Sei in Aggiornato il: 9 Novembre 2017

Biblioteca

Condividi questa pagina

Dal 2 novembre 2017 il Centro di Documentazione ha cessato di erogare i suoi servizi all’utenza. L’accesso per la consultazione del materiale bibliografico sarà consentito soltanto per motivi di ricerca storica su pubblicazioni con data di edizione antecedente al 2000 e in considerazione dell’unicità del patrimonio (opere e documenti non rintracciabili presso nessun’altra biblioteca piemontese), su appuntamento e dietro presentazione di lettera di richiesta motivata.

Per informazioni e richieste di consultazione si prega di scrivere a documentazione@to.camcom.it 

PATRIMONIO DELLA BIBLIOTECA

La Biblioteca dispone di una ricca documentazione in ambito giuridico ed economico e mette a disposizione della propria utenza testi su economia, statistica, diritto, organizzazione aziendale, ambiente, no profit, attività economiche e produttive del territorio piemontese.
Il patrimonio librario consta di oltre 100.000 volumi, cifra incrementata continuamente con nuove acquisizioni, e comprende anche i testi editi dalla Camera di commercio di Torino. I volumi catalogati in Librinlinea sono oltre 50.000.
La biblioteca dispone di una sezione, sorta nel 1997, dedicata alla cultura locale, che riunisce testi di storia, cultura, arte ed economia piemontesi.
Tutti i documenti della Biblioteca sono reperibili sul catalogo Librinlinea, strumento di ricerca su Internet del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) in Piemonte.

INFORMAZIONI PER LA CONSULTAZIONE 

La sede della biblioteca è presso Palazzo Affari in via Giolitti 26 a Torino ed è aperta solo su appuntamento e dietro presentazione di lettera di richiesta motivata da inviarsi all'indirizzo documentazione@to.camcom.it .

Importante: tutti i volumi la cui collocazione inizi con il numero "710" sono destinati ad esclusivo uso interno e non sono pertanto disponibili alla consultazione.

Non è previsto il servizio di prestito.

Si effettua il servizio di document delivery (fotocopie di articoli di periodici) da richiedere all'indirizzo di posta elettronica documentazione@to.camcom.it È possibile effettuare la riproduzione per uso personale delle opere possedute dalla Biblioteca al costo di 0,10 euro a fotocopia e nel rispetto della normativa vigente sul diritto d´autore, (L. 633/1941 e L. 248/2000), ovvero nei limiti del 15% di ciascun volume o fascicolo di periodico. È vietata la riproduzione fotografica dei testi.

LA NOSTRA STORIA

La Biblioteca camerale fu istituita nel 1862. Il suo primo catalogo cartaceo risale al 1900.

L'8 dicembre 1942, nel corso di un bombardamento aereo, la sede camerale, Palazzo Morozzo, venne colpita e gran parte del materiale librario andò perduta.
La ricostruzione avvenne a partire dal 1946. Il primo esperimento di informatizzazione applicato alla biblioteca risale al 1968 con l'indicizzazione degli Atti parlamentari.

Nel 1987 iniziò la gestione informatica della catalogazione con il programma NICSET, sostituito da ERASMO nel 1989, da SBN a partire dal 26 Novembre 1996 e poi da SBNWEB a partire dal 2012.
Dal 1996 il catalogo è informatizzato ed è consultabile dall'OPAC Librinlinea della Regione Piemonte.

La biblioteca della Camera di commercio di Torino aderisce al gruppo BESS (Biblioteca Elettronica di Scienze Sociali del Piemonte) nato nel 2002 con lo scopo di ampliare la disponibilità di risorse bibliografiche e statistiche on line in Piemonte nel campo delle scienze economiche e sociali. Nell'ambito di questo progetto si inserisce la riproduzione in formato digitale della rivista CRONACHE ECONOMICHE pubblicata dall’ente camerale torinese dal 1947 al 1986, che si occupava di economia del territorio, tematiche di attualità e iniziative relative al sistema camerale.
Tutti i fascicoli delle rivista sono stati digitalizzati e resi consultabili gratuitamente on line sul sito www.digibess.it.

 


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: