Documentazione e modulistica - Ruolo periti ed esperti

Come si presenta la domanda di iscrizione al Ruolo? Quali documenti devono essere allegati?

Coloro che siano interessati ad iscriversi nel Ruolo Periti ed Esperti dovranno presentare domanda, utilizzando l'apposito modulo, completa di tutti gli allegati sottoelencati e della documentazione idonea a dimostrare il possesso dei requisiti richiesti.

Domanda

La domanda d’iscrizione deve essere presentata utilizzando l'apposito modulo d'iscrizione, in cui dovranno essere esplicitamente indicate le categorie e sub-categorie per le quali si intende esercitare le funzioni di perito ed esperto, specificando eventuali limitazioni (tra quelle indicate nell'apposito elenco).
Clicca qui per scaricare il modulo d'iscrizione (4 pagine, 68 Kb)

Allegati alla domanda

Alla domanda dovranno essere necessariamente allegati:

  • una marca da bollo da euro 16,00,
  • attestazione di versamento di euro 31,00 per diritti di segreteria, da effettuare secondo le modalità elencate alla pagina "Costi e tempi"
  • fotocopia di un documento di identità in corso di validità,
  • per i cittadini extracomunitari: fotocopia del permesso di soggiorno in corso di validità o della carta di soggiorno,
  • il curriculum vitae e la documentazione idonea a comprovare l'elevata esperienza professionale e l´idoneità del richiedente ad esercitare le funzioni di perito ed esperto nella sub-categoria per la quale si presenta domanda d'iscrizione

Precisazioni in merito agli allegati

Titoli di studio conseguiti all'estero
Per essere valutati al pari degli altri documenti, i titoli di studio conseguiti all'estero dovranno essere allegati alla domanda con traduzione asseverata.

Curriculum vitae
Nel curriculum vitae si dovranno specificare tutti gli elementi utili al fine di dimostrare l'elevata esperienza professionale acquisita nella categoria per cui si richiede l'iscrizione al Ruolo, in particolare:

  • i dati delle persone o delle imprese (con l'indicazione del nome/denominazione e delle rispettive residenze/sedi) per le quali sono state già effettuate perizie o formulati pareri nell'ambito delle categorie o sub categorie richieste,
  • i dati delle imprese e/o dei professionisti (con gli estremi delle rispettive sedi) presso cui il richiedente ha svolto in passato un'attività, precisando la qualifica ricoperta, le mansioni svolte e il periodo relativo per ciascun rapporto di lavoro,
  • le eventuali attività autonome esercitate in passato, precisando il periodo relativo,
  • le attività attualmente svolte, indicando la data di inizio. Se si tratta di lavoro subordinato, occorre indicare la denominazione e l'indirizzo del datore di lavoro, la qualifica ricoperta e le mansioni svolte. Se invece l'attività è esercitata in proprio e rientra operativamente nell'ambito delle categorie e sub categorie richieste, è necessario precisare i nominativi delle imprese (con gli estremi delle rispettive sedi) con le quali si hanno i principali rapporti,
  • i titoli di studio e/o le qualifiche professionali eventualmente conseguiti,
  • gli eventuali specifici corsi professionali, attestati e riconoscimenti conseguiti (es. certificati di brevetti depositati, attestati o qualifiche di merito),
  • le pubblicazioni di testi o articoli (tecnici e non scientifici) inerenti le categorie o sub categorie richieste,
  • la partecipazione quale relatore a conferenze o convegni inerenti le categorie o sub categorie richieste.

Ulteriore documentazione
Al fine di dimostrare concretamente l'elevata esperienza professionale acquisita nella categoria di interessealla domanda dovranno essere allegati, oltre al curriculum vitae,  i seguenti documenti:

  • copia delle perizie o pareri effettuati, oltre ad un originale per mera visione,
  • copia dei titoli di studio o corsi professionali, oltre ai relativi originali in visione,
  • copia di certificati di brevetti depositati, attestati o qualifiche di merito,
  • copia dell'eventuale iscrizione in Albi qualificanti a carattere tecnico-operativo,
  • copia di articoli o testi pubblicati,
  • copia di memorie o relazioni presentate in conferenze o convegni.

Qualora il curriculum non sia sufficiente a comprovare l'idoneità del candidato all'esercizio delle funzioni di perito ed esperto e la documentazione sia carente a tal fine, la Camera di commercio potrà respingere la domanda o sottoporre il candidato a un colloquio di valutazione. L’eventuale colloquio verterà su tutti gli argomenti della sub-categoria scelta e non potrà essere limitato al solo curriculum. Al fine di poter sostenere il colloquio il candidato dovrà presentare la ricevuta del pagamento di euro 77,00 per ogni voce richiesta, secondo le istruzioni riportate in apposita comunicazione.

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?
Average: 2.5 (4 votes)

Aggiornato il: 28/10/2019 - 15:33

A chi rivolgersi

Regolazione del mercato

Via San Francesco da Paola 24, 10123 Torino - Secondo piano
dal lunedì al venerdì 9.00 - 12.15

Agenti affari in mediazione: 011 571 6917 / 6923
Agenti e rappresentanti di commercio: 011 571 6913 / 6922
Commercio al dettaglio prodotti alimentari: 011 571 6911 / 6913
Manifestazioni a premio: 011 571 6911 / 6926
Periti ed esperti: 011 571 6917
Somministrazione alimenti e bevande: 011 571 6911 / 6913
Sportello condominio: 011 571 6927 / 6918