Sei in Aggiornato il: 29 Ottobre 2015

20/11/2012 - Stati Generali della Green Economy: le strategie nazionali

Condividi questa pagina



20 novembre 2012 ore 8.45
Centro Congressi Torino Incontra, sala Cavour
Via Nino Costa 8, Torino

 

 

OBIETTIVI E DESTINATARI

La Camera di commercio di Torino, in collaborazione con il Consorzio produttivo per l’Energia e l’Ambiente JPE 2010 e Api Torino, ha proposto il Seminario nazionale Stati Generali della Green Economy: le strategie nazionali.                                                

Promossi dal Ministero dell’Ambiente e da un Comitato organizzatore formato da 39 organizzazioni di imprese con rilevante valenza ambientale gli Stati generali della Green Economy sono stati organizzati e convocati per contribuire alla elaborazione della Strategia Nazionale ed Europea dopo la Conferenza delle Nazioni Unite di Rio+20. Otto gruppi di lavoro e numerosi incontri tematici, con la partecipazione di centinaia di esperti, hanno consentito di mettere a punto la proposta di: “Un programma di sviluppo della Green Economy per contribuire a far uscire l’Italia dalla crisi”. La proposta riguarda le otto tematiche strategiche per lo sviluppo della Green Economy in Italia: l’ecoinnovazione, l’efficienza e il risparmio energetico, le fonti energetiche rinnovabili, il riciclo dei rifiuti e i materiali rinnovabili, la mobilità sostenibile, le filiere agricole di qualità ecologica, i servizi ambientali, gli strumenti economici.

Nel seminario sono stati illustrati i risultati della strategia nazionale ed europea presentati dagli Stati Generali della Green Economy a Rimini, il 7 e l’8 novembre 2012, nell’ambito di Ecomondo, 16° Fiera Internazionale di Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile.

Scarica il depliant con il programma del seminario

Dopo il saluto Istituzionale della Camera di Commercio di Torino, i temi sono stati argomentati da:

Dr. Raimondo Orsini, direttore della Fondazione Sviluppo sostenibile, rappresentante del comitato organizzatore degli Stati Generali della Green Economy e responsabile e coordinatore del gruppo di lavoro sullo "sviluppo di una mobilità sostenibile" è stato per anni responsabile del nucleo ambiente di FS/Trenitalia. Dal 2005 ha lavorato a Parigi come senior advisor per l'Unione internazionale delle ferrovie in materia di ambiente e sviluppo sostenibile e a Bruxelles quale membro dei gruppi di lavoro della Commissione Europea sui cambiamenti climatici e sui finanziamenti comunitari in materia di energia.
scarica la presentazione n.1 (19 pagine - 712 KB)
scarica la presentazione n.2 (30 pagine - 5,77 MB)
scarica la presentazione n.3 (16 pagine - 1,92 MB)
 

Ing. Vincenzo Albonico, rappresentante del comitato organizzatore degli Stati Generali della Green Economy e responsabile e coordinatore del gruppo di lavoro sullo Sviluppo dell’efficienza e del risparmio energetico, nel corso della sua carriera lavorativa ha sempre svolto attività professionale nel settore dell’energia ricoprendo numerose cariche all’interno di consigli di amministrazione d’importanti società. Presidente di AGESI (Associazione Imprese di Facility Management ed Energia) di Confindustria, associazione che rappresenta un significativo numero delle più importanti società operanti nel settore dei Servizi energetici (E.S.Co.)  e di Global service.
scarica la presentazione (52 pagine - 1,30 MB)

Prof. Stefano Leoni. Presidente del WWF Italia. Esperto di diritto ambientale, docente di legislazione ambientale presso l'Università Piemonte orientale e già membro della Commissione Via e consulente del Ministero dell'Ambiente. Membro della struttura di supporto al Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare per il superamento dello stato d’emergenza rifiuti nelle regioni commissariate. Presidente del Consorzio Regionale per le Bonifiche, con sede ad  Alessandria. Membro della Commissione tecnico-scientifica per la valutazione dei progetti di protezione e di risanamento ambientale, organo di alta consulenza tecnico-scientifica, del Ministero dell’ambiente, fino al 2000. Rappresentante del Governo per l’istituzione di parchi nazionali; Membro di commissioni governative per il riordino delle normative ambientali.
scarica la presentazione (13 pagine - 224 KB)
 

Ing. Toni Federico, Coordinatore del Comitato scientifico della Fondazione Sviluppo sostenibile. Presidente dell'ISSI Onlus dal giugno 2006. Direttore Generale della Fondazione METES della FLAI CGIL dal Novembre 2005. Fino al 2003 membro della Direzione del Dipartimento Ambiente ENEA. Direttore del Progetto “Sviluppo sostenibile” Enea/Ministero dell’Ambiente, Coordinatore e autore della “Strategia di Azione Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile” del Ministero dell’Ambiente, approvata dal CIPE nell’Agosto 2002. Delegato per l’Italia all’UN WSSD di Johannesburg del 2002 e membro della delegazione italiana alla Commissione Sviluppo Sostenibile della Nazioni Unite nel quinquennio 1997-2001. Dal 1997 membro della Commissione Scientifica della Legambiente. Dal 1980 consulente della FUB, Fondazione Ugo Bordoni, per la statistica matematica, la linguistica computazionale e l’intelligenza artificiale.
scarica la presentazione (54 pagine - 2,34 MB)

 

Dr. Antonio Vrenna, amministratore delegato del Consorzio JPE 2010. Amministratore Unico della MMC Consulting. E' un Certified Management Consultant (CMC) in base alla procedura dell'International Council of Management Consulting Institutes (ICMCI) e in base  alle Norme UNI-ISO 10771-11067-11166 per l’Italia. Economista specializzato nella Direzione e nello Sviluppo di Strategie d’impresa. Ha partecipato alla “due diligence” per l’acquisizione di società di private equity e corporate clients – con la valutazione strategica degli obiettivi compresi le analisi dei vantaggi competitivi, attrattività del mercato, analisi di posizionamento, scenario competitivo, e le prospettive di crescita futura e redditività.Ha costruito modelli di mercato, ho sviluppato gli scenari di crescita e le relative proiezioni,all'interno di una vasta gamma di settori tra cui la chimica, il farmaceutico, l’elettronica di consumo, telecomunicazioni, servizi finanziari, automotive, materiali e metalli, GDO, alta moda, compagnie aeree, cosmetica, energia, sanità. Opera prevalentemente con gruppi multinazionali.
scarica la presentazione (12 pagine - 5,08 MB)

 


  
 

 

Segreteria organizzativa
Settore Informazione ambientale
Camera di commercio di Torino
via San Francesco da Paola 24 10123 Torino
tel. 011 571 6951/2 fax 011 5716953
informazione.ambientale@to.camcom.it

 

 
 


 



Ti è stata utile questa pagina?: