Sei in Aggiornato il: 3 Luglio 2017

Manifestazioni a premio

Indicazioni per organizzare concorsi ed operazioni a premio.

Condividi questa pagina

Ai sensi del Dpr 430 del 2001 le manifestazioni a premio si dividono in due tipologie:

  • Concorsi a premio
     
  • Operazioni a premio

Le manifestazioni a premio sono promesse di premi al pubblico, dirette a favorire la conoscenza o la vendita di prodotti, servizi, marchi sul territorio dello Stato.

Tali manifestazioni sono effettuate da imprese produttrici o commerciali o distributrici di beni o servizi e possono anche essere effettuate in associazione tra più aziende; anche  imprese non residenti nel territorio nazionale possono effettuarle attraverso un proprio rappresentante fiscale in Italia.

I soggetti promotori possono delegare agenzie di promozione od operatori professionali al fine di essere rappresentati in tutti gli adempimenti compresa la prestazione della cauzione e la conservazione di tutti i documenti.

Operazioni a premio

Per operazioni a premio si intendono le offerte di un regalo a tutti coloro che vendono o acquistano un determinato prodotto o servizio.

Per le operazioni a premio è sufficiente una dichiarazione sostitutiva di atto notorio del rappresentante legale dell´azienda che riporti il regolamento della manifestazione; tale dichiarazione deve essere resa dinanzi ad un pubblico ufficiale (notaio, segretario comunale, cancelliere).

La dichiarazione sostituiva deve essere conservata presso la sede della ditta per tutta la durata dell´operazione a premio e nei dodici mesi successivi alla sua conclusione.

Per le operazioni a premio occorre prestare una cauzione (deposito presso la Banca d'Italia o polizza fideiussoria bancaria o assicurativa) pari al 20% del montepremi ed inviare tale documento al Ministero, unitamente al modello 0P1. Nelle operazioni a premio la cauzione non è dovuta se il premio viene corrisposto all´atto dell´acquisto del prodotto o del servizio oggetto della promozione.

Per approfondimenti sulle operazioni a premio è possibile consultare la pagina dedicata sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Concorsi a premio

I concorsi a premio sono manifestazioni nelle quali l'attribuzione dei premi dipende dalla sorte, dall'abilità o dalla capacità del concorrente, senza l´obbligo di acquisto di un prodotto o servizio.

Per indire concorsi a premio occorre inviare al Ministero dello Sviluppo Economico, almeno 15 giorni prima dell'avvio della manifestazione, l'apposito modulo, il regolamento della manifestazione e la prova del versamento di una cauzione a favore dello stesso Ministero pari al valore netto dei premi messi in palio.

Ogni fase di individuazione dei vincitori dovrà essere effettuata alla presenza di un notaio o di funzionario della Camera di commercio. La richiesta del funzionario della Camera di commercio, dopo aver preso un primo contatto telefonico o via mail con l'ufficio per la definizione delle modalità di verbalizzazione, dovrà pervenire almeno 10 giorni prima, con il modello, i documenti e il versamento della tariffa camerale. La Camera di commercio potrà rifiutare il proprio intervento nel caso di regolamenti non conformi ai principi della fede pubblica e, per motivi organizzativi, nel caso di richiesta funzionario ravvicinata all'evento o di un numero eccessivo di richieste. In caso di interventi richiesti per il venerdì pomeriggio, questi vengono garantiti solo a partire dalle ore 17 (fermo restando l’eventuale impossibilità per i motivi organizzativi sopra descritti).

Si segnala che il decreto del 5 luglio 2010 pubblicato sulla G.U. n. 172 del 26 luglio 2010 ha previsto, per tutti i concorsi iniziati dal 25/08/2010, l'obbligo di comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico da far pervenire almeno 15 giorni prima della data inizio.

La violazione di tale obbligo equivale a mancato invio al Ministero e comporta il pagamento della sanzione pecuniaria prevista dall'art. 19 comma 5 della legge 449/1997.

Per l'invio delle comunicazioni al suddetto Ministero, è attivo il servizio di Prema on line, sul sito www.impresa.gov.it.

A partire dal 25 gennaio 2011 il Prema on-line è l'unico canale per trasmettere la documentazione al Ministero dello Sviluppo Economico.

Sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico sono disponibili la normativa, le faq, i fac-simili di fideiussione, i modelli di comunicazione e le relative istruzioni, i contatti telefonici e di posta elettronica.

La Camera di commercio è disponibile a visionare in anticipo le bozze dei regolamenti prima che vengano inviati al Ministero dello Sviluppo Economico, al fine di verificarne la rispondenza ai principi di tutela della fede pubblica. Per tale servizio occorre scrivere all'indirizzo di posta elettronica regolazione@to.camcom.it.

Costi

Le tariffe per l'intervento del funzionario della Camera di commercio di Torino per la verbalizzazione delle estrazioni durante i concorsi a premio sono le seguenti:

  • Verbalizzazione esterna
    € 439,20
    (importo comprensivo di IVA)
     
  • Verbalizzazione esterna dopo le ore 18
    € 573,40
    (importo comprensivo di IVA)
     
  • Verbalizzazione esterna dopo le ore 20, il sabato e i giorni festivi
    € 658,80
    (importo comprensivo di IVA)
     
  • Verbalizzazione presso gli uffici della Camera di commercio
    € 244,00
    (importo comprensivo di IVA)
     
  • Verbalizzazione presso gli uffici della Camera di commercio successiva alla prima
    € 122,00
    (importo comprensivo di IVA)

Per la richiesta del funzionario camerale, occorre prendere contatti con l'ufficio Regolazione del Mercato e successivamente inviare all'ufficio la documentazione inerente la manifestazione e il modulo di richiesta intervento:

Scarica il modulo di richiesta intervento  (1 pagina, 97 Kb)

L’importo totale, comprensivo di IVA, può essere versato tramite:

  • bollettino postale sul c/c 186106 a favore della Camera di commercio di Torino, con la causale "tariffa concorsi a premi"
     
  • bonifico sul c/c bancario 000040473150 ABI 02008 CAB 01033 CIN D Unicredit Banca spa agenzia 8162 Torino - Tesoreria civica - Via Bellezia 2
    IBAN IT73D0200801033000040473150 a favore di Camera di commercio di Torino, Via Carlo Alberto 16, causale "tariffa concorsi a premio"

 

Circolari e modulistica ministeriale

Di seguito sono elencate le principali informazioni presenti nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico inerenti la normativa delle manifestazioni a premio.
Nelle pagine del sito del Ministero sono presenti e scaricabili in formato .pdf i seguenti testi:

  • il testo dell´articolo 19 della legge n.449 del 27.12.1997
  • il regolamento attuativo emanato con dpr 26 ottobre 2001, n.430
  • la scheda informativa riguardante gli obblighi dei promotori
  • la circolare ministeriale contenente le indicazioni operative
  • le istruzioni per la compilazione dei moduli
  • le domande e risposte riguardanti la normativa
  • il fac-simile per la prestazione della cauzione con fideiussione bancaria o assicurativa
  • l´elenco dei funzionari camerali
  • i numeri di telefono e i contatti con il Ministero

Contatti e Informazioni presso il Ministero dello Sviluppo Economico


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: