ammesse, senza essere più richiesto l’impiego di personale “altamente qualificato”.

Ricerca commissionata dall’estero:

Il credito d’imposta spetterà anche alle stabili organizzazioni in Italia o alle imprese di soggetti non residenti che eseguono nel territorio dello Stato le attività di ricerca e sviluppo, nel caso di contratti stipulati con imprese residenti o localizzate in altri Stati membri dell’Unione europea, negli Stati aderenti all’accordo sullo Spazio economico europeo ovvero in Stati con i quali è attuabile lo scambio di informazioni (Dm 4 settembre 1996).

Durata:

La validità delle suddette modifiche è relativa al periodo d’imposta successivo al 31 dicembre 2016. Persisteranno, pertanto, due modalità di conteggio: la prima per il biennio 2015-2016, la seconda per gli anni 2017-2020.

Come si accede

  • Automaticamente in fase di redazione di bilancio, indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi, nel quadro RU del modello Unico
  • Sussiste l’obbligo di documentazione contabile certificata.

Si rimanda al sito del Ministero Sviluppo Economico

La Camera di commercio di Torino fa parte della rete Enterprise Europe Network, creata dalla Commissione Europea per supportare l’attività imprenditoriale e la crescita delle imprese europee, in particolare delle PMI. La rete si articola in circa 600 punti di contatto (organizzati in consorzi) in oltre 50 Paesi.

Il Consorzio ALPS , punto di contatto EEN per il Nord-Ovest Italia, è composto da partner del Piemonte (Camera di Commercio di Torino - coordinatore, Unioncamere PiemonteConfindustria Piemonte, Fondazione Torino Wireless), della Liguria (InHouse, Blue Hub, Regione Liguria) e della Valle d'Aosta (SPIN2, Sportello promozione innovazione e internazionalizzazione - Servizio associato fra la Camera valdostana delle imprese e delle professioni e Unioncamere Piemonte).

 

I principali servizi offerti da ALPS Enterprise Europe Network

  • Informazione e assistenza alle imprese, in particolare PMI, su tematiche comunitarie e di internazionalizzazione e per la partecipazione ai programmi europei.
    N.B. : ALPS Enterprise Europe Network e  Sportello APRE Piemonte offrono un servizio di Helpdesk Horizon2020 per  assistenza mirata sui bandi del programma quadro europeo di ricerca e innovazione, in particolare per la misura EIC Accelerator (ex Strumento PMI), alle aziende che intendono sottoporre una proposta progettuale, con possibilità di effettuare pre-check dei progetti.
    Per richiedere un appuntamento si prega di utilizzare la mail dedicata h2020@to.camcom.it
     
  • Seminari e workshop (consultabili dal Calendario eventi in home page)
  • Eventi di brokeraggio tecnologico B2B organizzati dalla rete Enterprise Europe Network (consultabili dal Calendario eventi in home page)
  • Ricerca partner commerciali, tecnologici o per la realizzazione di progetti internazionali di ricerca e sviluppo attraverso la banca dati POD – Partnership Opportunities Database;
  • Risposta ai quesiti presentati dalle imprese sulle tematiche comunitarie (normative, finanziamenti, ecc.);
  • Guide pratiche on line pubblicate nella collana "Unione Europea, istruzioni per l'uso" che rappresenta uno strumento di facile consultazione in cui le imprese possono trovare informazioni e aggiornamenti sulla normativa e sui finanziamenti europei.
  • Servizi per l'innovation management nelle PMI
  • Feedback nei confronti della Commissione Europea, per supportare l'implementazione del Mercato unico con pareri espressi da imprese e cittadini
     

Guarda il video Enterprise Europe Network- Play Now

Per ulteriori informazioni sulla rete Enterprise Europe Network

Iscrizione al servizio informativo
Per essere informati sulle iniziative ed attività Enterprise Europe Network della Camera di commercio di Torino è necessario iscriversi al sito, selezionando la voce "Innovazione" e/o "internazionalizzazione" tra gli argomenti di interesse

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
Average: 2 (2 votes)

Aggiornato il: 24/01/2020 - 12:32

A chi rivolgersi