Tech@home: a Torino i negozi digitali 4.0

Comunicato del 19/06/2018

Il progetto Tech@home - Negozi Digitali 4.0 ha l’obiettivo di contribuire alla divulgazione e alla sperimentazione di soluzioni e tecnologie digitali direttamente nei punti vendita delle aziende del commercio, turismo e servizi di Torino e provincia.
È promosso da Ascom Confcommercio di Torino e Provincia, grazie al supporto del PID - Punto Impresa Digitale della Camera di commercio di Torino ed alla disponibilità e alla collaborazione di dieci aziende che propongono soluzioni digitali applicabili al commercio al dettaglio.

Il tema dell’innovazione tecnologica e digitale suscita indubbiamente un grande interesse presso le aziende, anche di piccola dimensione (nella provincia di Torino circa il 96% delle imprese è costituito da aziende con meno di 10 addetti). Tuttavia l’adozione di nuove soluzioni e strumenti è, spesso, ostacolata da un scarsa informazione sulle reali opportunità che le soluzioni digitali possono offrire per lo sviluppo del business anche alle aziende di più modesta dimensione, da una limitata conoscenza della tecnologia e da una oggettiva difficoltà nella individuazione delle soluzioni più idonee.

Per questo Ascom Confcommercio di Torino e Provincia ha proposto il progetto Tech@home - Negozi Digitali 4.0 alla Camera di commercio di Torino che, proprio attraverso il suo nuovo PID - Punto Impresa Digitale, si rivolge a tutte le micro, piccole e medie imprese di qualunque settore economico, per dare assistenza e formazione per la diffusione dell’innovazione digitale e delle tecnologie di base 4.0 utili alla loro attività.

Tech@home - Negozi Digitali 4.0 consente alle aziende la sperimentazione gratuita presso i rispettivi punti vendita di alcune soluzioni e tecnologie per un periodo di tre mesi.

L’avvio del progetto ha visto, in primo luogo, l’individuazione e selezione di dieci aziende fornitrici di soluzioni e tecnologie digitali applicabili nel Retail, che si sono rese disponibili ad installare le proprie soluzioni a titolo gratuito per la durata della sperimentazione prevista dal progetto.

Le aziende partner operano in cinque diversi ambiti e propongono soluzioni direttamente applicabili nei punti vendita:

Pagamenti elettronici (Satispay e Tinaba)

Gestione dati di vendita e di magazzino (Cassanova e Scloby)

• Analisi dei flussi di clientela (ShopperTrack e Mistery Client)

Fidelizzazione e messaggistica verso i clienti (IloveComm, PassBot e Movylo)

• Sicurezza (SecurShop).

Abbattimento delle commissioni di pagamento e generazione dati di analisi sulle spese dei clienti, semplicità nei pagamenti e possibilità di fare delle campagne di scontistica dedicate, emissione di  scontrini e fatture da un tablet, tenendo sotto controllo il venduto e il magazzino  in tempo reale e in modo integrato, conteggio delle persone che si fermano ad osservare le vetrine o che entrano in un punto vendita, “Mystery shopping” che simula il comportamento e le azioni di un cliente allo scopo di rilevare la qualità del servizio “erogato” e di costruire una campagna marketing comprendendo le abitudini di acquisto della clientela, e il servizio “Mai più soli” che sfrutta la funzionalità della geo-localizzazione della telecamera e del microfono integrato nello smartphone per fornire in caso  di emergenza ogni informazione utile,  sono solo alcune delle tecnologie offerte gratuitamente per l’attività quotidiana dell’esercizio commerciale.

Oltre alla possibilità di sperimentare “dal vivo” le applicazioni proposte dalle aziende fornitrici, il progetto mette a disposizione delle aziende partecipanti un’attività, anch’essa gratuita, di coaching e di tutoraggio individuale, curata dal team di NOW Retail, azienda torinese specializzata nel supporto alle attività commerciali nei progetti di organizzazione e sviluppo.

Nell’ambito del progetto il ruolo di NOW Retail è di coadiuvare ed essere di supporto ai partecipanti per fare in modo che essi possano utilizzare nel modo migliore e più aderente alle loro singole realtà le soluzioni tecnologiche che hanno deciso di sperimentare.

Per far conoscere e divulgare presso le imprese del territorio le finalità ed i contenuti del progetto, nel mese di marzo ed aprile sono stati realizzati numerosi incontri a Torino e in alcuni centri della provincia (Chivasso, Nichelino, Rivoli, Ivrea e Ciriè) in modo da coinvolgere tutte le aree del territorio torinese.

Agli incontri di presentazione hanno partecipato complessivamente circa 200 operatori, 65 di questi (il 34% circa) hanno manifestato interesse ad approfondire il contenuto del progetto. Ad oggi 35 aziende, distribuite su tutto il territorio provinciale, hanno aderito al progetto che permette di sperimentare per tre mesi, presso le rispettive attività, tecnologie e soluzioni digitali a titolo completamente gratuito.

Con la presentazione di oggi prende l’avvio la fase operativa del progetto presso i punti vendita. Intorno al mese di ottobre saranno diffusi i risultati del progetto, potendo disporre a quella data, degli esiti della sperimentazione, dei vantaggi ottenuti e delle criticità riscontrate.

“Questo progetto rappresenta una tappa importante nel percorso di accompagnamento delle nostre Aziende del Commercio verso il processo di digitalizzazione e di innovazione tecnologica dichiara Maria Luisa Coppa presidente Ascom Confcommercio Torino e provincia e vicepresidente nazionale Confcommercio. Da molto tempo la nostra Associazione si è posta, concretamente, al fianco delle piccole e medie imprese per permettere l’apertura di nuovi mercati e nuove opportunità di business. Il progetto è quindi il risultato di un lungo lavoro: stare al fianco delle imprese che vogliono puntare sulla crescita, investendo sempre più sulla strada dell’Innovazione, della Formazione e dei Servizi, offrendo loro soluzioni che sappiano concretamente tradursi in opportunità di business”, conclude la presidente Coppa

“La Camera di commercio di Torino, attraverso il suo nuovo PID - Punto Impresa Digitale, supporta Ascom in questo progetto per proporre nuove vie di sviluppo al commercio tradizionale, con l’obiettivo di farlo crescere grazie alle nuove tecnologie e di offrire ai clienti nuovi e potenziali esperienze di acquisto sempre più soddisfacenti – ha osservato Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di commercio di Torino.Questa virtuosa strada dell’innovazione è possibile grazie a diversi fattori: i fondi e la formazione che come ente camerale mettiamo in campo, l’intraprendenza delle associazioni di categoria e dei negozianti che continuano a mettersi in gioco e il know how delle nostre aziende innovative digitali, in grado di proporre soluzioni concrete e immediatamente sfruttabili non solo nel settore commercio”.

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?: 
No votes yet

Aggiornato il: 19/06/2018 - 14:57

A chi rivolgersi