Le CER - Comunità Energetiche Rinnovabili


Testata CER

Le attività delle Camere di commercio piemontesi per supportare la nascita di nuove Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) 

CER - Comunità Energetiche Rinnovabili: una roadmap per imprese, enti locali e territorio - Torino, 18 marzo

Il 18 marzo si è svolta a Torino, con la presenza del Ministro Pichetto Fratin, la tappa piemontese del roadshow nazionale, organizzato dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica con il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) e Unioncamere, per agevolare la comprensione e la diffusione delle opportunità per imprese, enti locali, comunità e cittadini che decideranno di associarsi in una CER.

 

Cosa sono le CER - Comunità Energetiche Rinnovabili

Una comunità energetica rinnovabile (CER) è un gruppo di soggetti che si organizzano per produrre e condividere localmente l'energia prodotta da fonti rinnovabili. Basata sulla partecipazione aperta e volontaria di persone fisiche, PMI o autorità locali, la CER è un soggetto giuridico autonomo che ha come obiettivo principale fornire benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità ai propri azionisti o membri o alle aree locali in cui opera.

Per saperne di più:

  • scarica il documento “Piccole e Medie Imprese, grandi energie. Guida alle Comunità energetiche rinnovabili” (file .PDF - 3,5 MB), realizzato da DINTEC e Unioncamere, con l'obiettivo di presentare gli elementi più rilevanti in tema di Comunità energetiche rinnovabili (CER), allo stato attuale della normativa, fornendo alle imprese: un inquadramento delle configurazioni per l’autoconsumo collettivo, i vantaggi, gli incentivi, la modalità di costituzione, alcuni esempi di CER ed un pratico glossario attraverso il quale potersi orientare nell’ambito delle diverse definizioni tecniche presenti sul testo
  • Scarica, dalla pagina del sito di Unioncamere Piemonte dedicata al progetto, i casi applicativi piemontesi per la costituzione di una CER 
  • Consulta il sito Sinergiecondivise , creato da Fondazione Compagnia di San Paolo per aiutare chi intende approcciarsi al tema delle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER),  fornendo informazioni e assistenza diretta sulle CER e garantendo un supporto in fase di progettazione e realizzazione della propria comunità energetica rinnovabile.

Incentivi per le CER

  • Il 24 gennaio 2024 è entrato in vigore l'atteso decreto del MASE (Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza energetica) contenente il quadro degli incentivi per la nascita e lo sviluppo delle Comunità energetiche rinnovabili e dell'autoconsumo diffuso in Italia. Il 23 febbraio sono state pubblicate sul sito del GSE le regole operative che disciplinano le modalità e le tempistiche di riconoscimento degli incentivi. Entro 45 giorni dall'approvazione delle regole il GSE, inoltre, metterà in esercizio i portali attraverso i quali sarà possibile presentare le richieste.  
    Scopri di più sul sito del GSE 
     
  • La Fondazione Compagnia di San Paolo ha aperto il 18 marzo 2024 il bando SINERGIE II, rivolto  esclusivamente a Comunità Energetiche Rinnovabili già costituite, volto a sostenere sia le CER neocostituite, nella loro fase di avvio, sia quelle già esistenti che necessitano di supporto per garantirne lo sviluppo e la sostenibilità nel tempo. Gli interventi devono essere realizzati sui territori di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. 
    Il contributo non potrà essere superiore a € 50.000  per ciascuna iniziativa. Tra le tipologie di spese ammissibili segnaliamo: spese di consulenza; spese amministrative, legali e notarili per la costituzione del soggetto giuridico; spese tecniche di progettazione degli impianti; risorse umane dedicate al coordinamento, alla gestione tecnica e amministrativa della CER nel primo periodo di attività; spese connesse ad attività formative propedeutiche alla gestione della CER; costi relativi alla gestione dei flussi energetici e al monitoraggio dei consumi; Spese per comunicazione, disseminazione, educazione energetica/ambientale e animazione territoriale.
    Scadenza per la presentazione delle domande: 31/12/2024.
    Scopri di più sul sito della Fondazione Compagnia di San Paolo 

Il Progetto CERTo

La Camera di commercio di Torino partecipa al progetto CERTo, con l'obiettivo di definire un modello sperimentale di Comunità di Energia Rinnovabile (CER) da realizzare attraverso l'avvio di un progetto pilota, con l’ambizione di attivare un processo di aggregazione a livello locale al fine di favorire le imprese e i cittadini e creare valore attraverso l’innovazione nel modo di produrre, consumare e gestire l’energia. Scopri di più sul progetto

 

Condividi su:
Stampa:
Ultima modifica
Martedì, Marzo 19, 2024 - 11:22

Aggiornato il: Martedì, Marzo 19, 2024 - 11:22

A chi rivolgersi

Innovazione e bandi

Via San Francesco da Paola, 24 -10123 Torino - Terzo piano
 

Innovazione/Sportello APRE: 011 571 6321 / 6322 / 6323 / 6325 / 6326
PID Punto Impresa Digitale: 011 571 6320 / 6340 / 6321
Brevetti e marchi: 011 571 6397 / 6939/ 6996
Sportello Tutela Proprietà Industriale: 011 571 6930
Centro Patlib e lotta alla contraffazione: 011 571 6996 / 6930

Innovazione/Sportello APRE: innovazione@to.camcom.it
PID Punto Impresa Digitale: pid.torino@to.camcom.it
Brevetti e marchi: brevetti.marchi@to.camcom.it
Centro Patlib: patlib@to.camcom.it
Sportello Tutela Proprietà Industriale: sportello.tpi@to.camcom.it