Dal 1 ottobre eliminazione "procura speciale" per presentazione domande e denunce

Dal 1 ottobre eliminazione "procura speciale" per presentazione domande e denunce

Dal 1° ottobre 2021 eliminazione della "procura speciale" per la presentazione delle domande e denunce delle società e degli altri soggetti collettivi iscritti nel Registro delle imprese

 

A decorrere dal prossimo 1° ottobre 2021, l’ufficio del Registro delle imprese di Torino non accetterà più le domande di iscrizione e di deposito e le denunce REA presentate, e sottoscritte digitalmente dal soggetto delegato, in virtù del conferimento di apposita procura.

Il cambiamento non sarà immediato, ma sarà attuato gradualmente.

Inizialmente riguarderà le denunce REA e le domande di iscrizione e di deposito presentate dalle società e dagli altri soggetti collettivi iscritti nel Registro delle imprese, comprese quelle aventi per oggetto il deposito dei bilanci.

Successivamente interesserà le domande di iscrizione e le denunce REA presentate dalle imprese individuali e dai soggetti collettivi iscritti soltanto nel REA.

CALENDARIO: da quando…

Tipologia pratiche e i tempi

  • 01/10/2021 Società ed altri enti collettivi iscritti nel Registro Imprese
  • 01/10/2021 Bilanci
  • 01/03/2022 Imprese individuali e altri soggetti collettivi REA 

 

Le ragioni del cambiamento

Al fine di poter essere in linea con i diversi orientamenti e i numerosi atti di indirizzo normativo, sia nazionali sia europei, è doveroso anche per le Camere di Commercio porre in essere tutte le azioni necessarie a dare piena attuazione al processo di trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione.

Per il Registro delle imprese questo processo di trasformazione è iniziato molti anni fa, con l’entrata in vigore della Legge n. 340/2000 che ha introdotto l’obbligo della presentazione delle domande e delle denunce per via telematica, quando ancora il contesto imprenditoriale e professionale e le stesse Camere di Commercio non erano preparati al cambiamento richiesto.

Per tali ragioni, all’epoca, l’iniziale livello di digitalizzazione generale e l’inadeguata diffusione dei dispositivi di firma digitale hanno reso necessario, per la presentazione delle domande e delle denunce al Registro delle imprese, il ricorso all’istituto della delega a soggetto munito di dispositivo di firma digitale, con la conseguenza però di frenare il processo di semplificazione dei procedimenti amministrativi di competenza, attraverso l’uso dell’innovazione e delle tecnologie informatiche, obiettivo della norma.

Da allora sono trascorsi molti anni, la digitalizzazione fa oramai parte dello stile di vita della generalità delle persone, del modo di comunicare e di relazionarsi. Grazie alla sempre più ampia diffusione delle tecnologie, in particolare di internet, si è sviluppata una vera e propria “cultura digitale generalizzata”. Il contesto di partenza è cambiato, oggi è finalmente possibile contare su una più ampia diffusione, tra l’utenza, dei dispositivi per la sottoscrizione digitale delle domande e degli atti, senza la quale il Registro delle imprese non può essere moderno, efficiente, tantomeno completamente telematico.

Soltanto sfruttando a pieno le nuove tecnologie, che comprendono soprattutto l’uso diffuso della firma digitale per la sottoscrizione delle domande, delle denunce e degli atti allegati, da parte delle imprese e delle società, il Registro delle imprese può:

  • portare avanti, rendere effettivo e completare il percorso finalizzato ad automatizzare il maggior numero di processi amministrativi di competenza, ad ottimizzare le risorse, a ridurre i costi e i tempi di risposta oltre che a migliorare la qualità dei servizi finali resi all’utenza;
  • svolgere in modo più efficiente le sue funzioni dalle quali spesso dipende il momento in cui diviene efficace una deliberazione o comunque si produce un determinato effetto giuridico per le imprese e le società.

Cosa cambia per gli operatori interessati: chi deve o può presentare e firmare digitalmente le domande e le denunce

A decorrere dal 1° ottobre 2021, secondo il calendario indicato, le domande di iscrizione e deposito e le denunce REA presentate all'ufficio del Registro delle imprese, dovranno essere firmate digitalmente “esclusivamente e direttamente” dal soggetto che le presenta il quale, a seconda del caso, dovrà sempre coincidere con uno dei seguenti soggetti:

  1. SOGGETTO OBBLIGATO o INTERESSATO
  2. NOTAIO che ha rogato o autenticato l’atto allegato
  3. PROFESSIONISTA INCARICATO.

Sono esclusi gli INTERMEDIARI.

Si invita a verificare le corrette modalità di sottoscrizione delle domande e delle denunce.

Eccezioni: possibilità di delegare altro soggetto alla presentazione delle domande e delle denunce

Le seguenti domande di iscrizione possono essere ancora presentate a cura di un soggetto delegato al quale il soggetto obbligato, sprovvisto di dispositivo di firma digitale, abbia conferito apposita procura alla presentazione delle stesse:

  • domanda di iscrizione dello scioglimento di società di persone e contestuale richiesta di cancellazione della stessa dal Registro delle imprese
  • istanza di cancellazione dal Registro delle imprese di società di capitali e delle società di persone
  • domanda di deposito bilancio finale di liquidazione e contestuale richiesta di cancellazione di società di capitali dal Registro delle imprese, per approvazione espressa dello stesso
  • trasferimento quote “mortis causa” di società a responsabilità limitata
  • istanza di cancellazione dal Registro delle imprese di impresa individuale.

Le domande elencate fanno eccezione alla regola in quanto hanno tutte per lo più per oggetto l’ultimo adempimento pubblicitario che l’impresa, con titolare o amministratore sprovvisto di dispositivo di firma digitale, è obbligata ad eseguire presso il Registro delle imprese, successivamente all’esecuzione del quale l’impresa si estingue quindi cessa di esistere.

Per la presentazione al Registro delle imprese di tutte le altre domande e denunce REA, relative ad imprese e società ancora attive, è doveroso per il titolare, l’amministratore o comunque per il soggetto che esegue l’adempimento pubblicitario, qualificandosi come il “sottoscritto” nel modello di domanda/denuncia, quale soggetto legittimato allo stesso, firmare personalmente e digitalmente la distinta della pratica.

 

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina: