Nuovo modello di accoglienza su appuntamento negli Uffici dell’Agenzia delle Entrate

Nuovo modello di accoglienza su appuntamento negli Uffici dell’Agenzia delle Entrate

Da lunedì 5 ottobre gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate del Piemonte adotteranno, sulla base di un progetto nazionale, un nuovo modello di accoglienza degli utenti su appuntamento. Con questa modalità l’Agenzia delle Entrate intende modificare radicalmente il tradizionale sistema di accoglienza e ricevimento dei cittadini presso i propri Uffici avviandosi, dopo una fase di sperimentazione, verso un accesso programmato: il contribuente ottiene il servizio desiderato, all’orario concordato evitando le code. L’Agenzia delle Entrate assicura così un servizio qualitativamente migliore con un’ordinata gestione dei flussi di utenti e prevenendo il rischio di assembramenti e disservizi.

Come funziona

Considerato che negli ultimi anni l’offerta di servizi dell’Agenzia si è già progressivamente spostata sul canale telematico, con l’obiettivo di semplificare gli adempimenti e ridurne i costi indiretti, gli utenti saranno assistiti prioritariamente tramite i servizi telematici oppure in modalità “agile”, come di seguito descritto:

  • Il portale internet e Entratel/Fisconline
    ul sito internet dell’Agenzia, senza alcuna registrazione, è possibile usufruire direttamente di molti servizi, gratuiti, disponibili h24. Per altri occorre, invece, il codice Pin che può essere richiesto online o attraverso l’app oppure si può accedere tramite SPID, il Sistema Pubblico dell’Identità Digitale, o Carta Nazionale dei Servizi (CNS)
  • I servizi di assistenza “agili”
    Alcuni servizi essenziali sono erogati in modalità semplificata. È sufficiente inviare la richiesta via e-mail o Pec: rilascio di un certificato, codice fiscale/tessera sanitaria, richiesta di rimborsi, registrazione di un atto. L’accesso agli Uffici avverrà solo se effettivamente necessario e, comunque, dopo aver prenotato un appuntamento (tramite Cup1 o web ticket). La trattazione dei casi “a vista”, senza prenotazione, sarà quindi limitata ai soli casi urgenti.

La fase sperimentale

Nelle prime settimane il nuovo modello sarà applicato in via sperimentale: gli Uffici hanno già adeguato le disponibilità di appuntamenti e di web ticket, con una programmazione volutamente flessibile per favorire al meglio la transizione rispetto alle abitudini consolidate dell’utenza. Inoltre, sperimenteremo un servizio di richiamata: il contribuente verrà contattato telefonicamente due giorni prima dell’appuntamento da un funzionario esperto in modo che sia preventivamente valutata l’indispensabilità del contatto face to face.
Contiamo in questo modo di gestire almeno il 70% degli accessi nel periodo di sperimentazione tramite accesso programmato. 

 

Locandina Agenzia delle Entrate (PDF - 5MB)

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina: