Sei in Aggiornato il: 19 Settembre 2017

Strumenti per distribuzione su strada carburanti

Condividi questa pagina

Il Settore Vigilanza sul mercato - Servizio metrico, in via transitoria fino al 18/03/2019 è competente alla verifica periodica sugli strumenti omologati da normative nazionali.

Ai sensi dell’art. 23, comma 1 del DM n.32/2011, a decorrere dal 29 marzo 2013 la verificazione periodica degli erogatori di carburante omologati secondo la M.I.D. (Direttiva Europea 2014/32/UE), di cui all’allegato MI-005, potrà essere effettuata unicamente dagli organismi che abbiano presentato SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) ad Unioncamere.

Pertanto, in seguito a riparazioni che comportino la rimozione dei sigilli, o nel caso di verifica periodica per scadenza naturale dei termini, è fatto obbligo agli utenti di presentare richiesta di verificazione periodica ad un laboratorio che presenti idonei requisiti verificati da Unioncamere.
L’elenco degli organismi in possesso dei requisiti necessari per l’esecuzione delle operazioni sopra indicate è tenuto da Unioncamere ed è consultabile sul sito Metrologia legale - Unioncamere.

Il 5 dicembre 2008 è stata firmata la convenzione quadro nazionale, ai sensi dell’art. 10 del decreto 07/12/2006, per la definizione delle tariffe anche nel settore della distribuzione su strada dei carburanti per autotrazione, dette tariffe vengono adottate ogni anno, con deliberazione della Giunta, dalla Camera di commercio di Torino seguendo quanto indicato nella succitata convenzione.

Per le richieste di verifica dei distributori su strada di carburanti per autotrazione  sarà sufficiente presentare l’attuale modulo debitamente compilato e firmato dal titolare dello strumento.

La tariffa dovrà essere pagata annualmente a servizio reso, comunque entro il mese di gennaio dell’anno successivo a quello in cui sono stati eseguiti gli interventi.
Dette tariffe sono funzione del numero di strumenti presenti sull’impianto e dal numero di sopralluoghi eseguiti dal servizio metrico, nel corso dell’anno a cui si fa riferimento.
Alle tariffe annue nette, di seguito riassunte, dovrà essere aggiunta l’I.V.A. al 22%.

 

Numero sopralluoghi all’anno

Dimensione impianto

(n° strumenti presenti)

0

1

2 o più

Meno di 6

0,00 €

95,00 €

130,00 €

Tra 6 e 12

0,00 €

130,00 €

165,00 €

Tra 13 e 18

0,00 €

360,00 €

395,00 €

Più di 18 strumenti

0,00 €

545,00 €

580,00 €

Autostradali

0,00 €

1 000,00 €

1 000,00 €

La Camera di commercio di Torino, successivamente al secondo sopralluogo, e comunque entro gli inizi di gennaio dell’anno successivo, emetterà regolare fattura ai singoli titolari degli strumenti, indicando il termine entro cui effettuare il pagamento.

Importante: Per quanto concerne i contalitri fissi per carburanti non destinati al settore della distribuzione su strada (depositi ecc.) le tariffe sono invece state definite con gli altri strumenti. In tal caso occorre seguire le modalità e i modelli relativi.

Per le modalità, i costi e la modulistica da utilizzare, si rimanda alla pagina MODULISTICA


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: