Sei in Aggiornato il: 28 Novembre 2017

Anagrafica

Condividi questa pagina

 

VARIAZIONI ANAGRAFICHE
 

VARIAZIONI ACQUISITE D'UFFICIO dalla Sezione Regionale
Dal 13/11/2012 non è più prevista la comunicazione delle variazioni anagrafiche (sede legale, legali rappresentanti e le trasformazioni societarie che non implicano la modifica del codice fiscale o la partita I.V.A. dell’impresa) comunicate al registro imprese o al repertorio delle notizie economiche e amministrative (delibera del Comitato Nazionale n. 5/2012), in quanto acquisite d'ufficio dalla Sezione Regionale. 
Le imprese che hanno prestato garanzia finanziaria (categorie 1, 5, 8, 9, 10), su richiesta della Sezione Regionale, dovranno comunque presentare un’appendice alla fideiussione assicurativa/bancaria che riporti l’effettiva variazione. 
 

VARIAZIONI CHE DEVONO ESSERE COMUNICATE alla Sezione Regionale
Le imprese sono tenute a comunicare tramite PEC alla Sezione regionale competente:

a)  il trasferimento della sede legale presso altra Sezione regionale
il trasferimento della sede legale nel territorio di competenza di altra Sezione regionale rispetto a quella che ha provveduto all’iscrizione deve essere comunicato tramite PEC alla Sezione regionale nel cui territorio è trasferita la sede (circolare del Comitato nazionale n. 1140/2014). Quest'ultima provvede alla variazione dell'iscrizione dandone comunicazione alla Sezione di provenienza che procede alla cancellazione dell'impresa dal proprio elenco.
 

b)  i conferimenti, cessioni, fusioni, donazioni, affitti di azienda
con la delibera n. 7/2014  il Comitato nazionale ha stabilito che nei casi di variazione dell’iscrizione all’Albo che prevedono il trasferimento dell'iscrizione stessa ad altro soggetto giuridico, a seguito di fusioni, incorporazioni, scissioni, donazioni, cessioni d’azienda o ramo d’azienda, conferimenti, la variazione deve essere comunicata, entro 30 giorni, dall'impresa cui viene trasferita l'iscrizione.

L’affitto d’azienda o di ramo di azienda, è ammesso a condizione che tali titoli abbiano una durata non inferiore a 5 anni a decorrere dalla data di efficacia di iscrizione all’Albo dell’impresa locataria, oppure, nel caso di impresa già iscritta, avere una durata almeno pari al periodo residuo di validità dell’iscrizione (circolare n. 536/2016 del Comitato nazionale).

La comunicazione di variazione deve essere inviata tramite PEC alla Sezione regionale tassativamente entro 30 giorni dalla data di efficacia del trasferimento utilizzando la dichiarazione di cui all'allegato "A" alla delibera del Comitato n. 7/2014, corredata, ove, necessario, dall’appendice alla polizza fideiussoria già prestata riportante gli estremi della variazione intervenuta. Oltre tale termine dovrà essere presentata regolare istanza di nuova iscrizione.

La comunicazione di trasferimento dell’iscrizione non può comprendere alcuna variazione rispetto alla posizione ceduta. Le eventuali integrazioni e cancellazioni di mezzi, codici eer, variazione di classe dimensionale potranno essere presentate solo successivamente con apposita istanza. Solo il responsabile tecnico può essere nominato ex novo contestualmente alla comunicazione di trasferimento dell’iscrizione.

La Sezione regionale, affinchè l’impresa subentrante possa continuare ad operare, rilascia una ricevuta provvisoria che deve accompagnare i provvedimenti di iscrizione e di modifica, in corso di validità, dell’impresa cedente. Entro 60 giorni dalla ricezione della comunicazione la Sezione regionale conclude l’istruttoria e delibera sull’accoglimento o sul rigetto della stessa dandone comunicazione all’impresa.
La ricevuta provvisoria può essere emessa solo in caso di comunicazione completa e regolare.

La Sezione regionale provvede a cancellare d’ufficio dall’Albo l’impresa cedente contestualmente all’iscrizione dell’impresa subentrante quando tutte le attività oggetto di iscrizione all’Albo vengono trasferite.

Documentazione da allegare alla comunicazione di variazione
- Dichiarazione  allegato “A”, a cura dell'impresa subentrante
- Intercalare RT (2 pagine, 146Kb), a cura del responsabile tecnico con allegato un documento di identità in corso di validità. Nel caso di nomina di un nuovo responsabile tecnico allegare anche la  documentazione completa attestante il possesso dei requisiti richiesti per la categoria d’interesse;
- appendice alla polizza fideiussoria già prestata dall'impresa cedente riportante gli estremi della variazione intervenuta.

Nota
Successivamente alla presentazione della comunicazione via PEC, nel corso dell’istruttoria, l’impresa subentrante dovrà presentare alla Sezione:
- copia delle carte di circolazione di tutti i mezzi di trasporto, oggetto del trasferimento, volturate;
- copia della licenza conto proprio, volturate, nel caso di veicoli in possesso di tale licenza;
- copia dell’eventuale autorizzazione provinciale alla gestione del proprio impianto volturata (nel caso di veicoli immatricolati uso proprio).

Pagamenti
- La comunicazione di trasferimento d’impresa è esente dal pagamento dell’imposta di bollo e dei diritti di segreteria.
- La tassa di concessione governativa e il diritto annuo verranno richiesti dalla Sezione solo dopo l’emissione del provvedimento definitivo.

 

 

 


Ti è stata utile questa pagina?: 
Contatto: