Incentivi

I bandi e gli incentivi per la valorizzazione di brevetti, marchi, disegni e per il trasferimento tecnologico delle attività di R&S

A seguito dell'adozione da parte del MISE delle Linee di intervento strategiche sulla proprietà industriale per il triennio 2021-2023”, sono stati pubblicati i seguenti nuovi bandi 2021 rivolti alle micro, piccole e medie imprese:

Brevetti+2021

Per questa misura sono stati messi a disposizione 23 milioni di euro
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 28 settembre 2021
Scarica il bando

Leggi gli approfondimenti 
 

Disegni+2021

Per questa misura sono stati messi a disposizione 12 milioni di euro
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 12 ottobre 2021
Scarica il 
bando
Leggi gli approfondiment
 

Marchi+2021

Per questa misura sono stati messi a disposizione 3 milioni di euro
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 19 ottobre 2021
Scarica il 
bando
Leggi gli approfondimenti


Le nuove versioni dei bandi contengono alcune novità in relazione ai requisiti di accesso e alle agevolazioni concedibili e, per quanto riguarda le misure Disegni+2021 e Marchi+2021 (gestite da Unioncamere), è stata introdotta una nuova procedura telematica di presentazione delle domande, uniformandola a quella di Brevetti+2021 (gestita da Invitalia), in modo tale da semplificare l’accesso per le imprese richiedenti.

Sono, inoltre, operative le misure:

Sostegno in favore dell’industria del tessile, della moda e degli accessori 

​La misura, prevista dall’articolo 38-bis del “Decreto Rilancio” è finalizzata a “sostenere l'industria del tessile, della moda e degli accessori, con particolare riguardo alle start-up che investono nel design e nella creazione, nonché allo scopo di promuovere i giovani talenti del settore del tessile, della moda e degli accessori che valorizzano prodotti made in Italy di alto contenuto artistico e creativo” mediante l’erogazione di contributi a fondo perduto.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 22 settembre 2021 esclusivamente attraverso la procedura informatica disponibile sul sito di Invitalia https://www.invitalia.it 

Le risorse disponibili sono pari a 5 Milioni di Euro.

Sono ammissibili alle agevolazioni le spese strettamente funzionali alla realizzazione dei progetti di investimento, relative a:

- acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica, comprese le relative spese di installazione;
- brevetti, programmi informatici e licenze software;
- formazione del personale inerenti agli aspetti su cui è incentrato il progetto in misura non superiore al 10% dell’importo del progetto;
- capitale circolante, nel limite del 20% delle spese di cui ai precedenti punti, motivate nella proposta progettuale e utilizzate ai fini del pagamento delle seguenti voci di spesa:
- materie prime, ivi compresi i beni acquistati soggetti ad ulteriori processi di trasformazione, sussidiarie, materiali di consumo e merci;
- servizi necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa;
godimento di beni di terzi;
- personale direttamente impiegato nella realizzazione dei progetti di investimento.
 
Il contributo è concesso nella misura del 50% delle spese sostenute e ammissibili.

Per maggiori informazioni https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/tessile-moda-e-accessori

Fondo dell'EUIPO per le PMI dell’iniziativa Ideas Powered for Business

Si tratta di un  programma di sovvenzioni di 20 milioni di euro , creato per aiutare le PMI europee ad accedere ai loro diritti di PI.

Sostenuto dalla Commissione europea e dall’EUIPO, il programma è destinato alle imprese che intendono sviluppare strategie di PI e proteggere diritti di PI a livello nazionale, regionale o dell’UE.

Il fondo comprende i servizi di pre-diagnosi della PI (IP scan) e/o le domande di marchio, disegno o modello.

Ogni PMI potrà essere rimborsata fino a un massimo di 1500,00 euro.

Il fondo per le PMI è destinato direttamente alle PMI con sede nei 27 Stati membri dell’UE ed è distribuito in cinque fasi (finestre) durante il 2021.

Le finestre per la presentazione della domanda sono le seguenti:

11 gennaio 2021 - 31 gennaio 2021
1° marzo 2021 - 31 marzo 2021
1° maggio 2021 - 31 maggio 2021
1° luglio 2021 - 31 luglio 2021
1.°settembre 2021 - 30 settembre 2021

Per ulteriori informazioni: https://euipo.europa.eu/ohimportal/it/online-services/sme-fund

Fondo Salvaguardia Imprese a favore di marchi storici e imprese di rilevanza strategica

A partire dalle ore 12 del 2 febbraio 2021 possono essere presentate allo sportello online dedicato le domande di accesso al Fondo Salvaguardia Imprese, che acquisisce partecipazioni dirette di minoranza nel capitale di rischio di imprese in difficoltà economico-finanziaria.

Le aziende che si candidano dovranno proporre un piano di ristrutturazione per garantire la continuità di impresa e salvaguardare l’occupazione, attivando capitali a sostegno dell’attuazione del piano stesso.

Il Fondo è stato istituito con una dotazione di 300 milioni di euro per trovare soluzioni alle crisi aziendali attraverso nuovi processi di ristrutturazione e fronteggiare le conseguenze del Covid sul tessuto produttivo del Paese.

La gestione della misura è affidata a Invitalia, che effettua l’operazione di investimento unitamente e contestualmente a:

  • investitori privati indipendenti che apportino almeno il 30% delle risorse previste (nel caso di operazioni a favore di imprese in difficoltà non ai sensi degli orientamenti comunitari);
  • all’impresa proponente e/o ad altri investitori che garantiscano un contributo proprio pari ad almeno il 25% per le piccole imprese, 40% medie imprese e 50% grandi imprese (nel caso di operazioni a favore di imprese in difficoltà ai sensi degli orientamenti comunitari).

L’intervento complessivo per ogni singola operazione non potrà superare i 10 milioni di euro. La durata della partecipazione sarà di 5 anni con condizioni per l’exit definite già nell’operazione di investimento.

Le imprese che intendono richiedere l'accesso al Fondo devono aver prioritariamente avviato un confronto presso la struttura per la crisi d’impresa del Ministero dello Sviluppo economico, soddisfacendo inoltre almeno una delle seguenti condizioni:

  • essere titolari di marchi storici di interesse nazionale;
  • essere società di capitali con numero di dipendenti superiore a 250;
  • detenere beni e rapporti di rilevanza strategica per l’interesse nazionale, indipendentemente dal numero degli occupati.

 Per ulteriori informazioni: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/rafforziamo-le-imprese/fondo-salvaguardia-imprese

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
No votes yet

Aggiornato il: 21/09/2021 - 08:35

A chi rivolgersi

Innovazione e bandi

Via San Francesco da Paola, 24 -10123 Torino - Terzo piano
 

Innovazione/Sportello APRE: 011 571 6321 / 6322 / 6323 / 6325 / 6326
PID Punto Impresa Digitale: 011 571 6320 / 6340 / 6321
Brevetti e marchi: 011 571 6934 / 6397 / 6939/ 6996
Sportello Tutela Proprietà Industriale: 011 571 6930 / 6934
Centro Patlib e lotta alla contraffazione: 011 571 6996 / 6930

Innovazione/Sportello APRE: innovazione@to.camcom.it
PID Punto Impresa Digitale: pid.torino@to.camcom.it
Brevetti e marchi: brevetti.marchi@to.camcom.it
Centro Patlib: patlib@to.camcom.it
Sportello Tutela Proprietà Industriale: sportello.tpi@to.camcom.it