Sei in Aggiornato il: 7 Giugno 2017

Rapporto 2013 - Osservatorio sulla filiera autoveicolare

Condividi questa pagina

Nel mondo crescono le immatricolazioni (+5% rispetto al 2011) e la produzione di autoveicoli (+5,3%). L’Europa a 27 tuttavia non aggancia l’espansione del mercato globale: per il quinto anno consecutivo calano le vendite (-8,4%) per quasi tutti i maggiori costruttori e scende anche la produzione (-7,3%).  I componentisti italiani sono 2.427 con 166mila addetti: il Piemonte ospita 872 imprese e 90mila addetti.

La filiera fattura complessivamente quasi 38 miliardi di euro, di cui poco meno di 18 in Piemonte (il 47%). Dopo un 2011 in cui si era registrata una crescita dei ricavi, nel 2012 la filiera nazionale ha subito una contrazione dei fatturati del -9,2%, attenuata per le imprese piemontesi (-5,2%), soprattutto grazie agli engineering & designers (+1,6%). Dopo il record dello scorso anno (19 miliardi di euro), le esportazioni di parti e componenti si sono assestate a 18,1 miliardi con un calo del 5,3%.

La variazione del Piemonte è allineata alla media nazionale (-5% rispetto al 2011), che porta le esportazioni piemontesi a una quota di poco superiore ai 7 miliardi di euro, il 40% del valore italiano. Aperti 39 stabilimenti all’estero, soprattutto nelle aree di più forte crescita. La dipendenza da Fiat si assesta sul 40,7% del totale dei ricavi italiani: in calo il valore piemontese, passato in un anno dal 50,6% al 46,4%.

 

Scarica il comunicato stampa completo  (5 pagine, 458 Kb)
Scarica le slide                      (38 pagine, 1.6 Mb)
Scarica l'infografica in alta definizione    (1 pagina, 4.3 Mb)
Scarica il rapporto completo               (98 pagine, 3.2 Mb)
Scarica il dèpliant "Conoscere l'automotive" (21 pagine, 6,7 Mb)
Scarica il dèpliant "Discover automotive"    (20 pagine, 6,2 Mb)

 


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: