Prima iscrizione dell'indirizzo PEC

Le imprese individuali già iscritte nel Registro delle imprese alla data del 19 dicembre 2012 devono depositare presso l'ufficio del Registro delle imprese il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Riferimenti normativi: art. 5 D.L. 18 ottobre 2012 n. 179.

Termine: entro il 30 giugno 2013

Dal 1° luglio 2013 l'Ufficio del Registro delle imprese sospende per quarantacinque giorni la domanda di iscrizione ricevuta da un'impresa individuale che non ha iscritto il proprio indirizzo di posta elettronica certificata. In caso di mancata regolarizzazione entro tale termine, la domanda è rifiutata con provvedimento motivato del Conservatore del Registro delle imprese.

Soggetti obbligati: titolare, in caso di imprenditore incapace di agire (minore non emancipato e interdetto), rappresentante legale del titolare (genitore o tutore).

Soggetti legittimati:

  • procuratore
  • professionista incaricato.

Per informazioni sulle modalità di firma consulta la pagina Sottoscrizione

Modulistica:

Modello I2 compilato nel riquadro relativo all'INDIRIZZO DELLA SEDE esclusivamente in corrispondenza dei campi: 

  • "indirizzo e-mail certificata (nome)"
  • "indirizzo e-mail certificata (dominio)"1

 1 L'indirizzo PEC deve essere digitato in due campi separati:

  • "nome casella" : sono i caratteri che precedono il simbolo @;
  • "dominio casella" : sono i carattari che seguono il simbolo @ (deve essere un dominio di posta elettronica certificata e non può essere utilizzata la "Pec del cittadino" riconoscibile dal dominio @postacertificata.gov.it).

Importi:

  • Diritti di segreteria: esente
  • Imposta di bollo: esente
     

Avvertenze:

  • Modalità di presentazione della domanda:
    • tramite la presentazione di una Comunicazione Unica, compilando la relativa modulistica mediante Starweb o altri software compatibili;
    • mediante la procedura semplificata, denominata Pratica semplice, accessibile dal sito http://www.registroimprese.it/
  • Verifica dell'iscrizione della PEC nel Registro delle imprese: sul sito http://www.registroimprese.it/, alla pagina informativa sull'obbligo della PEC per le imprese individuali, è possibile verificare gratuitamente se l'impresa ha già iscritto il proprio indirizzo di posta elettronica certificata. Se l'indirizzo PEC non è iscritto nel Registro delle imprese, oppure è presente ma non è corretto, occorre presentare la domanda di prima iscrizione o di variazione dell'indirizzo PEC.
  • PEC scaduta: in caso di scadenza della casella PEC occorre contattare il Gestore che l'ha rilasciata e provvedere al rinnovo della stessa. A seguito del rinnovo di una casella PEC già iscritta nel Registro delle imprese, non deve essere presentata alcuna comunicazione al Registro delle imprese.
  • Titolarità esclusiva della PEC: considerato che la casella di posta elettronica certificata, una volta iscritta nel registro delle imprese, diventa l’indirizzo pubblico informatico dell'impresa al quale perverranno informazioni, atti e notifiche valide a tutti gli effetti di legge, l'impresa individuale deve richiedere l’iscrizione di un indirizzo di posta elettronica certificata che sia attivo e di cui essa stessa sia l'unico titolare2.
  • PEC iscritta nel Registro delle imprese e PEC indicata in ComUnica: considerato che, per ciascuna domanda/denuncia presentata al Registro delle imprese/REA, deve essere indicata, nel campo appositamente previsto della distinta ComUnica, la casella PEC dell'impresa dove sono notificate le comunicazioni, le ricevute e gli atti relativi alla pratica, è opportuno che in tale campo venga indicato l'indirizzo PEC dell'impresa iscritto nel Registro delle imprese, qualora ne sia stata già richiesta l'iscrizione.

2Per maggiori informazioni vedi la Direttiva del Ministro dello Sviluppo Economico d'intesa con il Ministro della Giustizia del 27 aprile 2015.

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
No votes yet

Aggiornato il: 22/10/2018 - 09:28

A chi rivolgersi