Sei in Aggiornato il: 17 Ottobre 2017

Verifica degli strumenti di misura

Condividi questa pagina

Obblighi dei titolari degli strumenti

  • comunicare la data di inizio o fine utilizzo dello strumento alla Camera di commercio entro 30 giorni dalla sua messa in servizio o dismissione (modulistica);
  • richiedere la prima e le successive verificazioni periodiche secondo le cadenze stabilite dall'art. 4 c.3 del D.M. 93/2017 (periodicità di verificazione) , a seguito della naturale scadenza o della riparazione degli strumenti che comporti la rimozione di sigilli legali;
  • curare l’integrità del contrassegno e dei sigilli legali e provvisori applicati dal riparatore (riparazione degli strumenti in uso);
  • conservare i libretti metrologici e l'eventuale documentazione prescritta;
  • curare il corretto funzionamento degli strumenti non utilizzarli se palesemente difettosi o inaffidabili dal punto di vista metrologico.

 

Esecuzione della verifica periodica degli strumenti da parte della Camera di commercio

 

Il Servizio Metrico, in via transitoria fino al 18/03/2019, su richiesta degli utenti, esegue la verifica periodica su strumenti di misura con approvazione nazionale ed europea ante M.I.D. (Direttiva Europea 2014/32/UE) presenti nel territorio della provincia di Torino.

Per le modalità, i costi e i modelli da utilizzare, si rimanda alla pagina modulistica.


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: