Modalità di pagamento

Qui trovi le modalità per pagare il diritto annuale.

Imprese già iscritte

Il versamento del diritto annuale deve essere effettuato in un’unica soluzione utilizzando il

Nuove iscrizioni

Il diritto annuale può essere versato con

  • Addebito contestuale alla pratica con conseguente indicazione dell’importo 

    oppure
     
  • Pagamento tramite F24 da effettuarsi entro i 30 giorni dalla domanda di iscrizione
     

Per le pratiche non di prima iscrizione è preimpostata la casella del “Pagamento non dovuto per questa tipologia di pratica”.

Per le start-up e incubatori certificati non tenute al pagamento del diritto annuale in fase di iscrizione o di apertura unità locale, si dovrà scegliere la modalità di pagamento tramite F24 e indicare nelle note della distinta che il diritto annuale non è dovuto.

Come compilare il modello F24:

nell’intestazione, dovrai riportare il codice fiscale, e non la partita IVA qualora diversa, oltre agli altri dati dell’impresa
nella sezione IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI dovrai indicare:
Codice ente/codice comune: TO 
Codice tributo: 3850
Anno riferimento: 20..
Importo a debito: importo da pagare

Qualora hai delle unità locali/sedi secondarie in altre province, alla voce “codice ente/codice comune” dovrai indicare la sigla della provincia della Camera in cui sono ubicate.

ATTENZIONE: in caso di trasferimento della sede legale in altra provincia si applica la regola che il diritto si versa a favore della Camera in cui l’impresa è iscritta al 1° gennaio. Quindi se :

  • hai trasferito la sede in corso d’anno prima della scadenza ordinaria di pagamento;
  • il trasferimento è stato iscritto a Registro imprese nell’anno successivo a quello di presentazione della domanda,

dovrai indicare la sigla della provincia della Camera in cui l’impresa era iscritta al 1° gennaio.

Se l’iscrizione al Registro delle imprese e il trasferimento avvengono nello stesso anno, dovrai versare il diritto solo in fase di iscrizione.

Pagamento con ravvedimento

Nel caso di pagamento con ravvedimento  devi effettuare il versamento  utilizzando i seguenti codici:

3850  per il versamento del diritto
3851  per il versamento degli interessi
3852  per il versamento delle sanzioni

Non è possibile utilizzare i codici 3851 e 3852  in compensazione.

Il codice tributo 8911 non può essere utilizzato perchè non sana la violazione relativa alla tardata presentazione del modello F24 a saldo zero.

Come chiedere la correzione dei dati indicati sul modello F24

Nel caso in cui abbia indicato erroneamente i dati relativi al pagamento del diritto annuale, potrai presentare l'istanza di correzione, allegando i documenti indicati nell'istanza stessa, inviando:

  1. una mail a questo indirizzo: diritto.annuale@to.legalmail.camcom.it
  2. un fax al numero 011 5716516
  3. una lettera all’indirizzo: Camera di commercio  Via Carlo Alberto 16 10123 TORINO.

Il Settore comunicherà, a seconda della risoluzione:

  • la correzione effettuata
  • l’eventuale richiesta di integrazione della documentazione 
  • il rifiuto.

In ogni caso,  se  ritieni  necessario un chiarimento, può telefonare aI numeri: 011 5716243/4/8/9.

 

Informativa ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
Average: 2.3 (13 votes)

Aggiornato il: 25/05/2021 - 17:55

A chi rivolgersi

Diritto annuale

Via San Francesco da Paola 24, 10123 Torino - Primo piano
Il Contact Center è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Utilizzare gli indirizzi mail ordinari per richiedere informazioni e l'indirizzo PEC per presentare domande/istanze

Contact Center: 011 571 6011
Settore Diritto Annuale: 011 571 6242 / 6243 / 6244 / 6248 / 6249