Storie di alternanza: al via la nuova sessione del Premio

Comunicato stampa del 7/09/2018

C’è tempo fino al 19 ottobre per candidare i video degli studenti, che raccontano esperienze vissute di alternanza scuola-lavoro. In palio 5mila euro a livello locale e ulteriori 5mila euro a livello nazionale. Per le imprese che ospitano i ragazzi, invece, è ancora possibile fino al prossimo 1° ottobre, richiedere i voucher della Camera di commercio di Torino, pari a 500 euro per ogni studente accolto.

Inizia la scuola e per molti studenti delle superiori è anche tempo di organizzare, insieme ad insegnanti, tutor e imprese ospitanti, le ore di alternanza scuola-lavoro. Per chi ha già vissuto positive esperienze di accoglienza, anche in questo semestre è possibile partecipare al Premio “Storie di alternanza”, promosso da Unioncamere nazionale e dalle Camere di commercio italiane.

Il Premio Storie di alternanza” ha l’obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai racconti video dei progetti d’alternanza scuola-lavoro, ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici italiani di secondo grado. Attraverso il racconto diretto delle attività svolte e delle competenze maturate, l’esperienza di alternanza diventa più significativa e rappresenta una testimonianza più efficace in un costante dialogo tra scuole, famiglie e imprese.

Progettazione di edifici ecosostenibili, mediazione linguistica e culturale per migranti, allestimenti di percorsi museali, tecnologie per lo sport, ricerche astronomiche e Internet of Things: questi solo alcuni dei temi finora trattati nei video che hanno partecipato all’ultima edizione torinese del Premio, realizzati dagli studenti per raccontare quanto vissuto durante la propria presenza in azienda nelle ore di alternanza scuola-lavoro.

Al via ora la nuova sessione del premio, relativa al secondo semestre 2018: la scadenza per l’invio dei nuovi elaborati video è fissata per venerdì 19 ottobre. La trasmissione dovrà avvenire esclusivamente on line, attraverso il portale www.storiedialternanza.it.

Chi può partecipare

Il Premio è suddiviso in due categorie, Licei e Istituti tecnici e professionali. Sono ammessi a partecipare gli studenti, singoli o in gruppo, che, facendo parte di una o più classi di uno stesso o più istituti, abbiano svolto e concluso, a partire dall’anno scolastico 2017-2018, un percorso di alternanza scuola-lavoro presso imprese, enti, professionisti, ecc. realizzando un racconto multimediale (video) per presentare l’esperienza.

Il Premio prevede due livelli di partecipazione: il primo locale, promosso e gestito dalla Camera di commercio di Torino e dalle altre Camere italiane aderenti; il secondo nazionale, gestito da Unioncamere, cui si accede solo se si supera la selezione locale. Oltre a questa sessione, in scadenza il 19 ottobre 2018, ne è prevista una nel primo semestre 2019, dal 1° febbraio al 12 aprile 2019.

Premi in palio

A livello locale una commissione nominata dalla Camera di commercio di Torino individuerà i video vincitori. Per ogni sessione, il montepremi in palio è pari a 5mila euro in buoni per materiale scolastico o per servizi di utilità didattica. La premiazione torinese per gli elaborati di questa sessione è prevista lunedì 26 novembre, a Torino Incontra.

I vincitori torinesi accedono in seguito alla selezione nazionale, che prevede premi per un ammontare di ulteriori 5mila euro. Le premiazioni nazionali dei vincitori si terranno a Verona, nel mese di novembre durante la manifestazione Job&Orienta 2018, per la sessione II semestre 2018 e a Roma, nel mese di maggio, per la sessione I semestre 2019.

Tutte le informazioni sul Premio Storie di alternanza su: www.to.camcom.it/premio-storie-di-alternanza

In scadenza i voucher per le imprese

Per le imprese che ospitano studenti in alternanza scuola-lavoro è ancora possibile – fino a lunedì 1 ottobre 2018 – richiedere i voucher offerti dalla Camera di commercio di Torino. Il bando prevede un contributo a fondo perduto pari a 500 euro per ogni ragazzo accolto, più 200 euro in caso di persona diversamente abile, per un massimo di 4 studenti per impresa.

L’investimento complessivo messo in campo dall’ente camerale per quest’anno è pari a complessivi 400 mila euro. Le domande possono essere presentate da micro, piccole e medie imprese (MPMI) con sede legale e/o unità operative nella provincia di Torino, attive e regolarmente iscritte al Registro Imprese camerale.

Tutte le informazioni sui voucher per le imprese ospitanti: www.to.camcom.it/voucherAlternanzaSL

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
No votes yet

Aggiornato il: 07/09/2018 - 15:54

A chi rivolgersi