Sei in Aggiornato il: 4 Febbraio 2016

Cancellazione per cessazione di attività artigiana mentre continua l’attività commerciale

Condividi questa pagina
  • quadro A/ ESTREMI DELLA DOMANDA / DENUNCIA (indicare la sigla provincia e il n. rea)
  • quadroB2/ VARIAZIONI DI ATTIVITÀ NELLA SEDE (compilare il quadro relativo alla “cessazione di parte dell’attività“ indicando la data e l’attività artigiana cessata)



MOD. SECONDARIO: UL - SEZ. MODIFICA

  • quadro / TIPO DI DENUNCIA
  • quadroC1/ TIPO DI UNITÀ LOCALE
  • quadroC4/ ATTIVITÀ NELL’UNITÀ LOCALE

L’esempio riguarda il caso in cui la società esercitava nell’unità locale sia attività artigiana che attività commerciale. Cessando solo l’attività artigiana si compilano i riquadri C1 / NUOVO TIPO DI UNITÀ LOCALE e C4 / ATTIVITÀ NELL’UNITÀ LOCALE per indicare rispettivamente il codice relativo al tipo di unità locale (es.: NEG – NEGOZIO) e l’attività commerciale rimanente.


MOD. SECONDARIO: AA

  • quadro / GENERALITÀ ARTIGIANE (indicare n. albo e dichiarazione di cui agli art. 46, 47 del DPR 445/2000)
  • quadro 5 / CANCELLAZIONE DALL’ALBO DELLE IMPRESE ARTIGIANE (compilare il riquadro corrispondente a “cessa solo dall’albo”. Selezionare con il tasto F4 il codice corrispondente alla causale cessazione, in questo caso “CR: cessazione attività con requisiti artigiani” , e scrivere la data cessazione; solo nei casi in cui la motivazione non é compresa nella tabella compilare “altro motivo”).
Pratica telematica: bollo 59,00 (65,00 se SRL) - diritti 30,00
 
 

 

 


Ti è stata utile questa pagina?: