Sei in Aggiornato il: 21 Aprile 2017

Premio Bogianen

Lunedì 8 maggio, alle ore 18.00, presso il Centro Congressi Torino Incontra, si terrà la ventunesima edizione del premio “Bogianen 2016”

Condividi questa pagina
Testata Bogianen 2017

 

Torino Incontra, il Centro Congressi della Camera di commercio di Torino, festeggia quest’anno la ventunesima edizione del premio Bogianen, annuale riconoscimento che premia i piemontesi, di nascita o di adozione, che si sono distinti nel corso della propria vita o della propria carriera.

Passione, dedizione al lavoro, rilancio del territorio e del tessuto sociale: sono queste le motivazioni che hanno condotto alla scelta dei premiati. La cerimonia sarà condotta da Bruno Graglia, Presidente di Torino Incontra, alla presenza delle autorità locali.

In ordine alfabetico i nomi dei vincitori con le relative motivazioni:

  • Don Carlo Chiomento
    per la quotidiana assistenza, spirituale e pratica, donata ai malati oncologici e ai loro familiari e per la solida tenacia con cui ha realizzato la casa di accoglienza La Madonnina di Candiolo.
     
  • Giuseppina Donda Alemani
    per aver “inventato” negli anni ’70 la Grande Distribuzione Specializzata nel settore della cancelleria e forniture per ufficio e per averla trasformata, anticipando le mode e i cambiamenti, in una raffinata multi boutique di grandi firme.
     
  • Giovanna Politano Boschis
    per aver compreso l’importanza della formazione aziendale, aver valorizzato la cultura del “fare impresa” al femminile contribuendo allo sviluppo delle pari opportunità e per il suo ruolo di donna imprenditrice nell’azienda di famiglia.
     
  • Piergiorgio Re
    per l’impegno dedicato al rilancio del contesto cittadino attraverso lo studio e la progettazione di strategie riferite al marketing territoriale, agli eventi culturali e al mondo dei servizi dell’automobile.
     
  • Maurizio Vitale Junior
    per aver innovato il panorama dell’intrattenimento cittadino in un’ottica internazionale e aver dato avvio a una nuova formula di imprenditorialità culturale.
     
  • Auxilium Pallacanestro Torino
    per aver riportato sul palcoscenico della serie A, dopo 22 anni di assenza, il basket torinese e per aver rinnovato il concetto di sport che trae la sua forza nell’inclusione di un pubblico con cui condivide gli stessi valori.

 

La partecipazione è libera sino ad esaurimento dei posti in sala. 

  


Ti è stata utile questa pagina?: