Gare di appalto Extra-UE

In questa sezione ci concentreremo sulle gare di appalto internazionali nei Paesi extra-UE, finanziate da Organismi Internazionali quali il World Bank Group e le principali Banche Multilaterali di Sviluppo (African Development Bank, Asian Development Bank, European Bank for Reconstruction and Development, Inter-American Development Bank).

Al fine di comprenderne i meccanismi di funzionamento, occorre premettere che nel ciclo di vita dei progetti finanziati dai sopraccitati Organismi Internazionali vi sono principalmente 4 soggetti coinvolti, ciascuno con proprie specificità e ruoli:

  1. i Paesi donatori
  2. i Paesi beneficiari
  3. gli Organismi Internazionali
  4. le imprese

1. Paesi donatori

I Paesi donatori sono tipicamente espressione delle economie più mature che nell'ambito degli Organismi Internazionali, mediante una contribuzione variabile sia in ragione percentuale del proprio PIL sia sotto forma di strumenti finanziari specifici, partecipano alla costituzione dei fondi necessari ad implementare i progetti e le operazioni di investimento nei Paesi in via di sviluppo.

In questo quadro, l'Italia è da sempre uno dei maggiori donatori in termini di valore delle contribuzioni.

2. Paesi beneficiari

I Paesi beneficiari sono quelli che necessitano di assistenza per il proprio sviluppo socio-economico, sviluppo che può essere realizzato attraverso la definizione di necessità da soddisfare attraverso progetti di intervento specifici, per i quali, tuttavia, non dispongono di sufficienti risorse finanziarie per farvi fronte.

Da qui la necessità di rivolgersi ad organismi sovra-nazionali che possano contribuire al conseguimento del risultato, definendo un prestito ad integrazione delle risorse disponibili.

In una procedura internazionale, i Paesi beneficiari hanno dunque il compito di:

  • identificare un progetto di sviluppo (in accordo con gli Organismi Internazionali)
  • disegnare il progetto (in accordo con gli Organismi Internazionali)
  • richiedere un prestito agli Organismi Internazionali per realizzarlo
  • implementare il progetto
  • stabilire un procurement plan
  • preparare e pubblicare i documenti di gara
  • bandire la gara
  • ricevere e valutare le offerte e le proposte dalle imprese partecipanti
  • aggiudicare il contratto
  • sovrintendere alla realizzazione del progetto

3. Organismi Internazionali

Dall'altra parte si collocano gli Organismi Internazionali (clicca sul link per conoscere le istituzioni principali e le relative caratteristiche di funzionamento).

Le attività degli Organismi Internazionali mirano a sostenere i Paesi in via di sviluppo, principalmente attraverso l’assistenza finanziaria necessaria al loro progresso socio-economico.

Pertanto, gli Organismi Internazionali dispongono, grazie alle donazioni delle economie più mature, delle risorse finanziarie per contribuire significativamente alla realizzazione dei progetti presentati dai Paesi beneficiari e delle competenze necessarie per valutarne la bontà e la fattibilità.

Gli Organismi Internazionali hanno, dunque, il compito di:

  • valutare il progetto presentato
  • supervisionare il progetto
  • monitorare la rispondenza tra il progetto e gli accordi con i Paesi beneficiari
  • valutare i sistemi Paese, la capacità di gestire il procurement e i rischi potenziali
  • verificare la capacità dei Paesi beneficiari di procedere alla realizzazione del progetto
  • assistere i Paesi beneficiari nella realizzazione di un procurement plan
  • sovrintendere all’applicazione delle procedure per le gare
  • monitorare il progetto fino alla sua conclusione e assicurarne la rispondenza agli accordi

4. Imprese

Infine, vi sono le imprese,che possano fornire consulenze, servizi, beni e lavori che soddisfino le richieste di approvvigionamento degli Organismi Internazionali e dei Paesi beneficiari ai differenti livelli delle procedure di gara.

Data la tipicità del sistema di approvvigionamento degli Organismi Internazionali, nonchè delle Agenzie implementanti individuate nei Paesi beneficiari, vi è nella quasi totalità dei casi un obbligo di pubblicazione delle informazioni sulle gare su un numero variabile di fonti, cui le aziende possono accedere sia gratuitamente, sia a pagamento.

Di seguito verrà posto l’accento sulle procedure osservate dai principali Organismi Internazionali, ciascuna con le proprie specifiche caratteristiche, ma connotate da un approccio metodologico abbastanza simile:

  • le Banche Multilaterali di Sviluppo (World Bank Group, African Development Bank, Asian Development Bank, European Bank for Reconstruction and Development, Inter-American Development Bank)
  • il Sistema delle Nazioni Unite

Le opportunità offerte dalle gare di appalto internazionali

Le gare di appalto internazionali sono opportunità di business legate all'approvvigionamento:

  • delle pubbliche amministrazioni dei Paesi beneficiari che accedono ai finanziamenti erogati dagli Organismi Internazionali
  • degli stessi Organismi Internazionali al fine di garantirne il funzionamento

Possono scaturire principalmente da:

  • progetti finanziati dagli Organismi Internazionali in Paesi in via di sviluppo
  • emergenze di tipo umanitario in Paesi colpiti da calamità naturali e/o conflitti
  • approvvigionamento delle pubbliche amministrazioni centrali e locali

Possono riguardare:

  • prestazioni di servizi (consulenze, assistenza tecnica, ecc.)
  • fornitura di beni
  • esecuzioni di lavori

La maggior parte di esse è collegata a settori di attività considerati strategici per lo sviluppo dei Paesi beneficiari, ossia:

  • pubblica amministrazione
  • infrastrutture
  • istruzione
  • sanità
  • agricoltura
  • ambiente ed energia
  • ICT

Quali vantaggi offrono:

  • finanziari (certezza del pagamento, pagamenti in moneta forte, il cliente si assume il rischio di cambio)
  • procedurali (linee guida standard, trasparenza, pari opportunità, canali di appello ufficiali)
  • commerciali (visibilità, catalizzanti per nuovi contratti)

Le aree geografiche di riferimento

Le aree geografiche interessate dalle opportunità cui si riferisce questa sezione sono:

  • Africa
  • America Latina
  • Asia*
  • Medio Oriente**

* Fatta eccezione per i Paesi esclusivamente donatori, quali ad es. Giappone e Corea del Sud.
** Fatta eccezione per i Paesi esclusivamente donatori, quali ad es. Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti.

Tendenze e dati recenti sui progetti finanziati

Ogni anno gli Organismi Internazionali pubblicano un Annual Report ove è possibile trovare informazioni interessanti in merito ai progetti finanziati nelle proprie aree geografiche di competenza, in termini di importi e destinazione degli interventi per settore di attività o d'impatto:

Informazioni e assistenza in materia di gare di appalto

Le aziende possono accedere gratuitamente e direttamente a fonti di informazione sulle gare disponibili on-line, assicurandosi un aggiornamento continuo e costante sui programmi e i progetti finanziati dagli Organismi Internazionali, attraverso la consultazione dei loro siti internet istituzionali.

Inoltre, ulteriori fonti informative possono essere reperite presso l'Ufficio del Direttore Esecutivo per l'Italia presso la World Bank, la cui missione è quella di rappresentare i Paesi del collegio elettorale negli incontri presso la World Bank, nonché nelle consultazioni dirette e nei negoziati con gli Uffici di altri Direttori Esecutivi, per ottenere sostegno nel perseguimento degli obiettivi strategici della Banca.

Infine, dal 2013, la Camera di commercio di Torino aderisce alla World Bank PSLO Network, con l'obiettivo di sostenere le imprese del territorio nello svolgimento della propria attività all'estero, con un'attenzione particolare alle opportunità offerte dai principali Organismi Internazionali aderenti all'iniziativa e alle operazioni realizzate nei Paesi coperti dalla rete.

Maggiori informazioni

Team Gare di appalto internazionali - Tender
Camera di commercio di Torino
Settore Sviluppo competitività e internazionalizzazione
E-mail: tender@to.camcom.it

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
No votes yet

Aggiornato il: 11/11/2020 - 11:43

A chi rivolgersi

Sviluppo competitività e internazionalizzazione

Via San Francesco da Paola 24, 10123 Torino - Terzo piano
Il Settore riceve solo su appuntamento con l'eccezione dell'ufficio Documenti Estero che riceve il pubblico in orario di sportello.

Documenti per l'estero: 011 571 6377
Gare di appalto internazionali: 011 571 6366
Progetto Assist In: 011 571 6362
Sportello Worldpass: 011 571 6363