Sei in Aggiornato il: 19 Settembre 2017

Tariffe verifica strumenti di misura

Condividi questa pagina

Attenzione: le modalità e tariffe sotto elencate non riguardano il settore distribuzione carburanti su strada

La Camera di commercio di Torino, con deliberazione n. 140 della Giunta del 07/07/2014, ha approvato l'aggiornamento delle tariffe (1 pag. 111 kb) per i servizi metrici.

Gli importi sono calcolati sulla base di direttive emanate dal Ministero dello sviluppo economico, pubblicato sulla G.U. del 07/02/2007.

Le tariffe per gli strumenti metrici (esclusi quelli utilizzati nella distribuzione su strada dei carburanti) riguardano in particolare la verifica degli strumenti metrici, in termini di verifica periodica, prima o collaudo di posa in opera, nonché gli accertamenti della conformità di aziende e laboratori, tra i quali l'idoneità all’esecuzione della verifica periodica come previsto dal D.M. 10 Dicembre 2001 dell’allora Ministero per le Attività Produttive.
Gli importi variano a seconda della tipologia dello strumento metrico e del luogo di effettuazione della verifica, ovvero se questa avviene presso la sede di utilizzo dello strumento o presso il laboratorio metrico della Camera di commercio di Torino.

Il 5 dicembre 2008, è stata, inoltre, firmata la convenzione quadro nazionale, ai sensi dell’art. 10 del decreto, per la definizione delle tariffe anche nel settore della distribuzione su strada dei carburanti per autotrazione, approvate annualmente con deliberazione della Giunta.

La tariffa si compone delle seguenti voci di costo:

Sezione A - Trasferimento del personale e mezzi di prova.
Sezione B - Accertamento strumenti .

La tariffa complessiva si ottiene sommando gli importi della sezione A e B.

Per la determinazione degli importi tenere presente quanto segue:

Sezione A- Trasferimento personale e mezzi di prova (sopralluogo)

Per ciascuna richesta di verifica dovrà essere versato l'importo previsto nella tabella sopra riportata.

Detto importo non è dovuto nei seguenti casi:

  1. Qualora venga richiesto di eseguire la verifica presso il laboratorio del Settore Servizio Metrico della Camera di commercio di Torino in via Pomba n. 23 scala A.
  2. Qualora il titolare dello strumento abbia già presentato per la medesima sede di utilizzo una richiesta di verifica, e che detta verifica non risulti ancora effettuata.

Sezione B - Accertamento strumenti

L’importo relativo all’accertamento degli strumenti si ottiene moltiplicando il numero degli strumenti da verificare, per ciascuna tipologia, per le tariffe indicate nella tabella scaricabile dalla pagina MODULISTICA.

L’importo non è dovuto nel caso in cui l’utente abbia già presentato una richiesta di verifica dello stesso strumento,  e detta verifica non sia stata ancora effettuata.


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: