Modulistica attività verificate dal Registro Imprese

Raccolta della modulistica per imprese di pulizia, autoriparatori, impiantisti, imprese di facchinaggio.
La stessa modulistica deve essere firmata dal dichiarante o con firma digitale o con firma autografa e allegando copia del documento di identità.

Costruzione, sistemazione e manutenzione
del verde pubblico affidate a terzi

Scarica la dichiarazione d'impegno


Dal 14.02.2013 è necessario allegare alle pratiche di iscrizione/modifica di impiantisti, autoriparatori, pulizie e facchinaggio il modello di autocertificazione antimafia compilato dai seguenti soggetti:

  • Titolare di impresa individuale
  • Legale rappresentante e agli eventuali altri componenti l’organo di amministrazione delle società di capitale
  • Socio di maggioranza in caso di società di capitali con un numero di soci pari o inferiore a quattro, ovvero al socio in caso di società con socio unico
  • I soggetti membri del collegio sindacale, revisori, sindaco
  • Tutti i soci di società in nome collettivo
  • Soci accomandatari di società in accomandita semplice,
  • Soggetti che rappresentano stabilmente le società estere con sedi secondarie in Italia

Scarica il modello di autocertificazione antimafia
 

Imprese di pulizia

Dal 1 maggio 2018 sono entrati in vigore con accordo del 22 febbraio 2018 i nuovi moduli SCIA unificati e standarizzati per le attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione, sanificazione da utilizzarsi unitamente al modulo SCHEDA ANAGRAFICA approvato con accordo in Conferenza Unificata il 4 maggio 2017.

La nuova modulistica può essere presentata:

  • alla Camera di Commercio (nel caso di Scia semplice di inizio attività);
  • al Suap (nel caso di Scia semplice di inizio attività), alternativamente rispetto alla presentazione diretta alla Camera di Commercio;
  • esclusivamente al SUAP (nel caso di Scia unica o Condizionata, laddove sia necessario presentare contestualmente segnalazioni, comunicazioni o richieste di autorizzazioni ad altri enti.

L’accertamento dei requisiti morali e professionali previsti dalla vigente normativa continua ad essere, in ogni caso, di competenza della Camera di Commercio.

 

Imprese di autoriparazione

 

Impiantisti

 

Imprese di facchinaggio

Dal 1 maggio 2018 sono entrati in vigore con accordo del 22 febbraio 2018 i nuovi moduli SCIA unificati e standarizzati per le attività di facchinaggio da utilizzarsi unitamente al modulo SCHEDA ANAGRAFICA approvato con accordo in Conferenza Unificata il 4 maggio 2017.

La nuova modulistica può essere presentata:

  • alla Camera di Commercio (nel caso di Scia semplice di inizio attività);
  • al Suap (nel caso di Scia semplice di inizio attività), alternativamente rispetto alla presentazione diretta alla Camera di Commercio;
  • esclusivamente al SUAP (nel caso di Scia unica o Condizionata, laddove sia necessario presentare contestualmente segnalazioni, comunicazioni o richieste di autorizzazioni ad altri enti.

L’accertamento dei requisiti morali e professionali previsti dalla vigente normativa continua ad essere, in ogni caso, di competenza della Camera di Commercio.

  • Modello SCIA e SCHEDA ANAGRAFICA  
    (Segnalazione certificata di inizio attività)
  • Elenco servizi
    (modello per la dichiarazione dei servizi eseguiti da allegare all´istanza di modifica della fascia di classificazione)
  • Intercalare
    (intercalare, per ciascun socio, per la dichiarazione relativa al possesso dei requisiti di onorabilità)
  • Modello B
    (domanda di modifica della fascia di classificazione )

 

Commercio all'ingrosso

Dal 1 maggio 2018 sono entrati in vigore con accordo del 22 febbraio 2018 i nuovi moduli SCIA unificati e standarizzati per le attività di commercio all'ingrosso da utilizzarsi unitamente al modulo SCHEDA ANAGRAFICA approvato con accordo in Conferenza Unificata il 4 maggio 2017.

La nuova modulistica può essere presentata:

  • alla Camera di Commercio (nel caso di Scia semplice di inizio attività);
  • al Suap (nel caso di Scia semplice di inizio attività), alternativamente rispetto alla presentazione diretta alla Camera di Commercio;
  • esclusivamente al SUAP (nel caso di Scia unica o Condizionata, laddove sia necessario presentare contestualmente segnalazioni, comunicazioni o richieste di autorizzazioni ad altri enti.

L’accertamento dei requisiti morali e professionali previsti dalla vigente normativa continua ad essere, in ogni caso, di competenza della Camera di Commercio.

 

Dichiarazione a integrazione o correzione della pratica telematica

 

Modulistica imprese artigiane

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Si informa che il trattamento dei dati personali forniti dall’interessato per l’avvio e lo svolgimento dei procedimenti e dei processi dell'Area Anagrafe economica e connessi alla tenuta del Registro imprese è finalizzato unicamente all’espletamento delle attività istruttorie e amministrative necessarie a provvedere all’istanza.

In relazione a tali finalità il conferimento dei dati è necessario.

Il trattamento potrà avvenire con l'utilizzo di procedure informatizzate o su supporto cartaceo.

Periodo di conservazione: i dati raccolti saranno oggetto di trattamento fino alla conclusione del procedimento/processo. Successivamente gli stessi saranno archiviati secondo la normativa pubblicistica in materia di archiviazione per interesse pubblico.

Titolare del trattamento è la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Torino, via Carlo Alberto 16, Torino.

Responsabile Protezione Dati (RPD) è l’Unione Regionale delle Camere di commercio del Piemonte (URCC) contattabile al seguente indirizzo e-mail: rpd1@pie.camcom.it.

All’interessato sono riconosciuti i diritti previsti dagli artt. 15 e ss. del Regolamento UE.

I procedimenti/processi di competenza dell'Area Anagrafe economica sono i seguenti:

  • Iscrizioni, Depositi, Registro Imprese, Denunce REA, Annotazione Qualifica Artigiana ed Eccellenza Artigiana e conseguente attività sanzionatoria e gestione dei pagamenti per diritti di segreteria (L. 580/1993; Codice Civile; DPR 581/95; L.R. 5/2003; D.P.R. 247/2004; R.D. 267/1942)
  • Rilascio visure, certificati e documenti (DPR 581/1995) e conseguente attività di gestione dei pagamenti dei diritti di segreteria
  • Gestione SUAP (art. 38 del D.L. 112/2008 e  D.P.R. 160/2010)
  • Verifica requisiti per attività verificate dalla Camera di commercio D.M. 37/2008; L. 122/92; D.M. 274/97; D.M. 221/2003; D.Lgs. 114/98; L. 39/1989; L. 204/1985; L. 1442/1941; L. 21/1992) e conseguente attività sanzionatoria e gestione dei pagamenti per diritti di segreteria
  • Dichiarazione di insussistenza di motivi ostativi per l’esercizio dell’attività da parte di soggetti extra-comunitari (art. 39 del D.P.R. n. 394/1999)
  • Assistenza start-up innovative costituzione e modifiche  (Art. 4, comma 10-bis D.L. 3/2015 e Decreti Attuativi).
     

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?: 
Average: 2.3 (3 votes)

Aggiornato il: 02/10/2018 - 13:56

A chi rivolgersi