Sei in Aggiornato il: 6 Aprile 2017

Deposito bilancio di esercizio

Entro trenta giorni dalla decisione dei soci di approvazione del bilancio deve essere depositata presso l'ufficio del Registro delle imprese, a norma dell'art. 2435 c.c., copia del bilancio approvato.

Condividi questa pagina

Ufficio competente

Registro delle imprese della provincia nella quale è ubicata la sede legale della società.

Regime pubblicitario - Tipo adempimento

  • Regime pubblicitario: pubblicità dichiarativa (ex art. 2448 c.c.)
     
  • Tipo di adempimento: domanda di deposito nel Registro delle imprese
     

Termini di presentazione della domanda - Sanzioni

  • Termine di presentazione della domanda: entro 30 giorni dalla data di approvazione del bilancio1
     
  • Sanzioni:  (per ulteriori informazioni vai alla pagina Sanzioni amministrative)
    • € 91,56  per ogni amministratore, più spese di notifica verbale (dal 1° al 30° giorno di ritardo);
    • € 274,66 per ogni amministratore, più spese di notifica verbale  (dal 31° giorno di ritardo).
       

1Data del verbale, oppure, in caso di verbalizzazione non contestuale, data della deliberazione. In caso di consenso o consultazione espressa per iscritto, se i soci hanno manifestato il loro consenso tutti in un’unica data, quest’ultima coinciderà con la data di approvazione del bilancio di esercizio, nel caso in cui, invece, il consenso sia stato espresso in giorni diversi, la data di approvazione del bilancio sarà quella risultante dalla manifestazione di consenso scritto, reso in ordine temporale dall’ultimo dei soci firmatari.
 

Soggetti legittimati a presentare la domanda in luogo dei soggetti obbligati

  • Procuratore
  • Professionista incaricato: commercialista, ragioniere, perito commerciale regolarmente iscritto nella sezione A o B dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (ex art. 31, legge n. 340/2000, commi 2-quater e quinquies ed ex art. 1, D.Lgs. n. 139/2005, comma 3, lettera q), e comma 4, lettera f)).

 

Firme: chi deve firmare la domanda

Firma digitale del soggetto che presenta la domanda (amministratore, liquidatore, procuratore, professionista incaricato).

Nel caso in cui l’amministratore o il liquidatore siano privi del dispositivo di firma digitale, gli stessi possono:

  • conferire procura ad altro soggetto ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. n. 445/2000. In tal caso, deve essere allegata la procura portante il numero identificativo della pratica, firmata autografamente dall’amministratore o dal liquidatore; a perfezionamento di questa modalità di firma occorre allegare, in un file separato, codificato con il codice E20, copia semplice del documento di identità del soggetto che ha conferito la procura (amministratore o liquidatore);

oppure

  • conferire l’incarico alla presentazione della domanda ad un professionista incaricato, commercialista, ragioniere, perito commerciale regolarmente iscritto nella sezione A o B dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (ex art. 31, legge n. 340/2000, commi 2-quater e quinquies ed ex art. 1, D.Lgs. n. 139/2005, comma 3, lettera q), e comma 4, lettera f), mentre il professionista deve indicare, nel Modello Note della domanda, di essere stato incaricato alla presentazione dall’amministratore o dal liquidatore della società.
    La dichiarazione d’incarico da rendere nel Modello Note, nel caso di professionista che firma con dispositivo contenente il “certificato di ruolo”, è la seguente: “Il sottoscritto… dottore commercialista/ragioniere, consapevole delle responsabilità penali previste in caso di falsa dichiarazione, ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000, dichiara di presentare la domanda su incarico di… (nome e cognome dell’amministratore o del liquidatore)”.
    La dichiarazione d’incarico da rendere nel Modello Note, nel caso di dispositivo di firma privo del “certificato di ruolo”, è la seguente: “Il sottoscritto… dottore commercialista/ragioniere, consapevole delle responsabilità penali previste in caso di falsa dichiarazione, ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000, dichiara di essere iscritto nella sezione… (A o B) dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di…, al n…. Dichiara, inoltre, di non avere a proprio carico provvedimenti disciplinari ostativi all’esercizio della professione e di presentare la domanda su incarico di … (nome e cognome dell’amministratore o del liquidatore)”.

 

 

Modulistica obbligatoria ed eventuale

Si ricorda che per il deposito del bilancio di esercizio devono essere utilizzate le funzioni di spedizione disponibili in webtelemaco.infocamere.it e che lo stesso non rientra tra gli adempimenti compresi nella Comunicazione Unica. 

  • Modello Bdeve risultare compilato nel riquadro DEPOSITO BILANCIO E SITUAZIONE PATRIMONIALE, nel quale deve essere indicato il tipo di bilancio, la data di chiusura dell’esercizio, la data di approvazione del bilancio di esercizio e se la società è obbligata oppure è esonerata dal bilancio in XBRL.

con codice atto:

711 per il deposito del bilancio ordinario

712 per il deposito del bilancio abbreviato

718 per il deposito del bilancio delle microimprese1
 

  • Modello Note (eventuale) in cui deve risultare:

la dichiarazione d’incarico resa da un professionista nel caso in cui l’amministratore o il liquidatore della società, privi del dispositivo di firma digitale, conferiscano allo stesso l’incarico alla presentazione della domanda. 

 

Esempio Distinta R.I. risultante dalla compilazione della modulistica


1Disciplinato dall'art. 2435-ter del c.c., introdotto dall'art. 6 del D.Lgs. n. 139/2015, applicabile ai bilanci relativi agli esercizi finanziari aventi inizio dal 1° gennaio 2016.

Allegati: bilancio in formato XBRL

Il documento è formato in origine come documento informatico

Il bilancio di esercizio, in formato XBRL1, riportante l'indicazione "FIRMATO DIGITALMENTE DA..." seguita dal nome e cognome degli amministratori o dei liquidatori che lo hanno redatto, può essere allegato in una delle seguenti forme:

  • originale informatico (ex art. 21, comma 2, D.Lgs. 82/2005) o duplicato informatico (ex art. 23-bis, comma 1 del D.Lgs. 82/2005) sottoscritto digitalmente dagli amministratori o dai liquidatori
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata2 conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/2000 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata2 prodotta ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Notaio e dallo stesso dichiarata2 conforme ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula

La tassonomia di riferimento per i bilanci di esercizio chiusi il 31/12/2016 o successivamente è quella corrispondente alla vers. 2016-11-14, disponibile sul sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale all'indirizzo http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/pubblica-amministrazione/formato-xbrl-dati-contabili.

 


1Fatti salvi i casi di esonero dal formato XBRL espressamente previsti dalle norme. In tali ipotesi, la copia del bilancio di esercizio non deve essere obbligatoriamente depositata in formato XBRL.

2In calce al documento, prima della dichiarazione, devono essere indicati il nome e cognome degli amministratori o dei liquidatori che hanno redatto e sottoscritto il bilancio.

Allegati: ulteriore bilancio in formato PDF/A (eventuale)

Nel caso in cui la tassonomia XBRL non sia sufficiente a rappresentare il bilancio approvato dalla società secondo i principi di chiarezza, correttezza e verità, deve essere allegato un ulteriore bilancio in formato PDF/A.

  1. Il documento è formato in origine come documento informatico

L'ulteriore bilancio di esercizio, in formato .pdf/A-1, riportante la denominazione della società e l'indicazione "FIRMATO DIGITALMENTE DA..." seguita dal nome e cognome degli amministratori o dei liquidatori che lo hanno redatto,  può essere allegato in una delle seguenti forme:

  • originale informatico (ex art. 21, comma 2 del D.Lgs. 82/2005) o duplicato informatico (ex art. 23-bis, comma 1 del D.Lgs. 82/2005) sottoscritto digitalmente dagli amministratori o dai liquidatori
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata1 conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/2000 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata1 prodotta ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Notaio e dallo stesso dichiarata1 conforme ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  1. Il documento è formato in origine come documento cartaceo

L'ulteriore bilancio di esercizio, in formato .pdf/A-1, riportante la denominazione della società e  l'indicazione "IN ORIGINALE FIRMATO AUTOGRAFAMENTE DA..." seguita dal nome e cognome degli amministratori o dei liquidatori che lo hanno redatto1,  può essere allegato in una delle seguenti forme:

  • copia informatica sottoscritta dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/20002 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata prodotta ai sensi dell’art. 22 , comma 3, del D.Lgs. n. 82/20053 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal Notaio e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell’art. 22, comma 2, del D.Lgs. n. 82/20053 utilizzando l'apposita formula

1Il nome e cognome degli amministratori o dei liquidatori che hanno redatto e sottoscritto il bilancio devono essere indicati in calce al documento, prima della dichiarazione.

2La copia informatica può essere copia per immagine, derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto, oppure può essere copia informatica che riproduce il contenuto dell'atto cartaceo.

3La copia informatica deve essere una copia per immagine derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto.

Allegati: decisione dei soci di approvazione del bilancio

Il bilancio può essere approvato:

  • dall'assemblea dei soci: in tal caso occorre allegare il verbale di assemblea
  • dai soci con decisioni adottate mediante consultazione scritta o consenso espresso per iscritto: in tal caso occorre allegare le decisioni dei soci, riportanti ciascuna la data della manifestazione del consenso, e il verbale riepilogativo del risultato conseguito redatto dagli amministratori (o liquidatori).
  1. Il documento che approva il bilancio è formato in origine come documento informatico

Il documento (verbale di assemblea/decisioni dei soci con verbale riepilogativo), in formato .pdf/A-1, riportante l'indicazione "FIRMATO DIGITALMENTE DA..." seguita dal nome e cognome dei soggetti che lo hanno sottoscritto,  può essere allegato in una delle seguenti forme:

  • originale informatico (ex art. 21, comma 2, D.Lgs. 82/2005) o duplicato informatico (ex art. 23-bis, comma 1 del D.Lgs. 82/2005) sottoscritto digitalmente dagli autori del documento
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata1 conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/2000 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata1 prodotta ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Notaio e dallo stesso dichiarata1 conforme ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  1. Il documento che approva il bilancio è formato in origine come documento cartaceo

Il documento (verbale di assemblea/decisioni dei soci con verbale riepilogativo), in formato .pdf/A-1, riportante l'indicazione "IN ORIGINALE FIRMATO AUTOGRAFAMENTE DA..." seguita dal nome e cognome dei soggetti che lo hanno sottoscritto,  può essere allegato in una delle seguenti forme:

  • copia informatica sottoscritta dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/20002 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata prodotta ai sensi dell’art. 22 , comma 3, del D.Lgs. n. 82/20053 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal Notaio e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell’art. 22, comma 2, del D.Lgs. n. 82/20053 utilizzando l'apposita formula

 


1Il nome e cognome dei soggetti che hanno sottoscritto il documento devono essere indicati in calce allo stesso, prima della dichiarazione.

2La copia informatica può essere copia per immagine, derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto, oppure può essere copia informatica che riproduce il contenuto dell'atto cartaceo.

3La copia informatica deve essere una copia per immagine derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto.

 

Allegati: relazione sulla gestione (eventuale)

  1. il documento è formato in origine come documento informatico

La relazione sulla gestione1,  in formato .pdf/A-1, riportante la denominazione della società, la data di redazione e l'indicazione "FIRMATO DIGITALMENTE DA..." seguita dal nome e cognome dei soggetti che l'hanno redatta (amministratori/liquidatori), può essere allegata in una delle seguenti forme:

  • originale informatico (ex art. 21, comma 2, D.Lgs. 82/2005) o duplicato informatico (ex art. 23-bis, comma 1 del D.Lgs. 82/2005) sottoscritto digitalmente dagli amministratori o dai liquidatori
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata2 conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/2000 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata2 prodotta ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Notaio e dallo stesso dichiarata2 conforme ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  1. il documento è formato in origine come documento cartaceo

La relazione sulla gestione1,  in formato .pdf/A-1, riportante la denominazione della società, la data di redazione e l'indicazione "IN ORIGINALE FIRMATO AUTOGRAFAMENTE DA..." seguita dal nome e cognome dei soggetti che l'hanno redatta (amministratori/liquidatori) può essere allegata in una delle seguenti forme:

  • copia informatica sottoscritta dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/20003 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata prodotta ai sensi dell’art. 22 , comma 3, del D.Lgs. n. 82/20054 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal Notaio e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell’art. 22, comma 2, del D.Lgs. n. 82/20054 utilizzando l'apposita formula

 


1Sono esonerate dalla redazione della relazione sulla gestione:

  • le società che possiedono le condizioni per poter redigere il bilancio abbreviato, previste dall’articolo 2435-bis c.c., e che forniscano nella nota integrativa le informazioni richieste dai numeri 3) e 4) dell’articolo 2428 c.c.;
  • le micro-imprese quando in calce allo stato patrimoniale risultino le informazioni richieste dai numeri 3) e 4) dell'articolo 2428 c.c..

2Il nome e cognome dei soggetti che hanno sottoscritto il documento devono essere indicati in calce allo stesso, prima della dichiarazione.

3La copia informatica può essere copia per immagine, derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto, oppure può essere copia informatica che riproduce il contenuto dell'atto cartaceo.

4La copia informatica deve essere una copia per immagine derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto.

Allegati: relazione del sindaco/collegio sindacale (eventuale)

  1. il documento è formato in origine come documento informatico

La relazione del sindaco/collegio sindacale,  in formato .pdf/A-1, riportante la denominazione della società, la data di redazione e l'indicazione "FIRMATO DIGITALMENTE DA..." seguita dal nome e cognome dei sindaci che l'hanno redatta, può essere allegata in una delle seguenti forme:

  • originale informatico (ex art. 21, comma 2, D.Lgs. 82/2005) o duplicato informatico (ex art. 23-bis, comma 1 del D.Lgs. 82/2005) sottoscritto digitalmente dai sindaci
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata1 conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/2000 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata1 prodotta ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Notaio e dallo stesso dichiarata1 conforme ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  1. il documento è formato in origine come documento cartaceo

La relazione del sindaco/collegio sindacale,  in formato .pdf/A-1, riportante la denominazione della società, la data di redazione e l'indicazione "IN ORIGINALE FIRMATO AUTOGRAFAMENTE DA..." seguita dal nome e cognome dei sindaci che l'hanno redatta, può essere allegata in una delle seguenti forme:

  • copia informatica sottoscritta dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/20002 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata prodotta ai sensi dell’art. 22 , comma 3, del D.Lgs. n. 82/20053 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal Notaio e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell’art. 22, comma 2, del D.Lgs. n. 82/20053 utilizzando l'apposita formula

 


1Il nome e cognome dei soggetti che hanno sottoscritto il documento devono essere indicati in calce allo stesso, prima della dichiarazione.

2La copia informatica può essere copia per immagine, derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto, oppure può essere copia informatica che riproduce il contenuto dell'atto cartaceo.

3La copia informatica deve essere una copia per immagine derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto.

 

Allegati: relazione del revisore/società di revisione (eventuale)

  1. il documento è formato in origine come documento informatico

La relazione del revisore/società di revisione, in formato .pdf/A-1, riportante la denominazione della società, la data di redazione e l'indicazione "FIRMATO DIGITALMENTE DA..." seguita dal nome e cognome del revisore/legale rappresentante della società di revisione che l'ha redatta, può essere allegata in una delle seguenti forme:

  • originale informatico (ex art. 21, comma 2 del D.Lgs. 82/2005) o duplicato informatico (ex art. 23-bis, comma 1 del D.Lgs. 82/2005) sottoscritto digitalmente dal revisore/legale rappresentante della società di revisione
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata1 conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/2000 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata1 prodotta ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta digitalmente dal Notaio e dallo stesso dichiarata1 conforme ai sensi dell’art. 23-bis, comma 2, del D.Lgs. n. 82/2005 utilizzando l'apposita formula
  1. il documento è formato in origine come documento cartaceo

La relazione del revisore/società di revisione, in formato .pdf/A-1, riportante la denominazione della società, la data di redazione e l'indicazione "IN ORIGINALE FIRMATO AUTOGRAFAMENTE DA..." seguita dal nome e cognome del revisore/legale rappresentante della società di revisione che l'ha redatta, può essere allegata in una delle seguenti forme:

  • copia informatica sottoscritta dal Professionista incaricato e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell'art. 31, comma 2 quinquies, della Legge n. 340/20002 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal soggetto che presenta la domanda e dallo stesso dichiarata prodotta ai sensi dell’art. 22 , comma 3, del D.Lgs. n. 82/20053 utilizzando l'apposita formula
  • copia informatica sottoscritta dal Notaio e dallo stesso dichiarata conforme ai sensi dell’art. 22, comma 2, del D.Lgs. n. 82/20053 utilizzando l'apposita formula

 


1Il nome e cognome dei soggetti che hanno sottoscritto il documento devono essere indicati in calce allo stesso, prima della dichiarazione.

2La copia informatica può essere copia per immagine, derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto, oppure può essere copia informatica che riproduce il contenuto dell'atto cartaceo.

3La copia informatica deve essere una copia per immagine derivante da scansione ottica dell’atto originale cartaceo, riportante la firma autografa dei soggetti che lo hanno sottoscritto.

 

Registrazione dell'atto

Obbligatoria in caso di distribuzione di utili in sede di approvazione del bilancio (Risoluzione della Direzione centrale dell’Agenzia delle Entrate n. 353/E del 05 dicembre 2007).

La registrazione può essere comprovata in una delle seguenti modalità:

  • dal timbro apposto dall'Agenzia delle Entrate sulla copia del/la verbale/decisione dei soci
  • apponendo in calce al/la verbale di assemblea/decisione dei soci la formula: “Effettuata la registrazione presso l’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate di..., in data..., numero...”
  • apponendo, nell’ipotesi  in cui non sia stato ancora assegnato il numero di registrazione, la formula: “Effettuata la registrazione presso l’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate di..., in data..., numero in corso di attribuzione”. 
     

Importi

  • Diritti di segreteria: euro 62,701
  • Imposta di bollo: euro 65,001 se assolta tramite la Camera di Commercio di Torino – autorizzazione Ministero delle Finanze – Direzione Generale delle Entrate in Piemonte – n. 9/2000 del 26/09/2000

1Esente se start-up innovativa o incubatore certificato, per i primi cinque anni dall'iscrizione nella sezione speciale del registro delle imprese.

2Esente se start-up innovativa, incubatore certificato o PMI innovativa, per i primi cinque anni dall'iscrizione nella sezione speciale del registro delle imprese.

 

Approfondimento

Il bilancio d’esercizio è redatto dagli amministratori ed è costituito da:

  • stato patrimoniale
  • conto economico
  • rendiconto finanziario1
  • nota integrativa

Lo stato patrimoniale, il conto economico, il rendiconto finanziario e la nota integrativa, tuttavia, rappresentano parti di un sistema unitario e organico per cui devono essere considerate in maniera strettamente congiunta, non fosse altro per le correlazioni esistenti, in questo senso esse costituiscono un unico documento contabile.

Il bilancio di esercizio deve essere “redatto con chiarezza” e “rappresentare in modo veritiero e corretto” la situazione patrimoniale e finanziaria della società e il risultato economico dell’esercizio.

Il bilancio di esercizio, una volta redatto, diviene oggetto di una serie di relazioni rispettivamente a cura dell’organo amministrativo e degli organi di controllo della società:

  • relazione sulla gestione degli amministratori (eventuale);
  • relazione del sindaco unico o del collegio sindacale (se nominato);
  • relazione dell’organo incaricato del controllo contabile, revisore o società di revisione (se nominati).

Successivamente, il bilancio è sottoposto ai soci per la sua approvazione entro il termine stabilito dall’atto costitutivo e comunque non superiore a centoventi giorni dalla chiusura dell’esercizio, salva la possibilità di un maggior termine (di centottanta giorni) nei limiti e alle condizioni previste dal secondo comma dell’articolo 2364 c.c.2

In genere i soci approvano il bilancio in assemblea, ma possono anche approvarlo facendo ricorso ad uno dei sistemi di decisione alternativi al metodo collegiale e cioè, tramite consenso o consultazione espressi per iscritto (ex art. 2479, comma 2, c.c.).

A questo scopo, il bilancio e le relative relazioni devono restare depositati in copia, presso la sede della società, durante i quindici giorni che precedono l’assemblea (o le decisioni), affinché i soci possano prenderne visione.

Nel rispetto dei principi di "chiarezza" e "veridicità", alla società è riconosciuta la facoltà (non l’obbligo), di redigere il bilancio in forma abbreviata quando, nel primo esercizio o, successivamente, per due esercizi consecutivi, non abbia superato determinati limiti fissati con direttive europee recepite dal nostro legislatore.

La società può quindi redigere il bilancio in forma abbreviata quando, nel primo esercizio (con riferimento alla data di costituzione della società) o, successivamente, per due esercizi consecutivi, non abbia superato due dei seguenti limiti3:

  • totale dell’attivo o dello stato patrimoniale: 4.400.000 euro;
  • ricavi delle vendite e delle prestazioni (fatturato): 8.800.000 euro;
  • dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 50 unità.

Le società che redigono il bilancio in forma abbreviata sono esonerate dalla redazione del rendiconto finanziario e dalla relazione sulla gestione (solo se nella nota integrativa sono presenti le informazioni richieste dai numeri 3) e 4) dell’articolo 2428 c.c.)

Sono considerate micro-imprese le società di cui all'articolo 2435-bis c.c. che nel primo esercizio o, successivamente, per due esercizi consecutivi, non abbiano superato due dei seguenti limiti:

  1. totale dell'attivo dello stato patrimoniale : 175.000 euro;
  2. ricavi delle vendite e delle prestazioni: 350.000 euro;
  3. dipendenti occupati in media durante l'esercizio: 5 unità.

Tali società sono esonerate dalla redazione:

  • del rendiconto finanziario;
  • della nota integrativa: quando in calce allo stato patrimoniale risultino le informazioni previste dal primo comma dell'articolo 2427 c.c., numeri 9) e 16);
  • dalla relazione sulla gestione: quando in calce allo stato patrimoniale risultino le informazioni richieste dall'articolo 2428 c.c., numeri 3) e 4).

Pubblicità legale nel Registro delle imprese

DEPOSITO DEL BILANCIO DI ESERCIZIO

La domanda di deposito del bilancio di esercizio deve essere presentata al Registro delle imprese competente dagli amministratori, entro il termine di trenta giorni dalla sua approvazione4.

Con il bilancio devono anche essere depositati copia del verbale di assemblea di approvazione (o della documentazione comprovante la decisione dei soci assunta con consenso o consultazione espressa per iscritto), della relazione sulla gestione e delle relazioni del sindaco unico/collegio sindacale e dell’organo incaricato del controllo contabile, se nominati.

Gli effetti della pubblicità legale nel Registro delle imprese sono quelli della pubblicità dichiarativa (art. 2448 c.c.): il bilancio d’esercizio se non depositato, non può essere opposto ai terzi da chi è obbligato a richiedere il deposito, a meno che questi non provi che i terzi ne abbiano avuto conoscenza.

ELENCO DEI SOCI: ABOLIZIONE LIBRO SOCI

Con l’entrata in vigore dell’articolo 16, comma 12-octies della legge n. 2 del 28 gennaio 2009 è stato definitivamente eliminato, con riguardo alle sole società a responsabilità limitata e società consortili a responsabilità limitata, l’obbligo di tenuta del libro soci come prevedeva l’articolo 2478-bis del codice civile. Le stesse società non hanno, quindi, nemmeno più l’obbligo di depositare per l’iscrizione al registro delle imprese l’elenco dei soci, o di comunicare la conferma dell’elenco soci già depositato con il bilancio dell’esercizio precedente.

L’obbligo di depositare, per l’iscrizione, l’elenco dei soci, come prevedeva l’articolo 2478-bis, resta tuttavia in tutti i casi di approvazione del bilancio di esercizio prima del 30 marzo 2009 (data di entrata in vigore dell’art. 16 comma 12-octies della legge n. 2/2009).


1I bilanci relativi agli esercizi finanziari aventi inizio a partire dal 1° gennaio 2016 devono essere costituiti dallo stato patrimoniale, dal conto ecomonico, dal rendiconto finanziario e dalla nota integrativa.

2Al quale fa espresso rinvio l’articolo 2478 bis c.c.. E’ possibile usufruire del maggior termine di centottanta giorni quando:

  • sia previsto dallo statuto
  • la società sia tenuta alla redazione del bilancio consolidato
  • quando lo richiedono particolari esigenze relative alla struttura e all’oggetto della società.

3Secondo quanto dispone l’articolo 2435-bis c.c., come modificato dall’articolo 1, comma 4, del D. Lgs. n. 173/2008 che ha recepito la direttiva CE 2006/46.

4In caso di consultazione o consenso espressi per iscritto, se i soci hanno manifestato il loro consenso tutti in un’unica data, quest’ultima coinciderà con la data di approvazione del bilancio di esercizio,  nel caso in cui, invece, il consenso sia stato espresso in giorni diversi, la data di approvazione del bilancio sarà quella risultante dalla manifestazione di consenso scritto, reso in ordine temporale dall’ultimo dei soci firmatari.

 

 

 


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: