Sei in Aggiornato il: 1 Agosto 2017

Casi aziendali di successo

Condividi questa pagina

In questa pagina vengono pubblicate alcune delle storie di successo nate grazie ai servizi di supporto offerti dagli uffici camerali appartenenti alla rete Enterprise Europe Network

Testata Alps EEN

Internet delle cose: una PMI torinese lanciata verso l’Europa grazie al programma SME Instrument

moltosenso è una PMI innovativa torinese che opera nel settore dell’Internet of Things (IoT), dove sensori intelligenti interconnessi mediante il web ci consentono di migliorare la nostra vita di tutti i giorni. Il progetto PROMETHEUS-IoT ha vinto la fase I dello SME Instrument, ottenendo un contributo di 50.000 euro che ha consentito alla PMI di elaborare un dettagliato Business Plan per approdare con successo al mercato globale.
La Camera di commercio di Torino ha supportato moltosenso nel progetto europeo, accompagnandola con un servizio di coaching ed ha permesso all’azienda di essere selezionata per la partecipazione al programma di Accelerazione European Innovation Academy, che si è svolto a Torino durante l’estate, con la partecipazione di importanti esperti e docenti provenienti da aziende di successo mondiale e dalla Silicon Valley. La piattaforma brevettata PROMETHEUS, analizzata grazie al progetto, sarà la base per lo sviluppo di DiapSense™, un sistema di monitoraggio del materiale assorbente negli anziani allettati, che consente di ottimizzare i cambi e ridurre gli scarti, migliorando il benessere del paziente e il lavoro di coloro che se ne prendono cura. Il mercato della cura e del benessere di una fascia di popolazione che sta crescendo in Europa costituisce una delle sfide sociali identificate dal programma H2020. Per maggiori informazioni clicca qui.

Successo di una start-up innovativa torinese grazie al servizio di valorizzazione delle competenze di Innovation Management offerto dalla rete EEN

Grazie al supporto della rete EEN NTEK Srl, una start up innovativa torinese nata nel 2013 che progetta e sviluppa soluzioni, prodotti e servizi per la generazione e il controllo del rumore e dei disturbi da esso derivati in tutti i settori dell'acustica, ha avviato una due diligence (ovvero una verifica dei dati di bilancio) di successo che ha permesso l'acquisizione del 40% dell'impresa da parte di un importante imprenditore locale.
L'azienda si è avvalsa del servizio di assistenza sulla gestione dell'innovazione offerto gratuitamente dalla rete Enterprise Europe Network presso la Camera di commercio di Torino. Il servizio, offerto attraverso il tool sviluppato dalla European Innovation Academy - Imp3rove, offre numerosi vantaggi tra cui la possibilità di ottenere il posizionamento competitivo dell’azienda in maniera trasparente. Il report che è emerso dall'analisi effettuata ha messo in luce i numerosi punti di forza dell'azienda (l'outlook economico era molto positivo rapportato alle circa 150 realtà operanti nello stesso settore e con la medesima classe di addetti e provenienti da tutta Europa) , NTEK ha quindi potuto utilizzare il report per dimostrare la propria solidità finanziaria ed economica di fronte a un potenziale investitore . Dopo una due diligence (in cui il report Imp3rove è stato fondamentale per mostrare lo stato di salute della società ), un importante imprenditore della zona di Torino ha deciso di acquisire il 40 % della società . Questo processo permetterà a NTEK di affrontare le sfide del business plan con più calma, di incrementare la forza lavoro nei prossimi 24 mesi e di trovare uno stabilimento produttivo più adatto alle proprie esigenze. Per maggiori informazioni sul servizio offerto clicca qui

Misurare l'assetto dei satelliti con le stelle utilizzando un sistema innovativo low cost.

Grazie al supporto della rete EEN 2 mln di euro ad una PMI torinese EICAS Automazione, una PMI torinese nata nel 1984 come spinoff del Politecnico di Torino e operante nel mondo della ricerca e innovazione, in particolare nel settore dell’automazione industriale e nel settore spazio, ha vinto la Fase 2 dello Strumento PMI di H2020 con il progetto ARGO.
L'aggiudicazione del bando europeo permetterà alla compagine guidata da EICAS di ottenere 2 milioni di euro su un budget totale da 2,8 milioni di euro. Il progetto di EICAS, molto ambizioso, affronta il tema della determinazione dell'assetto dei satelliti attraverso la misurazione delle stelle dove la precisione deve necessariamente essere elevata e finora è stata possibile solo attraverso sensori di alta qualità. In questo contesto, costi elevati e mancanza di flessibilità rappresentano ancora un gap importante per i mercati emergenti nel settore spaziale, come quelli del settore SmallSats. EICAS ha sviluppato a tal proposito un sistema multicamera innovativo per la determinazione dell'assetto dei satelliti mediante la misurazione delle stelle, in grado di offrire elevata flessibilità, robustezza, precisione, scalabilità e riduzione significativa dei costi di produzione rispetto ai prodotti attualmente sul mercato. L'obiettivo del progetto di Fase 2- Strumento PMI è lo sviluppo e la convalida attraverso prove dimostrative nello spazio del primo prodotto per il mercato SmallSats.
In fase di presentazione della proposta, EICAS si è avvalsa dei servizi offerti gratuitamente dalla rete Enterprise Europe Network presso la Camera di commercio di Torino: dall'assistenza e dai suggerimenti su una miglior stesura della proposta, al fine di comprendere e superare le criticità evidenziate dai valutatori europei in una precedente submission al servizio di assistenza sulla gestione dell'innovazione. Per maggiori informazioni clicca qui.

 

Nel corso degli anni sono stati attivati a livello europeo molteplici servizi di supporto alla aziende, oggi riuniti nell'Enterprise Europe Network, la rete europea che si propone di promuovere la collaborazione transnazionale tra imprese incentivando lo scambio di tecnologie e dei risultati di ricerche scientifiche e stimolando la collaborazione commerciale tra soggetti italiani e stranieri. La rete, inoltre, fornisce assistenza e supporto alle imprese su tutte le tematiche comunitarie.

In Piemonte il partenariato, raggruppato sotto il nome di ALPS, è coordinato dalla Camera di commercio di Torino e vede il coinvolgimento di Unioncamere Piemonte, Confindustria Piemonte e Regione Piemonte. L’obiettivo della rete è quello di rendere visibili le potenzialità delle imprese locali nell’ambito dei network tecnologici e commerciali europei (vedi in particolare la pagina Ricerca Partner).

I casi di successo dimostrano i vantaggi concreti raggiunti da alcune delle imprese locali che hanno usufruito del supporto gratuito fornito dalla rete.

Come dimostrano i dati raccolti dalla Camera di commercio di Torino, l'esigenza di creare dei rapporti cooperativi con aziende e partner esteri è molto sentita dalle aziende locali. Ogni mese l'Enterprise Europe Network camerale promuove decine di profili aziendali stranieri e inserisce i profili delle aziende locali nel database comunitario per segnalarli ai colleghi stranieri. Inoltre, organizza importanti eventi di brokeraggio tecnologico spaziando dall’animazione 3D, computer graphics e realtà virtuale, alle biotecnologie. Le imprese interessate possono leggere una panoramica dei servizi offerti nella pagina "Ricerca Partner".

 


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: