Sei in Aggiornato il: 18 Ottobre 2017

Collaudo di posa in opera

Condividi questa pagina

Con la Direttiva Europea 2014/32/UE (M.I.D.) il collaudo di posa in opera/verifica prima non è più necessario per la quasi totalità degli strumenti ad uso legale, rimanendo valido solo per alcune tipologie tra i quali i misuratori massici di metano, indicatori di livello,...

DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA

Gli strumenti metrici, prima della loro immissione in uso, vanno sottoposti a controllo per accertare che presentino i requisiti formali e metrologici previsti dai relativi Decreti Ministeriali di ammissione o dai Certificati di approvazione CE al tipo.

La verifica prima può essere:

  • verifica prima nazionale
    quella che fa riferimento ai decreti Ministeriali di ammissione
  • verifica prima CE
    quella che fa riferimento ai Certificati di Approvazione CE rilasciati da appositi Organismi Comunitari.

La verifica prima/collaudo di posa in opera viene effettuata dai funzionari del Servizio Metrico presso gli stabilimenti dei fabbricanti o sul luogo di esercizio.
Con il D.M. 179/2000 (verifica prima nazionale) e con la Direttiva 4/5/2001 (verifica prima CE) la Camera di commercio può autorizzare i fabbricanti a lavorare in regime di autocertificazione.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

La verifica prima può essere richiesta solo dalle ditte che rivestano la qualifica di fabbricanti metrici.

Una volta accertata la necessità di tale intervento previo contatti con il Servizio Metrico, agli interessati verranno fornite istruzioni e modulistica per procedere all'inoltro dell'istanza.


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: