Apre oggi la più grande business convention in Italia dedicata ad automotive e trasporti con oltre 300 aziende

Comunicato stampa del 30 marzo 2022

  • Inaugurata oggi alle Officine Grandi Riparazioni di Torino la seconda edizione in presenza di un appuntamento unico nel suo genere.
  • VTM ritorna con numeri oltre le previsioni: aumentano le aziende presenti, superando quota 300, più di 200 i buyer e oltre 3.500 B2B meetings in programma e 23 Paesi rappresentati.
  • Importanti anteprime nell’ambito dell’evento: il laboratorio per lo sviluppo ed il testing di funzionalità per veicoli autonomi e connessi, il trolley bus a guida autonoma, l’e-kickscooter modulare e il Focus sui veicoli commerciali e industriali 2021 di ANFIA.
  • Oltre 90 speakers d’eccezione per le sessions dedicate all’elettrificazione, idrogeno, guida autonoma, intelligenza artificiale, cyber security, vehicle design e urban air mobility.
  • Premiati i vincitori della sfida sui volumi di dati generati dai veicoli e la loro applicazione nella mobilità connessa e automatizzata: 5G Meta Hackathon. 

Oltre 300 aziende, 136 divisioni acquisti & R&D rappresentate da 210 buyer e 3.500 appuntamenti B2B: sono questi i numeri dell’edizione 2022 di VTM (Vehicle & Transportation Technology Innovation Meetings), l’unica business convention in Italia dedicata all’industria automotive e dei trasporti inaugurata oggi a Torino. Cifre da record per questa due giorni, promossa da Regione Piemonte e Camera di commercio di Torino e organizzata da ABE in collaborazione con Ceipiemonte e ICE – Italian Trade Agency, a conferma dell’assoluto rilievo di questo territorio per il settore della mobilità. 

Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center sono main sponsor della business convention. In qualità di sponsor, ritornano a VTM 2022 grandi imprese internazionali - AVL, BOSCH, Continental Engineering Services, CSI, Denso Italy, FEV, ITT, Keysight, Sabelt, Texa, Vishay -, a cui si aggiungono prestigiosi brand come Accenture, Blue engineering, Capgemini Engineering, Daca-I, Grape Up, Punch Torino, Segula. Industrial partner è Stellantis. 

Un’occasione non solo di business, ma di confronto su competenze, innovazioni e tematiche di maggiore rilievo e attualità: dalla digitalizzazione dei processi all’elettrificazione dei veicoli e batterie, idrogeno e sistemi di propulsione innovativi, software defined vehicles, sistemi ADAS e guida autonoma, connettività e Big Data, micromobilità e nuovi modelli di mobilità sostenibile e smart.

 “Un terzo delle imprese dell’automotive sono in Piemonte, il 40% del fatturato di settore è prodotto in Piemonte e il 40% dei 60.000 addetti sono in Piemonte. Con le risorse del Pnrr e i fondi europei, uniti all’eccellenza nella ricerca di Università e Politecnico, daremo sostegno a un comparto che rappresenta una risorsa straordinaria per l’economia e i posti di lavoro del nostro Piemonte - ha affermato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio - Avremo occupazione e ricchezza se investiremo nel mondo dell’imprenditoria, e in Piemonte lo sappiamo fare”.

Registriamo ottime notizie per la Torino dell’automotive: l’incontro con Stellantis ha ribadito la centralità della nostra città non solo in ambito produttivo, ma anche ingegneristico e di progettazione - spiega Dario Gallina, Presidente della Camera di commercio di Torino - e oggi si apre la nuova edizione di VTM con numeri in netta crescita: aumentano le aziende presenti, superando quota 300 (+15% rispetto al 2018), si triplicano i buyer, crescono i B2B meetings (oltre 3.500). È la conferma di un lavoro di insieme, realizzato con istituzioni, aziende e atenei, che va nella direzione giusta per riaffermare un ruolo internazionale strategico e innovativo in un mercato in rapidissimo cambiamento”.

“Il Piemonte è il centro dell’automotive italiano e intende continuare a esserlo in futuro. Per questo motivo eventi come VTM, che segnano di anno in anno maggiori adesioni tra le imprese e successi in termini di opportunità di affari create, devono continuare a essere organizzati e promossi dalle istituzioni - ha sostenuto l’assessore regionale all’Internazionalizzazione Fabrizio Ricca -. Il ruolo a cui siamo chiamati come Regione Piemonte è anche quello di facilitatori dell’incontro tra realtà industriali del territorio e realtà che su questo territorio vorrebbero venire a operare ma anche quello di promotori delle eccellenze piemontesi. Penso che VTM dimostri la nostra volontà di far sì che la Regione non ceda mai questa sua vocazione connessa al mondo dell’auto ma che, anzi, cogliendo al balzo la sfida rappresentata dall’elettrico, sia pronta a rilanciare. Ne va del tessuto produttivo e occupazione del Piemonte”.

L’assessore regionale alle Attività produttive Andrea Tronzano si è soffermato sul fatto che “l’automotive rimane un pilastro per il Piemonte, e per questo abbiamo impostato una politica che presta attenzione anche ai semiconduttori, all’idrogeno e alle energie alternative, settori che rendono l’automotive ancora più importante, per la quale abbiamo stanziato e stanzieremo le risorse necessarie per rendere questo tessuto produttivo sempre più solido”, mentre l’assessore all’Innovazione e Ricerca Matteo Marnati ha evidenziato “alla luce dei grandi cambiamenti che si stanno profilando su temi come la decarbonizzazione, la sostenibilità, l'approvvigionamento energetico e la mobilità, il sistema delle nostre imprese e delle start up ha bisogno più che mai di una azione di supporto e sostegno per crescere e potenziarsi nell’ecosistema dell'innovazione”.

 “Siamo lieti di vedere il gran numero di persone presenti qui oggi a Torino, e orgogliosi del livello dei partecipanti dagli stakeholders internazionali e dai principali attori nell’industria”, ha affermato il CEO di ABE Stéphane Castet.

“VTM è una business convention di cruciale importanza per mostrare il ruolo delle aziende piemontesi del settore automotive e trasporti nelle catene del valore globali, - ha dichiarato Dario Peirone, Presidente di Ceipiemonte - È un evento catalizzatore di innoh vazione di altissimo livello, che incrementa il grado di internazionalizzazione del sistema economico piemontese ed è un veicolo di informazione e innalzamento delle competenze: si inserisce nel piano strategico 2021/2023 di Ceipiemonte, condivisa con Soci, di promozione del territorio e sviluppo business del sistema imprenditoriale piemontese sui mercati internazionali. E proprio in quest’ottica che si inserisce anche la firma dell’accordo tra Ceipiemonte e LIFTT: sarà un ulteriore strumento a servizio del territorio, del suo sistema imprenditoriale e dell’innovazione”.

PAROLA D’ORDINE: INNOVAZIONE 

Innovazione: questa la keyword di VTM 2022, declinata in molteplici forme. Dai prodotti esposti, che vedremo sulle nostre strade nei prossimi mesi o persino anni, alle tematiche (carburanti alternativi, guida autonoma, elettrificazione ecc.) affrontate nelle quasi 60 conferenze che vanno ad affollare questa due giorni, fino ai brand presenti, tra cui molte startup innovative.

Anche per questa edizione, si conferma uno spazio dedicato alle start up innovative, che vede la presenza di 25 realtà che propongono soluzioni sui temi della sicurezza, smart mobility, intelligenza artificiale, micromobilità e molto altro ancora. 

Fra queste le vincitrici del contest di VTM 2020, premiate in questa edizione dall’assessore regionale all’Innovazione e Ricerca Matteo Marnati: Drivesec, Lifetouch, Jungo Connectivity (Israele), FLAG MS e 3 WINDY. 

Fra le altre: Beond, REEFILLA, NGV Powertrain, Veicoli Srl, TO.TEM, 2Electron, Walle, presenti quest’anno grazie all’Agenzia ICE (Italian Trade Agency).

Intesa Sanpaolo è presente in qualità di main sponsor dell’evento, insieme ad Intesa Sanpaolo Innovation Center, la società del Gruppo dedicata alla frontiera dell’innovazione, che esplora scenari e tendenze future, sviluppa progetti di ricerca applicata e supporta startup ad alto potenziale. Provenienti dal suo bacino, saranno presenti a VTM 2022 l’americana Sheeva, l’ungherese Volteum e la francese VOLTAAGE.IO.

I BRAND A VTM 2022

Oltre agli sponsor, fra gli attendees, aggiungono ulteriore prestigio alla due giorni brand internazionali di assoluto rilevo, quali Aston Martin, Audi, Amazon Web Services, Hyundai, Intel, Jaguar, Land Rover, NASA, Nvidia, Panasonic, Toyota Tsusho, Volvo, giusto per citarne alcuni. 

L’elenco completo dei brand partecipanti e il loro posizionamento all’interno degli spazi delle OGR è consultabile al link https://italy.vehiclemeetings.com/index.php/registration/participants-list.html.

IMPORTANTI ANTEPRIME

VTM è anche e soprattutto un’importante vetrina internazionale per le aziende, che vengono ad esporre le loro innovazioni in anteprima. Addentrandosi negli spazi delle Officine Grandi Riparazioni, è possibile trovare un trolley bus a guida autonoma (liv. 4) dotato di ricarica wireless, laboratorio per lo sviluppo ed il testing di funzionalità per veicoli autonomi e connessi, alette parasole digitali e trasparenti, H2 powertrain ed e-kickscooter modulare

Un piccolo assaggio delle innovazioni che si possono trovare sotto il cappello di importati temi di attualità per il settore, come sistemi ADAS, motorizzazione ad idrogeno, mobilità elettrica, cybersecurity, software and artificial intelligence, vechicle design, connectivity, urban air mobility.

VTM è inoltre l’occasione per presentare in anteprima alcuni importanti dati del settore, come il Focus mercato veicoli commerciali e industriali in Italia di ANFIA per il 2021, da cui emergono segnali di ripresa del mercato. Nel 2021 in Italia sono stati registrati oltre 183mila veicoli commerciali leggeri, il 15% in più del 2020. L'83% di questi è alimentato a diesel, ma è in aumento la quota delle propulsioni alternative, con i VCL elettrici che crescono dallo 0,7% al 2% di quota nel 2021. Il parco circolante, 3° nell'Unione Europea per volumi, vede 921mila veicoli sulle strade, con un'età media di 18,5 anni. Un parco molto vecchio che vede il nostro paese come secondo peggiore dopo la Grecia. 

VTM è inoltre l’occasione per presentare in anteprima alcuni importanti dati del settore, come il Focus mercato Veicoli commerciali e industriali in Italia di ANFIA per il 2021, da cui emergono segnali di ripresa del mercato. Nel 2021 in Italia sono stati registrati oltre 183mila veicoli commerciali leggeri, il 15% in più del 2020.  L'83% di questi è alimentato a diesel, ma è in aumento la quota delle propulsioni alternative, con i VCL elettrici che crescono dallo 0,7% al 2% di quota nel 2021. Passando agli autocarri pesanti, le immatricolazioni sono poco meno di 25mila, il 22% in più rispetto al 2020. Il parco circolante, 3° nell'Unione Europea per volumi, conta 921mila autocarri sulle strade, con un'età media di 18,5 anni: un parco molto vecchio che vede il nostro Paese come secondo peggiore dopo la Grecia

Il Focus completo è visionabile nella cartella stampa in cloud.

CONFERENZE E SPEAKER

L’apertura della Conferenza Plenaria è stata data dai massimi rappresentati dei 4 Enti che hanno reso possibile l’edizione 2022 di VTM: il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il presidente della Camera di commercio di Torino Dario Gallina, il presidente del Ceipiemonte Dario Peirone e il CEO di ABE Stéphane Castet

Un momento istituzionale, che ha dato ufficialmente il via alla conferenza plenaria, moderata dall’influencer automotive Luca Talotta e a un denso programma di incontri e conferenze, con dibattiti tra prestigiosi relatori su temi di grande attualità per il settore: implicazioni dell’automotive C.A.S.E. (Connected, Autonomous, Shared, Electrified), innovazioni e ultimi trend, sfide legate al progresso tecnologico, digitalizzazione, software, connettività, guida autonoma, idrogeno, mobilità elettrica, software e intelligenza artificiale, cybersecurity, purchasing and supply management, urban air mobility e molto altro.

Tra i relatori, Anne-Lise Richard (Head of Global E-Mobility Unit, Stellantis), Pierpaolo Antonioli (CEO & Board Chairman, PUNCH Torino), Camillo Mazza (General Manager Robert Bosch GmbH Branch in Italy), Stefan Pischinger (President and CEO, FEV Group), Aleksandar Damyanov (Green NCAP), Salvatore Musumeci (Head On Road Testing, CSI) e Gerhard Meister (Vice President Business Field Electrification, AVL).

Per l’elenco completo dei 97 speaker:
https://italy.vehiclemeetings.com/index.php/conference/speakers-plenary-conference.html

HACKATHON 5GMETA: I VINCITORI DELLA CHALLENGE SUI DATI

Tra le prestigiose conferenze e i tavoli B2B, a segnare la prima mattina di VTM è stata la premiazione dei vincitori del 5GMETA Hackathon, maratona di 24 ore (partita il 29 marzo) che ha messo al centro i volumi di dati generati dai veicoli e la loro applicazione nella mobilità connessa e automatizzata. Una sfida importante nell’ambito di “5GMETA”, progetto europeo H2020 con l’obiettivo di potenziare l’ecosistema della smart mobility.

I partecipanti all’hackathon, organizzato da LIFTT in collaborazione con VTM, si sono cimentati in tre sfide: sicurezza stradale, mobilità dei veicoli, servizi dedicati agli individui. Per i tre team che hanno sviluppato le migliori idee e business case, un premio di 5.000 euro.

Inoltre, al termine  della premiazione il CEO di LIFTT, Giovanni Tesoriere, e il Presidente di Cepiemonte, Dario Peirone, hanno firmato un accordo di partnership che vedrà il Venture Capital guidato dallo scienziato Stefano Buono e Ceipiemonte sempre più affiancati nel percorso di valorizzazione del territorio e nella promozione delle sue imprese innovative sui mercati internazionali.

LE RICADUTE SUL TERRITORIO

VTM rappresenta un’importante occasione di crescita e di business per il territorio piemontese. Un esempio è certamente rappresentato da Electra Vehicles, realtà nata a Boston per sviluppare algoritmi e sistemi intelligenti per il controllo e l’analisi dei dati dei pacchi-batterie dei veicoli elettrici: grazie ad un accordo tra LIFTT e Ceipiemonte, la start up ha scelto di aprire una sede a Torino, con un investimento di 3,6 milioni di dollari.

Altro esempio virtuoso è rappresentato da DriveSec, start-up innovativa, nata nel 2017, che sviluppa soluzioni in ambito cybersecurity per l’automotive e non solo. Per questa realtà, le precedenti edizioni di VTM hanno rappresentato un’importante occasione per sviluppare collaborazioni con aziende locali e internazionali. Vincitrice del VTM Contest 2020, si sta sviluppando per partecipare ad un mercato che si stima sarà dell’ordine dei 10 Mld di euro nel 2030.

E per concludere, in questa edizione due importanti brand, PUNCH e 5T, si sono uniti per realizzare un progetto, finanziato con fondi Horizon 2020, che ha come obbiettivo finalizzare un e-kickscooter modulare che verrà testato in 3 città europee: Torino, Goeteborg e Bruxelles. Da metà aprile, il e-kickscooter sbarcherà in Piemonte e verrà provato direttamente da un gruppo di dipendenti selezionati. 

SOFTWARE DEFINED VEHICLES: IL FUTURO DEL SETTORE A VTM 2022

Tema molto importante, sul quale stanno investendo tutte le aziende automobilistiche. Il trend futuro è una standardizzazione sempre più spinta sull’hardware e i veicoli quindi si caratterizzeranno sempre più sul software. Anche le prestazioni “motoristiche”, quando si passa a propulsioni elettriche, sono sempre più dipendenti dal software. Questo trend permette inoltre, come succede nel mercato dei PC, di estendere nel tempo la possibilità di aggiornare il veicolo (anche dopo la sua produzione) e la platea dei fornitori, attingendo al mercato delle terze parti, cioè fornitori che possono offrire soluzioni per tutti gli OEM, anche rese disponibili durante la vita stessa del veicolo. Una profonda rivoluzione con un mercato che si stima dell’ordine di diverse decine di miliardi nei prossimi anni. 

Un mercato che sta attraendo investimenti sempre più importanti e su cui stanno scommettendo i player di più alto livello, andando a definire un’evoluzione degli autoveicoli tale da renderli dei veri e propri “computer a 4 ruote”. Una corsa allo sviluppo dell’auto a guida autonoma (tema che fa da sfondo a ben 9 conferenze nel pomeriggio del 30 marzo) in cui certamente le start-up giocheranno un ruolo fondamentale.

 

Ulteriori informazioni: https://italy.vehiclemeetings.com/

Regione Piemonte
Gianni Gennaro
(+39) 011 4322871
(+39) 335 7586315 | gianni.gennaro@regione.piemonte.it

Camera di commercio di Torino
Elena Bergamasco
(+39) 011 5716652/7/5 | e.bergamasco@to.camcom.it - relazioni.esterne@to.camcom.it

Ufficio Stampa – Mailander
Francesco Borello
(+39) 327 6632248 | f.borello@mailander.it
Emanuele Franzoso
(+39) 347 6079680 | e.franzoso@mailander.it
vtm@mailander.it | (+39) 011 5527311

Ceipiemonte
Francesca Tessitore
(+39) 011 6700662 | francesca.tessitore@centroestero.org

Galleria fotografica

VTM 2022
Condividi su:
Stampa:

Aggiornato il: 30/03/2022 - 15:33