Sei in Aggiornato il: 29 Ottobre 2015

Giocattoli

Condividi questa pagina

Il D.Lgs. 11 aprile 2011 n. 54 ha recepito in Italia la Direttiva Europea 2009/48/CE sulle norme per la sicurezza dei giocattoli. Per giocattolo si intende qualsiasi prodotto concepito o manifestamente destinato ad essere utilizzato ai fini di gioco da minori di quattordici anni.

La Camera di Commercio, a tutela del consumatore, svolge attività di vigilanza sul territorio, nell’esercizio delle funzioni di regolazione del mercato, effettuando controlli presso fabbricanti, importatori e rivenditori di giocattoli.

Nel corso di tali ispezioni il personale incaricato effettua sui prodotti controlli di tipo:

  • VISIVO: sulla corretta apposizione dei marchi previsti dalle norme;
  • DOCUMENTALE: finalizzato ad accertare la presenza dei certificati e delle dichiarazioni di conformità previste

La Legge prevede inoltre il prelievo di alcuni campioni pronti per la vendita per l'esecuzione di analisi finalizzate ad accertare il rispetto dei requisiti chimici e meccanici di sicurezza del giocattolo.

Nel caso di accertamento della pericolosità dei prodotti applica le sanzioni previste e trasmette al Ministero competente gli elementi necessari per l'emissione dei provvedimenti adeguati (conformazione, ritiro dal mercato,...).

Sul giocattolo devono essere presenti le indicazioni che seguono.

La marcatura CE

Rappresenta la conformità alle norme europee. I giocattoli possono essere immessi sul mercato solo se provvisti della marcatura CE posta sul giocattolo stesso e/o sul suo imballaggio. La marcatura deve rispettare le specifiche e le proporzioni presenti e deve avere un’ altezza minima di 5 mm.

Il nome e l'indirizzo del produttore, dell'importatore o del distributore

Tutti i dati necessari per poterlo identificare, per poterlo contattare in caso di problemi.

 

Avvertenze

Devono essere apposte dal fabbricante in modo chiaramente visibile, facilmente leggibile, facilmente comprensibile e accurato sul giocattolo, su un’etichetta o sull’imballaggio. Per i giocattoli di piccole dimensioni venduti senza imballaggio le avvertenze devono essere apposte direttamente sul giocattolo.
I giocattoli potenzialmente pericolosi per i bambini di età inferiore a 36 mesi devono recare un'avvertenza quale: «Non adatto a bambini di età inferiore a 36 mesi» oppure «Non adatto a bambini di età inferiore a tre anni» oppure un'avvertenza nella forma dell'apposito pittogramma.
Queste avvertenze devono essere accompagnate da una breve indicazione, che può essere contenuta nelle istruzioni per l'uso, del pericolo specifico che impone tale precauzione.
Il presente punto non si applica ai giocattoli che, per funzioni, dimensioni, caratteristiche, proprietà o altri ragioni cogenti, sono manifestamente inadatti a bambini di età inferiore a 36 mesi.

 

Alcune indicazioni utili per identificare un giocattolo sicuro in fase di acquisto

I giocattoli e le loro PARTI SMONTABILI non devono presentare PUNTI O SPIGOLI APPUNTITI, BORDI TAGLIENTI O ANGOLI ECCESSIVAMENTE SPORGENTI.
I GIOCATTOLI MECCANICI devono essere costruiti in modo tale che gli INGRANAGGI NON SIANO ACCESSIBILI.
FRECCE E ARCHI usati come giocattoli dai bambini devono avere adeguate protezioni che proteggano da possibili lacerazioni. Monitorate il gioco dei vostri bambini: un uso improprio può essere molto pericoloso.

GIOCATTOLI CHE EMETTONO RUMORI E/O SUONI: per prevenire danni all’udito le norme stabiliscono specifici livelli di rumore producibili dai giocattoli che sono considerati sicuri. Se il suono di un giocattolo all’interno del negozio vi pare troppo elevato, non acquistatelo: i bambini sono molto più sensibili ai suoni rispetto agli adulti.
Giocattoli che funzionano a batteria destinati a bambini di età inferiore a 36 mesi devono avere un vano batteria inaccessibile, realizzato in modo tale da richiedere l’intervento di un adulto per essere aperto (ad esempio il vano è chiuso da una vite). Nei giocattoli destinati a bambini di età superiore ai 36 mesi il vano deve essere inaccessibile solo per le batterie a bottone, in tutti gli altri casi può essere facilmente rimovibile. In questo ultimo caso prestate particolare attenzione al possibile surriscaldamento delle pile (derivante da errato posizionamento delle stesse) poiché potrebbero provocare gravi scottature al bambino.
Qualsiasi parte del giocattolo deve essere RESISTENTE ALLO STRAPPO. Prestate particolare attenzione alle parti sporgenti rispetto alla sagoma del giocattolo, quali occhi, naso e bottoni

PALLONCINI IN LATTICE GONFIABILI SONO PERICOLOSI SE ROTTI O SGONFI poiché potrebbero essere ingeriti. La confezione deve riportare la dicitura: “Attenzione: non adatto ai bambini di età inferiore agli otto anni”. Rimuovete sempre i palloncini rotti o sgonfi!
I giocattoli progettati perché il bambino vi giochi all’interno (ad esempio tende da indiano o casette) DEVONO ESSERE ARIEGGIATI e PRIVI DI CHIUSURE AUTOMATICHE che impediscano il passaggio dell’aria o la possibilità al bambino di uscirne facilmente.

CORDE, STRINGHE, REDINI E LACCI IN GENERE non devono avere lunghezza e spessore tali da risultare pericolose: potrebbero causare rischi di strangolamento.
È opportuno ELIMINARE TUTTI GLI ELEMENTI DEGLI IMBALLI DEI GIOCATTOLI, una volta aperti. I sacchetti di plastica possono risultare PERICOLOSI SE INFILATI IN TESTA (potrebbero causare rischio di soffocamento) e gli altri elementi dell’imballaggio potrebbero essere ingeriti.

 


Ti è stata utile questa pagina?: