Sei in Aggiornato il: 28 Ottobre 2015

Vigilanza

Condividi questa pagina


Svolgono funzioni di vigilanza sull’etichettatura dei prodotti tessili, oltre alle Camere di Commercio, il Ministero dello Sviluppo economico, la Polizia Municipale, la Guardia di Finanza ecc.

Il controllo, che può avvenire sulla base di segnalazione di soggetti interessati oppure in base ad una programmazione periodica dell’ente camerale, può essere:

  • controllo visivo/formale;
  • controllo documentale;
  • controllo materiale, sul prodotto, con esecuzione di analisi di laboratorio a seguito di prelievo.

Gli organi di vigilanza possono effettuare ispezioni in stabilimenti, magazzini, depositi, laboratori, punti vendita commerciali e riguardare le correlate  figure dei fabbricanti, importatori, distributori, grossisti e dettaglianti; nel corso delle ispezioni e dei conseguenti prelievi di campioni i funzionari della Camera di Commercio possono richiedere l’intervento degli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria.

In caso di accertamento di violazioni verranno applicate le sanzioni previste dalla normativa vigente.



Ti è stata utile questa pagina?: