Sei in Aggiornato il: 25 Luglio 2016

Nomina arbitro da parte del presidente della Camera di commercio

Condividi questa pagina

Qualora, a seguito della sottoscrizione di un compromesso arbitrale o in base ad un’apposita convenzione arbitrale (contenuta in un contratto o in uno statuto), sia previsto che le controversie vengano sottoposte alla decisione di un arbitro e che questi debba essere designato dal Presidente della Camera di commercio di Torino, occorre depositare presso il Settore Regolazione del Mercato:

  • un originale in bollo dell’istanza (apponendo una marca da bollo da 16,00 euro ogni quattro pagine, oltre ad una marca da bollo, da 16,00 euro, per l’eventuale procura alle liti)
  • una copia dell’istanza
  • due copie dei documenti allegati all’istanza, tra i quali deve essere inclusa copia del contratto o dello statuto in cui è contenuta la clausola arbitrale o copia del compromesso arbitrale
  • una marca da bollo da 16,00 euro (che sarà apposta sulla copia conforme all’originale dell’atto presidenziale di nomina dell’arbitro, rilasciata alla parte istante)

La comunicazione del provvedimento di nomina alla parte istante ed all’arbitro designato avviene a cura della Segreteria, mentre lo stesso arbitro provvede a contattare le parti, fissando la prima udienza arbitrale.
 

 

 


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: