Sei in Aggiornato il: 27 Giugno 2016

Finanziamenti internazionali

Condividi questa pagina

A livello internazionale esistono numerose strutture che, in ottemperanza al mandato del sostegno alla crescita dei Paesi in via di sviluppo, offrono agevolazioni, incentivi, linee di credito e servizi alle imprese che intendono operare nei mercati obiettivo degli interventi di assistenza. A titolo esemplificativo, si riportano di seguito le presentazioni e i rimandi ai siti istituzionali delle principali strutture.

African Development Bank (AfDB)

L'African Development Bank è una istituzione finanziaria internazionale che opera nell'ambito del continente africano al fine di favorire lo sviluppo economico dei paesi dell'area. Possono essere finanziate iniziative in tutti i settori, con particolare riguardo a quello delle infrastrutture, chimico, estrattivo, metallurgico, agro-alimentare, energetico, manifatturiero, turismo, tessile, telecomunicazioni.
Maggiori informazioni: www.afdb.org

Asian Development Bank (ADB)

L'Asian Development Bank è una istituzione finanziaria multilaterale costituita con l'obiettivo di accelerare lo sviluppo economico e sociale della regione Asiatica e del Pacifico attraverso la fornitura di assistenza tecnica e finanziaria per progetti che promuovono lo sviluppo economico nell'area. L'intervento dell'ADB è prioritario nell'ambito di progetti infrastrutturali nel settore energetico, idrico, dei trasporti e delle telecomunicazioni e in alcuni casi nell'ambito di progetti nel settore industriale e agro-alimentare quando rivestano una particolare importanza.
Maggiori informazioni: www.adb.org

European Bank for Reconstruction and Development (EBRD)

La European Bank for Reconstruction and Development è un organismo finanziario multilaterale istituito nel 1991 a Londra, con il fine di assistere e favorire la transizione dei Paesi dell'Europa Centrale e Orientale e dei Paesi dell'ex Unione Sovietica verso un'economia di mercato, attraverso la promozione dell´iniziativa imprenditoriale privata. L'EBRD supporta i ventisette Paesi di operazione con particolare riguardo a riforme economiche settoriali e strutturali, alla promozione della competizione, privatizzazione e imprenditorialità e tenendo in conto le esigenze peculiari dei singoli paesi. Attraverso i suoi investimenti la Banca promuove il rafforzamento del sistema finanziario e legale e lo sviluppo delle infrastrutture necessarie per lo supporto del settore privato. L'EBRD concede finanziamenti diretti a progetti di investimento nel settore privato, di ristrutturazione e di privatizzazione, di realizzazione di infrastrutture a supporto di tali attività. Le joint ventures sono le maggiori beneficiarie dei prestiti, in particolar modo se vi è la presenza di sponsor stranieri.
Maggiori informazioni: www.ebrd.com

Inter-American Development Bank (IADB)

L'Inter-American Development Bank è una istituzione finanziaria internazionale creata per aiutare la crescita e lo sviluppo economico dei suoi paesi membri in America Latina e nei Caraibi. Possono essere finanziate iniziative in tutti i settori, con particolare riguardo a quello delle infrastrutture, chimico, estrattivo, metallurgico, agro-alimentare, energetico, manifatturiero, turismo, tessile, telecomunicazioni. All'interno del gruppo IADB operano tre strutture a sostegno del settore privato con compiti diversi e complementari, quali, a titolo esemplificativo, la Inter-American Investment Corporation (IIC).
Maggiori informazioni: www.iadb.org, www.iic.org

Banca Europea per gli Investimenti (EIB)

La Banca Europea per gli Investimenti (EIB) è la principale istituzione finanziatrice in seno all'Unione Europea. Creata dal Trattato di Roma, essa fornisce prestiti a medio e lungo termine per progetti nell´ambito degli obiettivi della politiche comunitarie. Le azioni finanziate dalla EIB possono riguardare sia Paesi dell'Unione Europea, sia Paesi terzi, con particolare riguardo ai Paesi dell'Europa Centrale e Orientale, ai Paesi del Mediterraneo e ai Paesi ACP. Possono essere finanziate iniziative di imprese private e enti pubblici nei seguenti settori: industria, agro-industria, turismo e servizi legati al settore produttivo; lavori infrastrutturali a livello locale; produzione di energia; progetti legati alla protezione ambientale.
Maggiori informazioni: www.eib.org

Centro per lo Sviluppo delle Imprese (CDE)

Il Centro per lo Sviluppo delle Imprese (CDE) è una istituzione dell'Unione Europea e dei Paesi ACP, finanziata dal Fondo Europeo di Sviluppo nel quadro della Convenzione di Lomé che associa l'Unione Europea e i settanta paesi ACP. Sotto il nuovo accordo di Cotonou, siglato il 13 giugno 2000 il centro va progressivamente estendendo le proprie competenze arrivando a coprire settori del terziario come il turismo, le telecomunicazioni e i trasporti. Il CDE opera in tutti i 71 Paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico che fanno parte dell'ACP (Africa, Caraibi, Pacifico). I settori principalmente interessati dagli interventi del CDE sono l'industria, le costruzioni, il turismo, le telecomunicazioni, i trasporti, la gestione privata delle infrastrutture e i servizi connessi all'insieme di questi settori.
Maggiori informazioni: www.cde.int

Ufficio per la Promozione Industriale (UNIDO)

L'Ufficio per la Promozione Industriale (IPO) è stato creato sulla base di un accordo firmato tra l'Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO), e il Governo italiano nel 1985. L'obiettivo dell´IPO consiste nel promuovere la collaborazione industriale tra imprese italiane ed imprese nei paesi in via di sviluppo e dell'Europa dell'Est fornendo una serie di servizi che coprono tutte le fasi negoziali con la controparte, dalla ricerca di un partner alla valutazione economico-finanziaria del progetto. Aree obiettivo dell'Organizzazione sono tutti i Paesi in via di sviluppo.
Maggiori informazioni: www.unido.org


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: