Sportello APRE Piemonte - Ricerca e innovazione

Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea - servizi di informazione, formazione e assistenza sui programmi di ricerca e innovazione dell'Unione Europea.

 

ATTENZIONE: Considerata l'emergenza epidemiologica da COVID-19, i servizi dello Sportello APRE Piemonte saranno erogati tramite telefono o via mail per limitare le occasioni di contatto negli uffici camerali. Si invita pertanto l’utenza a scrivere a h2020@to.camcom.it indicando motivo della richiesta e recapito telefonico per essere contattati da un operatore.

 

L'APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea - è un'associazione patrocinata dal Ministero dell´Istruzione Università e Ricerca per promuovere la partecipazione italiana ai programmi europei di ricerca e innovazione e opera territorialmente grazie alla sua rete di Sportelli regionali.

Lo Sportello APRE Piemonte è gestito  dalla Camera di commercio di Torino presso il Settore Innovazione e Bandi.

Nell'ambito dei programmi europei, lo Sportello APRE, in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network, svolge attività di informazione, documentazione e assistenza ad imprese, università e ad altri organismi interessati a partecipare alle opportunità di finanziamento e di collaborazione in campo scientifico-tecnologico. Informazioni dettagliate sull'attività dell'APRE e sulla partecipazione ai programmi europei di ricerca e innovazione sono disponibili sul sito www.apre.it

INFORMAZIONI SUI FINANZIAMENTI 
Lo Sportello APRE offre informazioni su finanziamenti regionali, nazionali ed europei destinati ad imprese, università e centri di ricerche per la ricerca e l´innovazione.

Finanziamenti di fonte nazionale

Di seguito i maggiori incentivi del Ministero Sviluppo Economico e Ministero Affari Esteri per gli interventi in materia di ricerca e innovazione

Credito di imposta  Ricerca, Sviluppo, Innovazione e Design
 

COS'È

Misura per stimolare la spesa privata in Ricerca, Sviluppo e Innovazione tecnologica al fine di sostenere la competitività delle imprese e  favorirne i processi di transizione digitale e nell’ambito dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale.

A CHI SI RIVOLGE

Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

AGEVOLAZIONI

Agevolazione fiscale
Il credito si applica alle spese in Ricerca, Sviluppo, Innovazione e Design sostenute nel periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019.

Attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale in campo scientifico e tecnologico:

  • il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 12% delle spese agevolabili nel limite massimo di 3 milioni di euro.

Attività di innovazione tecnologica finalizzate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati:

  • il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 6% delle spese agevolabili nel limite massimo di 1,5 milioni di euro
  • il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 10% delle spese agevolabili nel limite massimo di 1,5 milioni di euro in caso di attività di innovazione tecnologica finalizzate al raggiungimento di un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0.

Atttività di design e ideazione estetica per la concezione e realizzazione dei nuovi prodotti e campionari nei settori tessile e della moda, calzaturiero, dell’occhialeria, orafo, del mobile e dell’arredo e della ceramica, e altri individuati con successivo decreto ministeriale:

  • il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 6% delle spese agevolabili nel limite massimo di 1,5 milioni di euro.

 

 Per maggiori dettagli consultare la pagina dedicata del Ministero Sviluppo Economico.
Per una panoramica degli incentivi ministeriali: https://www.incentivi.gov.it


Opportunità del Ministero Affari Esteri

Il Ministero Affari Esteri -Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica della Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese si occupa della negoziazione e firma di Programmi/Protocolli  Esecutivi di cooperazione scientifica e tecnologica bilaterali.
I Protocolli Esecutivi sono diretta applicazione di specifici Accordi bilaterali di collaborazione scientifica e tecnologica ed hanno valenza pluriennale.

I Protocolli Esecutivi specificano le aree di ricerca in cui si concentra la cooperazione bilaterale tra l’Italia e il Paese partner: sulla base di queste aree di ricerca viene emanato un apposito bando per selezionare progetti di ricerca finanziabili da entrambi i Paesi.

All'interno dei Protocolli Esecutivi sono elencati i progetti di ricerca scientifica e tecnologica bilaterali che sono stati selezionati.
Tali progetti possono essere di due tipi:

  • Progetti di "Mobilità dei Ricercatori", per i quali è finanziata bilateralmente la mobilità: in particolare, l’Unità per la cooperazione scientifica finanzia i viaggi ai ricercatori italiani e i soggiorni ai ricercatori stranieri;
  • Progetti di "Grande Rilevanza", che possono ottenere un co-finanziamento annuale per la realizzazione del progetto, ai sensi della legge 401/90

L'elenco dei bandi aperti è consultabile sul sito del Ministero Affari Esteri

Finanziamenti europei


Per informazioni sui finanziamenti europei in materia di ricerca e innovazione consulta:

  • La pagina del nostro sito dedicata al programma Horizon 2020 , il nuovo strumento della politica comunitaria per il finanziamento integrato delle attività di ricerca e innovazione, per il periodo 2014-2020.

Finanziamenti regionali

I finanziamenti della Regione Piemonte sono gestiti ed erogati direttamente dalla società finanziaria pubblica Finpiemonte S.p.A.,  www.finpiemonte.it, che pertanto costituisce il riferimento operativo per reperire le corrette indicazioni e gli strumenti necessari al fine di individuare e scegliere un'agevolazione, nonché per presentare domanda e verificarne lo stato di avanzamento.

Le domande di accesso alla finanza agevolata devono essere presentate tramite il sito internet www.finpiemonte.info e generalmente confermate con il successivo invio della domanda cartacea sottoscritta .
Le banche convenzionate con Finpiemonte sono indicate sempre sul sito di Finpiemonte (Area "Banche").

 

RICERCA PARTNER PER PROGETTI DI RST
Presso lo Sportello è attivo un servizio di ricerca partner per la partecipazione a programmi europei di ricerca e innovazione.


Iscrizione al servizio informativo
Per essere informati sulle iniziative ed attività dello Sportello APRE Piemonte della Camera di commercio di Torino è necessario iscriversi al sito selezionando la voce "Innovazione" tra gli argomenti di interesse.

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
No votes yet

Aggiornato il: 22/09/2020 - 12:54

A chi rivolgersi

Innovazione e bandi

Via San Francesco da Paola, 24 -10123 Torino - Terzo piano
Sportello depositi brevetti e marchi: dal lunedì al venerdì h 9-12
Tutti gli altri servizi ricevono solo su appuntamento
 

Brevetti e marchi: 011 571 6934 / 6938 / 6939
Innovazione/Sportello APRE: 011 571 6321 / 6322 / 6323 / 6325 / 6326
Centro Patlib e lotta alla contraffazione: 011 571 6996 / 6930
Sportello Tutela Proprietà Industriale: 011 571 6930 / 6934
PID Punto Impresa Digitale: 011 571 6320 / 6340 / 6321

innovazione@to.camcom.it
Brevetti e marchi: brevetti.marchi@to.camcom.it
Centro Patlib: patlib@to.camcom.it
Sportello Tutela Proprietà Industriale: sportello.tpi@to.camcom.it
Sportello APRE: innovazione@to.camcom.it
PID Punto Impresa Digitale: pid.torino@to.camcom.it