Sei in Aggiornato il: 25 Maggio 2017

Salone del Libro: +1,7% i ricavi degli alberghi cittadini

Condividi questa pagina

Comunicato stampa del 25/05/2017

Tasso di occupazione in crescita del 4,5%, con una media dell’88,3% per tutto il periodo e picchi fino al 95,4% di camere occupate nella notte del sabato. Nonostante prezzi medi per camera in leggero calo, salgono dell’1,7% i ricavi complessivi.

Dopo i positivi dati registrati nel periodo pasquale e nel ponte del 25 Aprile, anche l’evento più atteso di maggio, il Salone del Libro, non ha deluso le aspettative dei numerosi operatori turistici cittadini. Lo conferma ancora una volta l’Osservatorio alberghiero, strumento di analisi del settore, proposto dalla Camera di commercio di Torino e da Turismo Torino e Provincia, in collaborazione con le associazioni di categoria del settore.

Come di consueto, a qualche giorno di distanza dalla chiusura delle manifestazioni, siamo in grado di fornire dati scientifici e oggettivi che ne misurano l’impatto sul sistema ricettivo locale - precisa Vincenzo Ilotte, Presidente della Camera di commercio di Torino. - E i dati come previsto sono positivi, in linea con questa edizione da record: rispetto al 2016 risultano in crescita sia il tasso di occupazione, passato dall’84,5% all’88,3%, sia i ricavi complessivi, che registrano un +1,7%”.

I dati

Il periodo considerato va da mercoledì 17 maggio a domenica 21 maggio 2017, rapportato alle stesse notti, da mercoledì a domenica, del Salone 2016 (11-16 maggio 2016). L’occupazione delle camere è risultata pari all’88,3% in crescita rispetto al Salone 2016 del 4,5% (era del 67,6% a Pasqua, del 78,1% nel ponte del 25 Aprile). Il valore considerato rappresenta una media dei 5 giorni, ma si sono verificati picchi sia nella notte del giovedì (93%) sia in quella del sabato (95,4%).

In leggero calo il prezzo medio di vendita delle camere, attestatosi ad una media di 109,70 euro a notte (-2,7% rispetto al Salone 2016). Si tratta in ogni caso di una tariffa di tutto rispetto, considerando la media annuale di vendita pari a circa 80 euro. Anche in questo caso la notte venduta al prezzo più alto risulta quella del sabato, con una tariffa media vicina ai 120 euro. 

Il dato maggiormente significativo si ritrova, tuttavia, nel ricavo medio per camera, che con quasi 97 euro, registra un +1,7% rispetto al Salone 2016.

L’Osservatorio alberghiero

L’Osservatorio alberghiero è uno strumento di analisi puntuale e oggettivo, offerto dalla Camera di commercio di Torino, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia e alle associazioni di categoria del settore. L’Osservatorio raccoglie giornalmente i dati di vendita e pricing di diverse strutture alberghiere aggregandoli tempestivamente in report complessivi e confrontandoli con gli stessi dati degli anni precedenti. Ad oggi l’Osservatorio, avviato nel 2010, raccoglie le informazioni di numerose strutture torinesi, per un totale di 3.714 camere, che rappresentano circa il 54% della capacità del comparto alberghiero disponibile in città (6.817).

 


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: