Bando voucher SPRINT 2020

Due milioni di euro per SPRINT, il bando a fondo perduto per le micro e piccole imprese

AUMENTO DOTAZIONE BANDO SPRINT 2020

Con Delibera di Giunta n. 115 del 28/7/2020 è stato approvato l’aumento di Euro 1.000.000,00 della dotazione relativa al Bando SPRINT 2020 portando la dotazione totale a complessivi Euro 2.000.000,00. 
Per le DOMANDE ATTUALMENTE IN LISTA DI ATTESA verranno riavviate le istruttorie e, per quelle che risulteranno AMMESSE, è prevista la proroga  dei termini relativi all’effettuazione delle spese dal 15/07/2020 al 15/11/2020 e dei termini per l’invio della rendicontazione delle stesse al fine di ottenere liquidazione dei voucher dal 30/07/2020 al 30/11/2020, stabiliti in precedenza con Determinazione Presidenziale n. 44 del 16/06/2020, ratificata con Deliberazione di Giunta n. 80 del 23/06/2020.

ELENCO IMPRESE AMMESSE E NON AMMESSE AL BANDO SPRINT 2020

Con Determinazione nr. 253/B-PT del 29/06/2020, successivamente modificata con Determinazione nr. 274/B-PT del 03/07/2020, sono stati approvati gli elenchi delle imprese ammissibili e non ammissibili al voucher, relativamente alle prime 552 domande inviate dalle ore 12:00:00 alle ore 12:19:12 del giorno 20/05/2020. Si noti che l'elenco delle domande per le quali l'istrottoria era sospesa non è più disponibile, in quanto le domande in esso compreso sono ora incluse o tra le imprese ammesse o tra quelle non ammesse.

Tutte le pratiche inviate dalle ore 12:19:13 del 20/05/2020 rimangono pertanto al momento in lista di attesa ai sensi dell’art. 9 del bando.

NB: Si precisa che la concessione definitiva del voucher è subordinata all'esito favorevole della registrazione degli aiuti nel RNA (Registro Nazionale Aiuti di Stato) e delle verifiche sulle dichiarazioni sostitutive presentate dalla imprese. 

COMUNICAZIONI CHIUSURA ANTICIPATA BANDO E PROROGA TERMINI EFFETTUAZIONE SPESE

ATTENZIONE:
1)
con Determinazione Presidenziale nr. 44 del 16/06/2020 sono stati prorogati i seguenti termini, previsti dal bando;

  • Ammissibilità spese: prorogato dal 22/06/2020 al 15/07/2020
  • Invio rendicontazione: prorogato dal 30/06/2002 al 30/07/2020

2) in considerazione dell'elevato numero di domande pervenute e conseguente esaurimento della disponibilità di fondi, pari a € 1.000.000, con Determinazione Presidenziale nr. 38 del 27/05/2020 è stata disposta la chiusura anticipata del Bando "Sprint 2020" al 01/06/2020 (h. 17).  

Modalità per l'invio della rendicontazione

Devono inviare la rendicontazione solo le imprese che – in fase di presentazione della domanda – non abbiano già allegato alla pratica tutta la documentazione di spesa sotto indicata per tutte le spese ammissibili al contributo. 

La rendicontazione deve essere inviata esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma WebTelemaco (http://webtelemaco.infocamere.it  ) - Servizi e-gov - Contributi alle imprese. Il termine ultimo per l'invio della rendicontazione, previsto per il 30/06/2020, è stato prorogato al 30/07/2020

Alla pratica telematica relativa alla rendicontazione finale occorre allegare (NB: solo se non già allegati in fase di presentazione della domanda): per ogni spesa ammessa

  • Modello base generato dal sistema WebTelemaco
  • copia delle fatture o altri documenti di spesa, attestanti il costo sostenuto dall’impresa per la realizzazione degli interventi (NB: l’oggetto della fattura dovrà essere chiaramente riferito alla attività e/o investimenti realizzati nell’ambito del Bando).
  • Bonifici, Riba, Paypal, e qualsiasi forma di pagamento che avvalori l’effettivo pagamento del bene/servizio (non saranno pertanto sufficienti, ad esempio, gli ordini di bonifico)

NB: TUTTI i i file allegati alla pratica telematica devono essere firmati digitalmente (estensione .p7m) dal legale rappresentante dell’impresa beneficiaria del voucher.

Il Bando SPRINT 2020

  • Scarica il BANDO (PDF – 9 pagine, 479 Kb)​​
  • Scarica le FAQ relative alla fase di presentazione della domanda (rev. 2 del 21/05/2020 - File PDF - 5 pagine, 662 KB)

Il bando ha l'obiettivo di sostenere le piccole e micro imprese del territorio nell’affrontare – in particolare tramite l’adozione di strumenti informatici e tecnologie digitali -  la situazione di crisi causata dall’emergenza COVID-19, favorendo la continuità delle attività nel periodo di lockdown e la ripresa delle stesse nel periodo successivo.

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a 1.000.000 di Euro.

Contatti e informazioni

Le richieste di informazioni relative al contenuto del bando devono essere inviate via mail a pid.torino@to.camcom.it .  A causa delle numerose richieste di assistenza, si prega, ove possibile, di non utilizzare il canale telefonico.
Le risposte relative a domande di interesse generale saranno pubblicate nella presente pagina sotto forma di FAQ.

Per  problemi tecnici legati al sistema Webtelemaco è invece possibile contattare:
Contact Center Infocamere tel. 049 2015215

Per rilascio dispositivi firma digitale

Beneficiari

Possono presentare domanda le microimprese e le piccole imprese, così come definite dall’Allegato I al Regolamento UE nr. 651/2014 (v. in particolare l’allegato I, art. 2, commi 2 e 3), di qualunque settore, nonché gli altri soggetti che esercitano un’attività economica iscritti al REA, aventi sede legale e/o unità locali produttive in provincia di Torino e in possesso dei requisiti previsti dal bando (v. in particolare art 2 del Bando).
È ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di voucher.

Tipo ed entità dell'agevolazione

Voucher a fondo perduto, a copertura del 50% delle spese sostenute e ritenute ammissibili, con un importo massimo del voucher pari a Euro 3.000,00.

L’investimento minimo per partecipare al bando è fissato in Euro 1.500,00.

Gli aiuti di cui al presente bando sono concessi in regime “de minimis”

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  1. spese per acquisto di notebook, tablet e altri device purché finalizzati al lavoro a distanza; spese per l’acquisto di tecnologie e servizi (anche sotto forma di abbonamento) in cloud in grado di garantire forme di collaborazione a distanza; spese per acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup / ripristino dei dati Sicurezza di rete;
  2. spese per software per servizi all’utenza (es. siti web, app, integrazioni con provider, servizi di pagamento, piattaforme di e-commerce e sistemi di delivery, ecc.),
  3. spese per acquisto di strumentazione e servizi per la connettività (es. smartphone, modem e router Wi-Fi, switch, antenne, etc.)
  4. Spese di consulenza e di formazione strettamente connesse agli investimenti precedenti
  5. Spese di consulenza e formazione per la messa in sicurezza delle strutture aziendali, necessarie per allinearsi alle norme in tema di gestione dell’emergenza sanitaria collegata al Covid-19 ivi comprese quelle per la revisione/integrazione di DVR aziendale, valutazione del rischio biologico e l’integrazione del manuale HACCP;
  6. materiale per delimitare spazi e marcare distanze di sicurezza; barriere separatorie (schermi in vetro, pannelli in plexiglass, …);
  7. strumenti per la misurazione della temperatura corporea (termometri, termoscanner, …) delle persone che entrano in contatto con la struttura (dipendenti, fornitori, clienti, …) e sistemi di controllo accessi;
  8. materiale segnaletico e informativo.

Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 23/02/2020 fino al 15/07/2020 (termine prorogato con Determinazione Presidenziale nr. 44/2020).

Formazione della graduatoria

È prevista una procedura a sportello valutativo (di cui all’art. 5 comma 3 del D.lgs. 31 marzo 1998, n. 123) secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda

Presentazione delle domande

Le richieste di voucher devono essere trasmesse, a pena di esclusione, esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale** attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, presente sul sito http://webtelemaco.infocamere.it , dalle ore 12.00 del 20/05/2020 alle ore 17.00 del 01/06/2020 (termine di chiusura anticipato con Det. Presidenziale 38/2020). Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione delle domande di ammissione al voucher.
Si richiama l'attenzione sul fatto che il bando non ammette deleghe per la firma digitale che può  essere apposta esclusivamente dal legale rappresentante dell'impresa richiedente.

** In attuazione alle disposizioni governative per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 e per le indicazioni previste dal Protocollo di regolamentazione per la sicurezza negli ambienti di lavoro, l’attività dell'Ufficio CNS della Camera di commercio di Torino è al momento limitata, come da avviso pubblicato sulla pagina https://www.to.camcom.it/cns .
In caso di impossibilità a ottenere un appuntamento in tempi utili per la partecipazione al bando, ricordiamo che per il rilascio della firma digitale è anche possibile rivolgersi ai prestatori di servizi fiduciari qualificati autorizzati da AgID che garantiscono l’identità dei soggetti che utilizzano la firma digitale, vd. elenco su sito
 https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/firma-elettronica-qualificata/prestatori-di-servizi-fiduciari-attivi-in-italia

Si informa che, per completare la registrazione al sistema Webtelemaco, la società InfoCamere S.c.p.a impiega fino a 2 giorni lavorativi.
È pertanto consigliabile cominciare a effettuare la registrazione già prima del 20/05/2020 (data di apertura del bando).
Per registrarsi occorre:

  • collegarsi al sito www.registroimprese.it/registra-ri
  • compilare i dati anagrafici
  • scegliere il servizio al quale si vuole aderire. Nel caso dell’invio delle pratiche di contributo, il servizio da indicare è: "Telemaco Consultazione + Invio Pratiche + Richiesta Certificati”
  • inviare la proposta di adesione
  • sottoscrivere digitalmente il contratto
  • entro 2 giorni lavorativi si riceverà una e-mail di abilitazione al servizio con user e password
  • ottenuta user e password collegarsi al sito http://webtelemaco.infocamere.it, cliccare sul tab “Servizi e-gov”, sezione “Completamento o modifica registrazione” (in fondo alla pagina), cliccare su “Procedi”, verificare l’indirizzo mail della sezione “Dati utente” ed eseguire “Salva”. In questo modo si ottiene  l’accesso a tutti i servizi gratuiti (Sportelli telematici).

A pena di esclusione, alla pratica telematica relativa alla richiesta di voucher, dovrà essere allegata la seguente documentazione, firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa:

MODELLO BASE generato dal sistema, che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa;

ALLEGATI AL MODELLO BASE, che dovranno essere firmati digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa richiedente (I moduli S.01/20, S.02/20, S.02/20_BIS, S.03/20 sono disponibili sotto, alla voce "Bando, Modulistica, Istruzioni")

  • mod. S01/20: Modulo di domanda compilato in ogni sua parte e firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa richiedente;
  • mod. S02/20: Dichiarazione “De Minimis” dell'impresa richiedente e delle eventuali imprese collegate (solo in caso di imprese collegate, occorrerà allegare le dichiarazioni de minimis di queste ultime, utilizzando l'apposito modulo “Mod S.02/20_BIS - Modello di dichiarazione de minimis impresa controllata/controllante”). Ai fini della compilazione del Modello De Minimis le imprese possono verificare la propria posizione nel Registro Nazionale Aiuti di Stato www.rna.gov.it (sezione “Trasparenza”) ;
  • mod. S03/20: Prospetto descrittivo dell’intervento e delle spese (foglio excel compilabile);

Per spese già effettuate dal 23/02/2020 fino alla data di presentazione della domanda:

  • Fatture dei beni e servizi per le quali si richiede il contributo, dalle quali si evincano con chiarezza le singole voci di costo, nonché la data di consegna dei beni e di erogazione dei servizi;
  • Bonifici , Riba, Paypal, e qualsiasi forma di pagamento che avvalori il pagamento del bene/servizio. Non saranno ammessi mandati dì pagamento.

 Per spese ancora da effettuare alla data di presentazione della domanda:

  • preventivi di spesa intestati all’impresa. NB: nel caso di spese ancora da effettuare, le imprese beneficiarie dovranno inviare successivamente, entro e non oltre il 30/07/2020 (termine prorogato con Determinazione Presidenziale nr. 44/2020), i documenti di cui alle lettere a) e b) del punto precedente punto IV. (v. anche art. 10 del Bando “Obblighi del beneficiario”). Le istruzioni operative per l'invio della rendicontazione saranno pubblicate prossimamenter su questa pagina. 

Bando, Modulistica, Istruzioni

Moduli

TAG

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
Average: 2.3 (3 votes)

Aggiornato il: 29/07/2020 - 11:45