Sei in Aggiornato il: 2 Febbraio 2016

Trasferimento sede da altra provincia - Soggetto collettivo only - R.E.A.

Le associazioni, le fondazioni e gli enti non societari, provenienti da altra provincia, che trasferiscono la sede in provincia di Torino, presentano la denuncia di trasferimento della sede esclusivamente all'ufficio del Registro delle imprese di Torino.

Condividi questa pagina

Ufficio competente

Registro delle imprese della provincia nella quale è ubicata la nuova sede del soggetto collettivo only REA1.
A seguito dell’entrata in vigore del D.P.R. n. 558/1999, la denuncia deve essere presentata solo al Registro delle imprese della Camera di commercio ove si trasferisce la sede del soggetto collettivo only R.E.A.. Il sistema informatico procede in via automatica a cancellare il soggetto collettivo dal Registro delle Imprese della Camera di commercio di provenienza, mantenendo o non mantenendo la posizione iscritta a seconda della presenza o meno di unità locali nella stessa provincia. Se, oltre al trasferimento della sede, il soggetto collettivo only R.E.A. decide di modificare anche altri suoi elementi identificativi essenziali (ad es. la modifica dello scopo sociale), con la denuncia di iscrizione del trasferimento da altra provincia può essere richiesta anche l’iscrizione delle suddette modifiche.


1Per sede si intende il luogo in cui il soggetto collettivo esercita l'attività amministrativa e direzionale e che, frequentemente, coincide con la sede di esercizio dell'attività economica. 

Regime pubblicitario - Tipo adempimento

  • Regime pubblicitario: Pubblicità NOTIZIA
     
  • Tipo adempimento: denuncia di iscrizione nel R.E.A.

Termini di presentazione della domanda/denuncia - Sanzioni

  • Termine di presentazione della denuncia: entro 30 giorni dalla data del trasferimento della sede
     
  • Sanzioni: (per ulteriori informazioni vai alla pagina Sanzioni amministrative)
    • 10,00 euro per ogni legale rappresentante, più spese di notifica verbale1 (dal 31° al 60° giorno di ritardo dalla data del trasferimento della sede)
       
    • 51,33 euro per ogni legale rappresentante, più spese di notifica verbale1 (dal 61° giorno di ritardo dalla data del trasferimento della sede)

1Se il pagamento non è assolto con prelievo automatico, richiesto nel modello Note della denuncia presentata per via telematica (si ricorda che soltanto i sottoscrittori di Telemaco Pay possono chiedere al Registro delle imprese di prelevare l’importo dovuto a titolo di sanzione in fase di protocollazione della denuncia tardiva,  indicandolo nel modello Note) ma è effettuato a seguito di notifica del verbale di accertamento.

Soggetti legittimati a presentare la domanda/denuncia in luogo dei soggetti obbligati

  • Procuratore
     
  • Professionista incaricato: commercialista, ragioniere, perito commerciale regolarmente iscritto nella sezione A o B dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (ex art. 31, legge n. 340/2000, commi 2-quater e quinquies ed ex art. 1, D.Lgs. n. 139/2005, comma 3, lettera q), e comma 4, lettera f)).

Firme: chi deve firmare la domanda/denuncia

Firma digitale del soggetto che presenta la domanda (legale rappresentante, procuratore o professionista incaricato)

Nel caso in cui il legale rappresentante sia privo del dispositivo di firma digitale, lo stesso può:

  • conferire procuraad altro soggetto ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. n. 445/2000. In tal caso, deve essere allegata la procura portante il numero identificativo della pratica, firmata autografamente dal legale rappresentante; a perfezionamento di questa modalità di firma occorre allegare, in un file separato, codificato con il codice E20, copia semplice del documento di identità del legale rappresentante;

oppure

  • conferire l’incarico alla presentazione della denuncia ad un professionista incaricato, commercialista, ragioniere, perito commerciale regolarmente iscritto nella sezione A o B dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (ex art. 31, legge n. 340/2000, commi 2-quater e quinquies ed ex art. 1, D.Lgs. n. 139/2005, comma 3, lettera q), e comma 4, lettera f)), mentre il professionista deve indicare, nel Modello Note della denuncia, di essere stato incaricato alla presentazione dal legale rappresentante dell’associazione, fondazione o ente non societario.
    La dichiarazione d’incarico da rendere nel Modello Note, nel caso di professionista che firma con dispositivo contenente il “certificato di ruolo”, è la seguente: “Il sottoscritto… dottore commercialista/ragioniere, consapevole delle responsabilità penali previste in caso di falsa dichiarazione, ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000, dichiara di presentare la denuncia su incarico di… (nome e cognome del legale rappresentante)”.
    La dichiarazione d’incarico da rendere nel Modello Note, nel caso di dispositivo di firma privo del “certificato di ruolo”, è la seguente: “Il sottoscritto… dottore commercialista/ragioniere, consapevole delle responsabilità penali previste in caso di falsa dichiarazione, ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000, dichiara di essere iscritto nella sezione… (A o B) dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di…, al n…. Dichiara, inoltre, di non avere a proprio carico provvedimenti disciplinari ostativi all’esercizio della professione e di presentare la denuncia su incarico di …(nome e cognome del legale rappresentante)”.

Modulistica obbligatoria ed eventuale

  • Modello R (deve risultare compilato nel riquadro relativo all’indirizzo della sede e in quello relativo al trasferimento da altra provincia1)
     
  • Un modello intercalare P (eventuale)2 per ogni legale rappresentante
     
  • Modello S5 (obbligatorio) per la denuncia dell’attività prevalente3 e/o (eventuale) per la contestuale denuncia di inizio dell’attività presso la nuova sede4
     
     
  • Modello UL (eventuale) per la contestuale apertura, modifica o cessazione di unità locale e/o variazione dell’attività presso unità locale già esistente
     
  • Modello Note (eventuale) in cui deve risultare:

    la dichiarazione d'incarico resa da un professionista nel caso in cui il legale rappresentante, privo del dispositivo di firma digitale, conferisca allo stesso l'incarico alla presentazione della denuncia

    e/o

    la dichiarazione, qualora le vicende modificative del soggetto collettivo only R.E.A. non siano documentate da atto scritto, resa dal soggetto che presenta la denuncia, rispettando il seguente testo5:

    " Le modificazioni relative ai dati identificativi essenziali dell'associazione/ della fondazione/ dell'ente... ( specificare il tipo di ente collettivo) non sono avvenute per atto scritto".

     

    Esempio Distinta R.I. risultante dalla compilazione della modulistica.
     


    1Non vanno allegati moduli UL relativi a localizzazioni ovunque preesistenti che non subiscano alcuna modifica. Non vanno allegati Intercalari P relativi a persone che non subiscano alcuna modifica.
    2Nell'ipotesi in cui siano intervenute variazioni anche relativamente alle persone dei legali rappresentanti: dati anagrafici, nuove nomine, sostituzioni, cessazioni (in caso di denuncia presentata su supporto cartaceo non occorre allegare l'intercalare P per la cessazione della carica).
    3Il riquadro dell’attività prevalente della sede deve sempre risultare compilato. Qualora la denuncia sia presentata su supporto cartaceo, l’attività prevalente deve essere denunciata tramite il modello R che, pertanto, deve risultare compilato anche nel riquadro NUOVA ATTIVITA’ PREVALENTE.
    4Anche quando prosegue presso il nuovo indirizzo della sede la stessa attività esercitata presso la sede di provenienza. Qualora la denuncia sia presentata su supporto cartaceo, l’inizio dell’attività presso la nuova  sede deve essere denunciata tramite il modello R che, pertanto, deve risultare compilato anche nel riquadro VARIAZIONE DI ATTIVITA’ ESERCITATA NELLA SEDE LEGALE e nel riquadro NUOVA ATTIVITA’ PREVALENTE.
    5Qualora alla denuncia non sia allegata la dichiarazione sostitutiva attestante che le modificazioni dei dati identificativi essenziali del soggetto collettivo only R.E.A. non sono avvenute per atto scritto (vedi la sezione Allegati).

    Allegati della domanda/denuncia

    Qualora le vicende modificative (trasferimento) del soggetto collettivo only R.E.A. siano documentate da atto scritto (atto pubblico o scrittura privata):

    • Copia informatica1 semplice2 dell’atto di trasferimento3 del soggetto collettivo only R.E.A.
    • Copia informatica semplice4 (eventuale) dell’atto comprovante la legale rappresentanza dei soggetti per i quali è stato compilato l’intercalare P
       

    Qualora le vicende modificative (trasferimento) del soggetto collettivo only R.E.A. non siano documentate da atto scritto:

    • Dichiarazione sostitutiva del soggetto che presenta la denuncia, resa ai sensi dell’articolo 47 del D.P.R. n. 445/2000, attestante che le modificazioni dei dati identificativi essenziali del soggetto collettivo only R.E.A. non sono avvenute per atto scritto (eventuale)5, sottoscritta digitalmente o autografamente dallo stesso6.
       

    1Copia per immagine su supporto informatico (acquisita tramite scansione ottica) dell’atto cartaceo (modificativo) riportante le firme autografe dei soggetti che lo hanno redatto.
    2Trattandosi di atto non soggetto ad iscrizione nel Registro delle imprese, da allegare alla denuncia a scopo meramente probatorio, non occorre che lo stesso sia allegato in formato pdf/A-1 e che sia sottoscritto digitalmente.
    3Che può contenere anche altre modifiche all'atto costitutivo.
    4Qualora, ai fini probatori, non sia sufficiente la copia allegata dell’atto modificativo del soggetto collettivo only R.E.A. e si tratti di una nuova nomina oppure del conferimento di nuovi poteri.
    5La dichiarazione può essere resa nel Modello Note, come indicato nella sezione Modulistica.
    6Nel caso in cui la dichiarazione sia sottoscritta autografamente, alla denuncia deve essere allegata, in un file a parte, codificato con il codice E20, copia semplice del documento d’identità.

    Registrazione

    Non prevista ai fini dell’iscrizione nel R.E.A. delle modifiche dei dati essenziali del soggetto collettivo.

    Importi diritti e bolli

    • Diritti di segreteria:
      euro 18,00 per la denuncia presentata per via telematica
      euro 23,00 per la denuncia presentata su supporto informatico o cartaceo
       
    • Imposta di bollo: non dovuta
       
    • Diritto annuale: per l'apertura di unità locali non è dovuto alcun importo

    Avvertenze

    • Modalità di presentazione della denuncia di iscrizione delle modifiche relative ai dati essenziali del soggetto collettivo only R.E.A.: tutte le denunce relative ai soggetti collettivi only R.E.A. possono essere presentate al Registro delle imprese competente, alternativamente, secondo una delle seguenti modalità1
    • per via telematica, tramite la Comunicazione Unica (modalità preferibile);
    • allo sportello, su supporto cartaceo o informatico;
    • per posta, tramite raccomandata A/R, su supporto cartaceo o informatico.

     

    • Compilazione del modello R: il modello deve risultare compilato nella Sezione B, nei riquadri relativi all’INDIRIZZO DELLA SEDE e al TRASFERIMENTO DA ALTRA PROVINCIA.
       
    • Obbligo della contestuale denuncia dell’attività prevalente: il modello S5 deve risultare sempre compilato nel riquadro ATTIVITA’ PREVALENTE DELL’IMPRESA2, sia nel caso in cui si denunci contestualmente l’inizio dell’attività presso la nuova sede, sia nel caso in cui l’attività sia svolta presso unità locali già aperte, sia nel caso di variazioni di attività in unità locali già aperte, sia nel caso di apertura di nuove unità locali attive3.
       
    • Contestuale denuncia di inizio dell’attività economica esercitata dal soggetto collettivo only rea nella nuova sede: nel caso in cui il soggetto collettivo only REA voglia denunciare l’inizio dell’attività che già esercitava nella vecchia sede o una nuova attività, presso l’indirizzo della nuova sede, il modello S54 deve risultare compilato per l’inizio dell’ attività (agricola e non agricola) nella provincia5, per l’indicazione della data inizio attività e dell’attività prevalente dell’impresa; in caso di attività regolamentata allegare la documentazione comprovante il legittimo esercizio dell’attività e/o la specifica modulistica6.
       
    • Contestuale apertura unità locale operativa/non operativa all’indirizzo della precedente sede legale: se l’associazione, fondazione, ente non societario mantiene un impianto operativo o  amministrativo/gestionale (es. ufficio, magazzino, deposito, ecc.) ubicato all’indirizzo della vecchia sede, deve presentare al Registro delle imprese di provenienza, entro 30 giorni dall’evento, apposita denuncia per aprire presso quell’indirizzo un’unità locale.
       
    • Contestuale denuncia di inizio/modifica/cessazione dell’ attività economica esercitata presso una localizzazione (unità locale) già presente nella provincia: oltre al modello R deve risultare compilato anche il  modello UL per l’inizio, la modifica o la cessazione dell’attività esercitata nella localizzazione (unità locale). In caso di attività regolamentata allegare la documentazione comprovante il legittimo esercizio dell’attività e/o la specifica modulistica6.
       
    • Contestuale denuncia di cessazione di unità locale nella provincia a seguito del trasferimento della sede legale al medesimo indirizzo: nel caso la sede del soggetto collettivo only rea sia trasferita al medesimo indirizzo di un’unità locale già iscritta nella provincia di destinazione, quest’ultima deve essere cessata a decorrere dalla data del trasferimento. Per tale ragione, oltre al modello R deve risultare anche il modello UL, compilato con “data di cessazione” la data del trasferimento. Se all’indirizzo della nuova sede continua l’attività eventualmente esercitata nell’unità locale cessata a seguito del trasferimento, deve risultare compilato anche il modello S54 per denunciarne l’inizio presso la nuova sede dalla data del trasferimento.

    1Non essendo imprenditori, per questi soggetti non vale l’obbligo di presentare le denunce al R.E.A. esclusivamente per via telematica, tramite la Comunicazione Unica. 
    2Qualora la denuncia sia presentata su supporto cartaceo, l’attività prevalente deve essere denunciata tramite il modello R che, pertanto, deve risultare compilato anche nel riquadro NUOVA ATTIVITA’ PREVALENTE.
    3L’iscrizione di questi soggetti nel R.E.A. presuppone, infatti, l’esercizio di un’attività economica, commerciale e/o agricola. Per questo motivo, nel momento in cui il soggetto only R.E.A. si trasferisce da altra provincia, deve essere sempre attivo e, quindi, denunciare sempre contestualmente l’attività prevalente. Tale dato, infatti, non viene acquisito d’ufficio dalla Camera di commercio di provenienza.
    4Qualora la denuncia sia presentata su supporto cartaceo, l’inizio dell’attività presso la nuova  sede deve essere denunciata tramite il modello R che, pertanto, deve risultare compilato anche nel riquadro VARIAZIONE DI ATTIVITA’ ESERCITATA NELLA SEDE LEGALE e nel riquadro NUOVA ATTIVITA’ PREVALENTE.
    5L’attività eventualmente esercitata nella vecchia sede non viene automaticamente riportata presso la nuova sede nella provincia.
    6La documentazione comprovante il legittimo esercizio dell’attività e/o la specifica modulistica sono richiesti dall’ufficio del Registro delle imprese per una delle seguenti motivazioni:

    • al fine di accelerare l’iter del procedimento Registro imprese/REA;
    • al fine di comprovare il legittimo avvio dell’attività;
    • al fine di eseguire l’adempimento amministrativo necessario per il legittimo avvio dell’attività.

     

    Approfondimento

    Durante il corso della sua vita, l’associazione, la fondazione, l’ente non societario può decidere di modificare uno o più dei suoi elementi identificativi essenziali. Talvolta, la modifica di questi elementi può anche prescindere da una decisione del soggetto collettivo only R.E.A. interessato ed essere determinata dall’esterno1.

    Sono considerati dati identificativi essenziali dei soggetti collettivi only R.E.A.:

    • il codice fiscale
    • la partita I.V.A.
    • la denominazione
    • la forma giuridica
    • la sede
    • lo scopo o oggetto
    • i soggetti aventi la legale rappresentanza
    • i poteri dei soggetti dotati di legale rappresentanza.

    La denuncia di iscrizione del trasferimento sede in altra provincia deve essere richiesta soltanto al Registro delle imprese nella cui provincia il soggetto collettivo only R.E.A. si è trasferito. Con l’articolo 3, comma 3 del D.P.R. 14 dicembre 1999, n. 558, il legislatore ha infatti chiaramente stabilito che i soggetti, quindi anche i soggetti collettivi only R.E.A., che trasferiscono la propria sede in altra provincia, devono presentare la relativa denuncia esclusivamente all'ufficio del Registro delle imprese della Camera di commercio della circoscrizione ove si trasferiscono2, il quale poi ne dà comunicazione all'ufficio di provenienza ai fini della cancellazione.

    Del trasferimento della sede dell’associazione, fondazione, ente non societario in altra provincia, però, posta la competenza provinciale degli Uffici del Registro delle imprese, deve esserne data pubblicità sia nel Registro delle imprese presso il quale lo stesso era iscritto prima del trasferimento (per la sua cancellazione) sia nel Registro delle imprese della provincia nella quale il soggetto collettivo only R.E.A. ha stabilito la nuova sede sociale (per la sua iscrizione).
    Di conseguenza, l’Ufficio del Registro delle imprese di destinazione, verificata la regolarità formale della documentazione depositata e della relativa denuncia, iscrive il soggetto collettivo only R.E.A. nel suo Repertorio delle notizie economiche amministrative, mentre l’Ufficio del Registro delle imprese di provenienza provvede a cancellarlo dal suo, ciò che peraltro attualmente non avviene più a seguito di comunicazione, bensì automaticamente, attraverso il sistema informatico delle camere di commercio.
    Se il soggetto collettivo only R.E.A. decide di modificare, oltre alla sede, trasferendola in altra provincia, anche altri suoi elementi identificativi essenziali, la denuncia relativa alle modifiche diverse dal trasferimento della sede può essere richiesta sia all’Ufficio del Registro delle imprese di provenienza sia all’Ufficio del Registro delle imprese di destinazione,  insieme alla richiesta di trasferimento.
    In questo caso, pertanto, per sapere come operare, occorre sempre consultare prima gli Uffici del Registro delle imprese interessati. Al riguardo, l’Ufficio del Registro delle imprese di Torino, quando si pone come Ufficio di provenienza (dal quale il soggetto collettivo only R.E.A. si cancella per trasferimento sede), date certe condizioni (evidenziate chiaramente nella relativa scheda adempimento), accetta la denuncia di iscrizione anche delle “sole” modifiche diverse dal trasferimento della sede; quando invece si pone come Ufficio di destinazione (nel quale il soggetto collettivo only R.E.A. si iscrive conseguentemente al trasferimento), accetta la denuncia di iscrizione sia del trasferimento della sede sia delle altre modifiche decise dall’associazione, fondazione o ente non societario con lo stesso atto.

    Pubblicità nel R.E.A.

    La denuncia di iscrizione nel R.E.A. del trasferimento della sede da altra provincia deve essere presentata, entro trenta giorni, esclusivamente presso l’Ufficio del Registro delle imprese di destinazione. La cancellazione del soggetto collettivo only REA dal Repertorio delle notizie economiche amministrative di provenienza viene eseguita automaticamente dal sistema informatico delle Camere di Commercio a seguito dell’iscrizione del soggetto collettivo only REA nel Repertorio delle notizie economiche amministrative di destinazione.

    La denuncia deve essere presentata da un legale rappresentante dell’associazione, fondazione, ente.

    Alla denuncia deve essere allegata copia semplice dell’atto di trasferimento con il quale l’atto costitutivo o lo statuto è stato successivamente aggiornato e ciò, al solo scopo di comprovare la veridicità della modificazione di cui si richiede l’iscrizione. In mancanza, nella denuncia deve essere dichiarato che il trasferimento di cui si richiede l’iscrizione non è stato deciso per atto scritto.

    Gli effetti della pubblicità dell’iscrizione nel R.E.A. del trasferimento della sede dell’associazione, fondazione o dell’ente sono quelli propri della mera pubblicità notizia. Il trasferimento è reso conoscibile ai terzi senza che, dal momento della sua iscrizione nel R.E.A., conseguano particolari effetti giuridici.


    1Si pensi alla variazione toponomastica dell’indirizzo della sede.
    2La Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico del 27 febbraio 2014, n. 3668/c, che stabilisce le istruzioni per la compilazione della modulistica per l’iscrizione e il deposito nel Registro delle imprese e per la denuncia al repertorio economico ed amministrativo, conferma l’applicazione di tale norma anche ai soggetti collettivi only R.E.A..

     


    Ti è stata utile questa pagina?: 
    Contatto: