Sei in

Corso

I sottoprodotti dall'identificazione alla valorizzazione

Temi trattati

  • Cosa si intende per prodotto, residuo di produzione e sottoprodotto
  • Le condizioni e i requisiti necessari perché il residuo di un processo produttivo possa essere considerato sottoprodotto
  • Il deposito in vista dell’utilizzo. Tempistiche e condizioni perché il materiale possa essere considerato sottoprodotto
  • La scheda tecnica proposta dal DM 13/10/2016 n. 264, le sue caratteristiche, modalità di vidimazione e compilazione
  • La dichiarazione di conformità proposta dal DM 264/2016 in caso di cessione del sottoprodotto

I sottoprodotti dall'identificazione alla valorizzazione

Obiettivi e destinatari

Con il DM n. 264 del 13 ottobre 2016 sono stati dettati criteri indicativi volti ad agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti anziché come rifiuti.
Restano confermate le disposizioni di cui all’art. 184 bis  del D. lgs. 152/2006 circa i requisiti che i residui dei processi produttivi devono possedere per poter essere considerati sottoprodotti. Il Regolamento di cui al DM 264/2016 è finalizzato ad agevolare la dimostrazione di detti requisiti.

Pagine

Abbonamento a RSS - Corso