Alternanza scuola-lavoro: al via domani i nuovi voucher per le imprese

Comunicato del 09/05/2018

400mila euro di stanziamento complessivo, per offrire alle aziende e ai professionisti 500 euro per ogni studente ospitato in alternanza. Oltre 1.500 le imprese torinesi iscritte al Registro nazionale, dove sono consultabili on line proposte di accoglienza per quasi 4.300 ragazzi.
www.to.camcom.it/alternanza-scuolalavoro

Si possono richiedere a partire da domani i nuovi voucher offerti dalla Camera di commercio di Torino per le micro, piccole e medie imprese che si rendono disponibili ad ospitare studenti delle superiori in alternanza scuola-lavoro. Il bando prevede un contributo a fondo perduto pari a 500 euro per ogni ragazzo ospitato, più 200 euro in caso di persona diversamente abile, per un massimo di 4 studenti a impresa.

I percorsi ammessi al rimborso, realizzati tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2018 da studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei centri di formazione professionale (CFP), devono avere una durata minima di 60 ore di presenza presso l’impresa. Sono anche ammessi i percorsi che hanno preso avvio a partire dall’anno scolastico 2017/2018 (dall’11/09/2017) e che si completano, per il raggiungimento delle 60 ore richieste, fra il primo gennaio 2018 e il 30 settembre 2018. Sono invece esclusi i percorsi che hanno già beneficiato del contributo previsto dal bando 2017.

L’investimento messo in campo dalla Camera di commercio di Torino è pari a complessivi 400 mila euro annui. Le domande, potranno essere presentate da domani fino al 1° ottobre 2018 da micro, piccole e medie imprese (MPMI) con sede legale e/o unità operative nella provincia di Torino, attive e regolarmente iscritte al Registro Imprese camerale.

Il Registro Alternanza Scuola Lavoro

Sono attualmente circa 1.507 i soggetti torinesi (enti pubblici e privati, imprese e professionisti) iscritti al Registro nazionale dell’alternanza scuolalavoro.registroimprese.it, istituito presso le Camere di commercio per favorire l’incontro tra studenti, scuole e imprese ospitanti. La Camera di commercio di Torino risulta la prima Camera italiana per numero di soggetti ospitanti iscritti al Registro. Per il 98% dei casi (1.484) si tratta di imprese, per un totale di oltre 4.296 studenti ospitabili. I servizi rappresentano la compagine più rappresentata con il 37% del totale delle aziende, seguiti da industria/artigianato (30%) e dal commercio (23%). Residuale appare la presenza di imprese del settore agricolo e turismo (entrambi con il 5%). Il 43% dei soggetti ospitanti è localizzato nel comune di Torino. L’iscrizione al Registro è necessaria per richiedere i voucher.

 

UTILITÀ

Condividi questa pagina:
Stampa questa pagina:
Ti è stata utile questa pagina?: 
No votes yet

Aggiornato il: 14/05/2018 - 15:09